TORTA DI PESCHE E LAMPONI

Avremo giorni lunghi
gonfi di caldo
tutti da giocare
sere tiepide, notti azzurre
per non addormentarsi
stelle cadenti da spiare.

Avremo fresche mattine brevi
erba verde da pestare
sabbia per stampare le tracce
dei nostri piedi nudi.

Avremo un libro speciale
e un albero speciale
fresco e alto su di noi
mentre leggiamo il libro.

E pesche di velluto
gelide angurie
ciliegie gemelle
lingue fresche e lunghe
per succhiar gelati.

Avremo un’estate intera
da infilarci in tasca
alla fine dell’estate
quando saremo un po’ più vecchi,
più vecchi di un’estate.
(Beatrice Masini)

Questa poesia viene dal libro dei compiti delle vacanze di mia figlia. Si capisce che mi piace l’estate????




E questa torta, invece, è di una giovane famosa cake designer italiana, che seguo da tempo: Leda Intorta. L’ho presa dal suo sito. QUI!
La mia variante è stata quella di aggiungere dei lamponi. La prossima volta la farò con 5 pesche perchè 2 mi sono sembrate poche.





INGREDIENTI:
300 g di farina 00
100 g di farina di mandorle
100 g di zucchero di canna
100 g di zucchero semolato
1 vasetto di yogurt bianco
80 g di olio di semi
20 g di latte
12 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
semi raschiati da 12 baccello di vaniglia
4 uova
2 pesche sbucciate e tagliate a fettine


In una ciotola miscelare insieme le farine, lo zucchero,  il lievito e il sale.


In un’altra ciotola sbattere le uova con lo yogurt, l’olio e  la vaniglia.


Unire gli ingredienti liquidi agli ingredienti secchi e amalgamare.
Unire le pesche a fettine e versare il composto in una tortiera diametro 18 cm imburrata e infarinata.


Cuocere in forno statico a 180° per 40 minuti.





Precedente PLUMCAKE SALATO AI POMODORINI, OLIVE E FETA Successivo BIRTHDAY CAKE

8 commenti su “TORTA DI PESCHE E LAMPONI

  1. Bella la poesia, bellissima la torta! Ti è venuta altissima come piace a me. Prelevo la ricetta, of course! 🙂 Ciao e a presto… spero! Baci, Ada

  2. Incantevole la tua torta di pesche e lamponi e immagino la bontà, anche per l'utilizzo della farina di mandorle, brava! E complimenti anche per il tuo delizioso blog, appena scoperto: mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così non rischio di perdermi le tue prossime realizzazioni, per intanto piacere di averti incontrata e buon fine settimana!

I commenti sono chiusi.