Torta frolla con ciliegie e ricotta

Questa torta l’ho mangiata per la prima volta a Roma, in una trattoria tipica di cucina romana in una bellissima serata d’ estate ed ho aspettato un anno prima di poterla preparare con le ciliegie fresche. La morbidezza della ricotta e l’acidità delle ciliege anche se molto mature, creano un contrasto che difficilmente si dimentica. Il tutto racchiuso in un guscio croccante di pasta frolla tirata sottile.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gricotta mista (vaccina e pecora)
  • 100zucchero a velo vanigliato
  • 500 gciliegie (già snocciolate)
  • 100 gzucchero
  • 500 gpasta frolla (clicca per la ricetta)

Strumenti

  • Teglia a cerniera 24 cm di diametro
  • carta da forno

Preparazione

  1. Prima di tutto dividere in due la pasta frolla e con il mattarello stendere la pasta per ricavarne due sfoglie.

  2. Intanto mettere in una pentola le ciliege e lo zucchero e far cuocere a fuoco moderato per 30 minuti da quando va in ebollizione. dopodichè separare le ciliege dal liquido di cottura.

    In una altra ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero vanigliato fino ad ottenere una crema morbida e ben amalgamata.

  3. Nel frattempo accendere il forno a 180 gradi statico, programma sopra e sotto, posizionando la griglia nel mezzo del forno.

    A questo punto foderare la teglia con un disco di pasta frolla, stendere lo strato di ciliegie e sopra queste uno strato di ricotta.

  4. Chiudere il tutto con il secondo disco di pasta frolla eliminando la pasta in eccesso.

  5. Infornare e cuocere per 40 minuti. Passati 30 minuti controllare la torta e se non è ancora dorata come la foto continuare la cottura per altri 10 minuti.

  6. Togliere la torta dal forno e far raffreddare per 2 ore.

    Quindi togliere il bordo a cerniera e completare il raffreddamento.

Consiglio

Preparare la torta il giorno prima ed una volta fredda conservarla in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente, in modo da mantenere friabile la pasta frolla.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.