Stufato di patate e cavolfiore con salsicce

Questo stufato è l’evoluzione di quello tutto vegetale che preparava sempre mia nonna (la cui ricetta è possibile richiamare con il seguente link
https://blog.giallozafferano.it/pizzicotta/stufato-di-cavolo-romanesco-e-patate/ ), perchè ho aggiunto le salsicce di suino. In alternative si possono utilizzare salsicce di altri tipi di carne.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

 
  • 4salsicce
  • 1 kgcavolfiore verde (o romanesco)
  • 4patate
  • 2carote
  • 1 gambosedano
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 fogliaalloro
  • 1 ramettorosmarino
  • 1cipollotto fresco
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Prima di tutto pulire il cavolo, ricavandone tante roselline, così come si presentano. Ridurre a pezzetti anche le foglie più tenere.

    Lavare sotto acqua corrente e scolare.

  2. Poi pulire le patate, lavarle ed asciugarle, quindi tagliarle a pezzi non troppo piccoli.

  3. Infine, tagliare anche le carote, il sedano e il cipollotto.

  4. Intanto in una padella antiaderente rosolare le salsicce, girandole e punzecchiandole, in modo che si cuociano su tutti i lati.

  5. Mentre le salsicce si rosolano, bagnarle con qualche goccio di vino bianco.

    Dopo circa 10 minuti le salsicce saranno pronte.

  6. A questo punto in una pentola abbastanza grande, soffriggere olio, cipollotto, sedano e carota e poi unire tutti gli altri ingredienti.

    Quindi, mescolare bene, salare ed aggiungere un bicchiere di acqua.

    Poi, coprire la pentola con il coperchio e cuocere per almeno 30 minuti a fuoco moderato, avendo cura di mescolare ogni tanto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.