Riso nero, asparagi e mazzancolle profumati allo zafferano

Piatto sofisticato ma semplice da fare. E’ successo garantito. Gli ingredienti sono ben equilibrati tra loro e lo zafferano li valorizza a pieno.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgmazzancolle (oppure gamberi)
  • 500 griso nero Venere
  • 500 gasparagi verdi
  • 1scalogno
  • zafferano in pistilli (almeno 10 pistilli)
  • prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

Piccola raccomandazione: se si utilizzano mazzancolle o gamberi surgelati, ricordarsi di tirarli fuori dal freezer per tempo e tenerli in frigorifero fino a che non saranno scongelati. Sciacquare prima di cuocere.
  1. Prima di tutto, mettere a cuocere il riso nero in acqua bollente e salata per circa 20 minuti.

    Poi, mondare gli asparagi e dividerli in due parti: le teste da cuocere a parte ed il resto dei gambi da tagliare a pezzetti e cuocere con acqua, poco sale e olio per almeno 15 minuti. Si dovrà ottenere una specie di brodo con asparagi. Quando saranno cotti, frullare gli asparagi ottenendo una crema.

    Se dovesse risultare molto liquida, addensare con un cucchiaio di maizena o fecola di patate oppure con fiocchi di patate per purè.

  2. In una padella con poco olio cuocere le teste degli asparagi girandoli spesso. Devono rimanere croccanti.

  3. In un’altra padella, con scalogno tagliato sottile ed olio cuocere le mazzancolle a fuoco vivo per 10 minuti. Condire con poco sale e prezzemolo tritato.

    Aggiungere lo zafferano ed amalgamare bene.

  4. Passiamo a preparare il riso.

    In una padella tipo wok unire 2/3 delle mazzancolle ed il suo sughetto di cottura; metà delle teste degli asparagi ed il suo sughetto di cottura; ed il riso.

    Amalgamare tutti gli ingredienti ed assaggiare.

  5. Distribuire su tutti i piatti la purea di asparagi e sopra ad essa il riso.

    Appoggiare sul riso le mazzancolle e le teste degli asparagi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.