Rollè di Coniglio

Di solito la carne di coniglio viene un pò snobbata. Quando vivevo a Roma la porzione dello scaffale della carne preconfezionata nel mio supermercato di quartiere dedicata al coniglio, di cui venivano commercializzati sempre e soli i cosci, era sempre piena.

Avevo un po’ di rammarico per questo ma di solito, essendo il coniglio poco richiesto, il supermercato veniva rifornito della sua carne una sola volta a settimana dunque, una vota capito il giorno di arrivo, riuscivo a prendere sempre il prodotto “fresco” anche se derivante da allevamento massivo.

Inutile dire che andare dal macellaio è la soluzione più coerente per ottenere una materia prima di migliore qualità, scelta ottima poi se si predilige il coniglio allevato nelle vicinanze di dove si vive per il principio del Km zero.

Tutto questo per dire che ieri ho cucinato un buonissimo rollè di coniglio, delicato ma saporito, che mi ha permesso di fare una bella figura per una cena inaspettata.

Che dite? Volete assaggiare? Iniziamo a cucinare?

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 Coniglio (Intero almeno da 2 kg)
  • 1 mazzetto Finocchietto selvatico
  • 1/2 limone (spremuto e polpa)
  • 1 tazza da caffè Vino bianco
  • 200 g Pancetta fresca
  • 1 rametto Rosmarino
  • 3 foglie Alloro
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe
  • 1 patata (grande)
  • 3 spicchi Aglio
  • 1 costa Sedano
  • 1 carota
  • 1 Cipolla

Preparazione

  1. Prendi il coniglio e disossalo altrimenti richiedilo al tuo macellaio di fiducia già disossato. Per farlo a mano orientativamente ci vuole una ventina di minuti (non l’ho fatto io, una persona speciale mi ha aiutato).

  2. Irrora con un po’ di vino bianco, condisci sulla parte interna con sale, pepe, due spicchi di aglio tagliato a pezzettini, rametti di finocchietto selvatico e di rosmarino, succo di limone e fettine della sua polpa, e completa con la pancetta fresca tagliata fina.

  3. Chiudi il coniglio a rollè e legalo a mo di piccolo arrosto, con lo spago da cucina e mettilo in frigo per qualche ora se puoi in modo che la carne si insaporisca.

  4. Trasferisci il rollè in una pentola completamente d’acciao, innaffia con olio di oliva e aggiungi gli odori(patata, cipolla, carota, sedano, foglie di alloro e lo spicchi di aglio).

  5. Porta il forno a 180 gradi e inserisci la pentola coperta con carta di alluminio. Dopo una mezz’ora scopri e metti il forno in modalità ventilato e fai cuocere per almeno 1 altra mezz’ora.

  6. A cottura togli dal forno e fai freddare per bene.

  7. Trasferisci il rollè una volta freddo su un tagliere, fallo a fettine con un coltello ben affilato e irrora con il suo sugo di cottura che invece avrai scaldato.

    Questo permetterà sia di scaldare il rollè si di renderlo perfettamente umido e saporito

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.