La lievitazione

La lievitazione

Alepizza910

Una volta pronto adagiate l’impasto, che abbiamo trattato nel precedente post, su un piano e copritelo con uno straccio bagnato o con della pellicola e lasciatelo riposare per mezz’ora circa in modo da far attivare il lievito.

Tagliate l’impasto in pezzi da 250 grammi circa e formate panetti di forma rotonda stringendo la pasta su se stessa. Copriteli e lasciate riposare a temperatura ambiente per qualche ora (3/4 ore). Dopodiché riporre in frigorifero per 48 ore.

Prima di stendere, farcire ed infornare lasciate stemperare l’impasto a temperatura ambiente per un paio d’ore.

I procedimenti che ho trattato in questi ultimi due post vanno bene per pizza al mattone classica, pizza in teglia, focacce, pane, calzoni, panzerotti, chiacchiere ecc…

Consigli: per pizza al padellino/tegamino/teglia estrarre dal frigo dopo 24 ore, stendere la pasta in una teglia unta e lasciar lievitare a temperatura ambiente per circa 6 ore (nel prossimo post vedremo in che modo). Chiaramente la pezzatura dei panetti cambia a seconda della grandezza della teglia e da quale risultato si vuole ottenere.

Come sempre commentate festosi e festanti e datemi suggerimenti per le prossime ricette! 😉

Pubblicato da Alepizza910

Sono un pizzaiolo, mi chiamo Alessandro, ho 37 anni, romano ma vivo e lavoro in provincia di Torino. Vorrei condividere con voi la mia passione e magari darvi consigli utili e qualche buona idea per le cene tra amici 😉.