Farcitura e cottura

Farcitura e cottura

Alepizza910

Per avere un risultato simile a quello professionale consiglio di procurarvi una pala per pizza e una piastra refrattaria da porre in forno. Sono facilmente reperibili nei negozi e online (sono un po’ expensive ma durano una vita 😉).

I forni domestici non sono in grado di raggiungere le temperature dei forni professionali quindi preriscaldarlo alla temperatura massima con la piastra refrattaria al suo interno per far sì che questa dia un maggior apporto di calore riducendo così i tempi di cottura e la pizza non risulti secca

Nel caso della pizza al mattone stendere la pasta sul piano di lavoro manualmente o con l’ausilio del mattarello. Condire a piacimento e posizionare la pizza in forno sulla piastra refrattaria con l’ausilio della pala.

Nel caso di pizza in teglia di piccole dimensioni come padellino/tegamino stendere la pasta nella teglia oliata e lasciarla riposare per circa 6 ore idratandola per tutta la sua superficie con un’emulsione di acqua e olio nel caso di focacce e pizze bianche, mentre con il pomodoro nel caso di pizze rosse. Condire a piacimento ed posizionarla in forno sulla piastra refrattaria.

In entrambi i casi cuocere alla temperatura massima consentita dal vostro forno per circa 8-10 minuti. Nel caso di teglie di grandi dimensioni cuocere a 220 gradi per 15-20 minuti.

Consigli: nel caso di pizza al mattone le operazioni di farcitura e infornata devono essere fatte nel minor tempo possibile onde evitare che la pasta si attacchi al piano di lavoro. Nel caso di pizza in teglia di grandi dimensioni consiglio di mettere gli ingredienti sotto la mozzarella o altri formaggi o comunque ingredienti umidi.

Come sempre commentate festosi e festanti e datemi suggerimenti per i prossimi post. 😉

Pubblicato da Alepizza910

Sono un pizzaiolo, mi chiamo Alessandro, ho 37 anni, romano ma vivo e lavoro in provincia di Torino. Vorrei condividere con voi la mia passione e magari darvi consigli utili e qualche buona idea per le cene tra amici 😉.