Ciambella ai mandarini frullati

Il profumo degli agrumi in cucina mi dà un senso di tranquillità, di calma, non sò il perchè. Forse gli agrumi hanno un potere rilassante, mi devo informare, comunque ne adoro il profumo. Mi piace mangiarli, mi piacciono i loro colori e mi piace utilizzarli in cucina. Non uno in particolare. In questa  ricetta della Ciambella ai mandarini frullati ho utilizzato dei frutti biologici perchè si utilizza l’ intero frutto, non c’è scarto. Perfetto in ogni momento della giornata, dalla colazione al dopocena per concludere una lunga giornata di lavoro e impegni. La misura della ciambella è la classica, media.

4 mandarini biologici
300 gr di farina
180 gr di zucchero
3 uova
90 ml di olio di girasole
100 ml di latte
una bustina di lievito per dolci

zucchero a velo vanigliato per decorare

Per preparare la Ciambella ai mandarini frullati si comincia col prendere appunto i nostri mandarini e gli diamo una bella sciacquata, poi li riduciamo in 4 pezzi. Li mettiamo insieme allo zucchero,l’olio e il latte  in un mixer e frulliamo il tutto. Mettiamo tutto in una grande ciotola e aggiungiamo le uova e la farina setacciata, per ultimo il lievito. Adesso con le fruste montiamo il tutto, sentirete che profumo. Versate in una teglia imburrata e infarinata e cuocere la  Ciambella ai mandarini frullati a 180° per circa un’ora. A cottura ultimata lasciare intiepidire, sfornatela e lasciatela freddare. Spolverare con zucchero a velo vanigliato. La vostra Ciambella ai mandarini frullati è Pronta!!

  • Se ti piacciono le mie ricette e ti va di essere sempre aggiornato sulle pubblicazioni, seguimi nella mia pagina Fb
  • Se provate a realizzare questa ricetta mandatemi una foto alla mia pagina Facebook  avrò l’onore di pubblicarla in un album con tutte le ricette  fatte da voi

(Visited 1.480 times, 1.482 visits today)
Precedente Insalata trevigiana con pere e aceto balsamico Successivo Biscotti morbidi al cocco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.