Risotto con carciofi croccanti, robiola e briciole di speck

Il risotto con carciofi croccanti, robiola e briciole di speck è un primo piatto gustoso, sfizioso e molto semplice da preparare.
Il riso sarà esaltato dalla croccantezza dei carciofi, che verranno saltati velocemente in padella, e dal retrogusto affumicato delle briciole di speck, che daranno quello sprint in più alla delicatezza del piatto. La robiola, con la sua cremosità, servirà a legare bene tutti gli ingredienti senza alcuna aggiunta di burro, rendendo il risotto raffinato e saporito, ma anche abbastanza leggero.
E’ una ricetta molto sfiziosa ed originale che potrà essere il vostro asso nella manica da sfoderare in un’occasione speciale. Farete un figurone e sono certa che sarà apprezzato da tutti i vostri ospiti! Prepariamolo insieme 😀

risotto con carciofi
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il risotto:

  • Riso Carnaroli 320 g
  • Carciofi 4
  • Scalogno 1
  • Robiola 100 g
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 50 g
  • Speck 2 fette
  • Aglio 1 spicchio
  • Menta (o mentuccia fresca) q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Vino bianco secco q.b.

Per il brodo vegetale:

  • Acqua 1,5 l
  • Carote 2
  • Sedano 1 costa
  • cipolla 1
  • Patata ((circa 120 gr)) 1
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Iniziamo la preparazione del risotto con carciofi croccanti, robiola e briciole di speck dalla preparazione del brodo (se non avete tempo, potete utilizzare il dado vegetale).

    In una casseruola uniamo: una patata e le carote (precedentemente lavate e pelate) riducendole a tocchetti.
    Aggiungiamo anche la costa di sedano, sempre tagliata a piccoli pezzi (in questo modo le verdure cuoceranno più velocemente e la patata, con l’amido, servirà a legare meglio il risotto). Per ultimo aggiungiamo una cipolla sbucciata, il sale ed un filo d’olio.

    Copriamo il tutto con acqua fredda (circa 1 lt e mezzo) e mettiamolo sul fuoco.

    Lasciamo cuocere per circa 20 minuti dalla bollitura.

  2. risotto con i carciofi

    Dedichiamoci intanto alla pulizia dei carciofi: procuriamoci dei guanti in lattice o strofiniamoci bene le mani con un limone.
    Riempiamo una ciotola con acqua fredda e succo di limone in modo che i carciofi non anneriscano.

    Consiglio: per non fare annerire i carciofi potete anche metterli in acqua con del prezzemolo strizzato o bagnare della carta da cucina con il succo del limone e avvolgerli accuratamente. In realtà i carciofi non dovrebbero essere messi a bagno, perché tendono ad assorbire acqua, ma l’ammollo in acqua e limone è il metodo più conosciuto.

    Tagliamo i gambi, peliamoli e mettiamoli a bagno.

  3. risotto con carciofi

    Eliminiamo poi le foglie esterne più spesse e poi la punta,  in modo da ottenere dei teneri cuori di carciofo.
    Uniamoli ai gambi nell’acqua acidulata.

  4. risotto con carciofi

    Fatta questa operazione, tagliamo i cuori di carciofi a metà e, con l’aiuto di uno spelucchino (o di un piccolo coltello) priviamoli della barbetta interna.

    Tagliamoli poi a fettine abbastanza sottili e trasferiamoli in uno scolapasta per farli asciugare.

    Tagliamo i gambi a cubetti e teniamoli da parte.

  5. risotto con carciofi

    In una padella antiaderente tostiamo velocemente lo speck senza aggiunta di altri grassi. Appena sarà ben dorato e croccante, spegniamo il fuoco e, una volta freddato, con le mani sbricioliamo le fettine in modo da ottenere delle briciole croccanti.  Teniamolo da parte.

  6. risotto con carciofi

    Dedichiamoci ora alla cottura del risotto con carciofi croccanti, robiola e briciole di speck: tritiamo finemente uno scalogno (dobbiamo tagliarlo a pezzetti piccolissimi, in modo che, in cottura, quasi si scioglierà nell’olio).

    In una padella capiente rosoliamo lo scalogno con po d’olio.
    Dopo qualche istante di rosolatura, abbassiamo la fiamma al minimo ed aggiungiamo mezzo mestolo di brodo caldo e lasciamo stufare lo scalogno lentamente, fino a quando non risulterà ben appassito (ci vorranno circa 2 minuti).

    Alziamo poi la fiamma ed uniamo anche il riso.
    Tostiamolo per qualche minuto a fiamma viva (dovrà diventate lucido).

    Consiglio: potete tostare il riso anche in un’altra padella “a secco” e senza aggiunta di grassi. Una volta ben tostato, aggiungerlo allo scalogno! Questo è il metodo per un risotto perfetto!

  7. risotto con carciofi

    Poi sfumiamo con un goccio di vino bianco e lasciamo evaporare.
    Una volta evaporato, aggiungiamo i gambi dei carciofi a cubetti e due-tre mestoli di brodo vegetale (usiamo una schiumarola per filtrarlo).

    Abbassiamo quindi la fiamma, e lasciamo cuocere, a fiamma media, girando continuamente con un cucchiaio di legno

    Aggiungiamo altro brodo poco alla volta, man mano che si asciuga.
    Il riso impiegherà per la cottura circa 12-13 minuti (usiamo solo la quantità di brodo necessaria).
    Assaggiamo per regolarci con il sale.

  8. risotto con carciofi

    Nel frattempo che il riso cuoce prepariamo i carciofi croccanti: in una padella antiaderente ben irrorata con olio, facciamolo scaldare con uno spicchio d‘aglio in camicia (cioè non sbucciato e leggermente schiacciato).
    Pieghiamo la padella da un lato in modo tale da concentrare bene l’aglio nell’olio senza bruciarlo.
    Una volta ben insaporito l’olio eliminiamo l’aglio ed aggiungiamo i carciofi (ben asciugati con un canovaccio).
    Tostiamoli velocemente per 3-4 minuti. Devono dorarsi e restare croccanti.

    Una volta pronti, spegniamo il fuoco, spolverizziamoli con un pizzico di sale ed aggiungiamo delle foglioline di menta spezzettate con le mani.
    Teniamo i carciofi da parte perché andranno aggiunti alla fine direttamente nel piatto.

  9. risotto con carciofi

    A cottura ultimata del risotto (ricordiamoci di girare continuamente il riso), appena il brodo inizierà ad asciugarsi, aggiungiamo la robiola, facciamola sciogliere, incorporandola accuratamente e spegniamo il fuoco.

    Mantechiamo con tre cucchiai di Parmigiano grattugiato, amalgamandolo bene al risotto, ed aggiungiamo qualche fogliolina di menta spezzettata e, se lo gradite, una macinata di pepe nero.

    Completiamo il risotto direttamente nei singoli piatti: adagiamo il risotto nel piatto e battiamo con la mano sul fondo del piatto in modo da spargerlo uniformemente. Uniamo i carciofi croccanti e le briciole di speck.
    Completiamo con una spolverata di parmigiano grattugiato e qualche fogliolina di menta.

    Nota : i carciofi vanno aggiunti alla fine, direttamente nel singolo piatto, proprio per preservare la loro croccantezza.

  10. risotto con carciofi

    Il risotto con carciofi croccanti, robiola e briciole di speck è pronto per essere servito caldo, profumato ed appetitoso.

  11. risotto con carciofi

    Accompagnate questo delizioso risotto con un buon vino bianco freddo e … vedrete che bontà, sarà una gioia per gli occhi e per il palato, una esplosione di sapori e consistenze.

  12. Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook (cliccando qui) e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori ! 🙂

    Buon appetito a tutti voi ed alla prossima ricetta!

    Isabella

Note

Per scoprire altre ricette di risotti e primi piatti originali e gustosi –>  cliccate qui.
Per tutte le altre ricette visitate il mio blog –>  cliccando qui.
Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose.

Precedente Bocconcini di pollo con formaggio filante Successivo Pizza rustica con melanzane a funghetto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.