Pastiera

Le leggende che ruotano attorno alla pastiera sono diverse, ma la mia preferita è quella che vede come protagonisti dei pescatori dispersi in mare, che riescono a salvarsi mangiando la “pasta di ieri” con uova, ricotta, grano e aromi. In questo senso, quindi, la pastiera assume il simbolo di rinascita, sia per gli ingredienti che la compongono che per i pescatori!

Leggende a parte, la pastiera è un dolce della pasticceria napoletana tipico del periodo pasquale, che ha ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale campano. Io adoro preparare le ricette della tradizione italiana, a volte in modo fedele, altre volte aggiungendo un tocco di personalità (come in questo caso)!

Scorrete in basso per leggere la ricetta della celebre pastiera napoletana! 🐣

Pastiera | l'aPina in cucina
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • PorzioniTortiera 24 cm
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • pasta frolla
  • 4uova
  • 300 ggrano cotto
  • 150 mllatte
  • 600 gricotta
  • 350 gzucchero
  • 1aroma fiori d’arancio
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • canditi (facoltativi)
  • buccia grattugiata di 1 arancia
  • 10 gburro

Strumenti

  • Tortiera – antiaderente apribile diametro 24 cm
  • Ciotola
  • Spatola
  • Sbattitore
  • Pentola

Preparazione della pastiera

  1. Pastiera | l'aPina in cucina

    Innanzitutto preparate la crema di grano cotto che dev’essere utilizzata fredda. Quindi mettete in una pentola il latte, il grano cotto, la buccia dell’arancia grattugiata e il burro. Portate a bollore e lasciare cuocere fino a quando il grano non avrà assorbito tutto il latte. Lasciate raffreddare.

    🌟La crema di grano cotto si può preparare anche il giorno prima e conservata in frigo.

    Dopo aver preparato la pasta frolla, andate ad occuparvi del ripieno della pastiera.

    In una ciotola unite la ricotta ben sgocciolata con lo zucchero, i tuorli, l’aroma ai fiori d’arancio, la buccia grattugiata di un limone e, se gradite, anche i canditi. Amalgamate bene il tutto, quindi aggiungete anche la crema di grano cotto e mescolate.

    Dopodiché, aggiungete anche i 4 albumi montati a neve e mescolate con movimenti rotatori dal basso verso l’alto, in modo da non far smontare il composto.

  2. A questo punto, imburrate o ricoprite di carta da forno la tortiera, quindi rivestitela di pasta frolla. Versate il ripieno all’interno e tagliate la pasta frolla in eccesso tutt’attorno. Non gettatela via! Vi servirà per creare le striscioline di pasta, che andrete a disporre sulla superficie della pastiera.

    Infine infornate a 170°-180° per circa 1 ora. Servite la vostra pastiera fredda e con una spolverata di zucchero a velo. Buona Pasqua!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.