Crea sito

Chiacchiere al limone

Print Friendly, PDF & Email

A Carnevale ogni scherzo vale, ma sulle chiacchiere al limone non si scherza mica! Pare che questo grande classico preparato in occasione della festa più colorata dell’anno, abbia origini molto antiche. I cosiddetti “frictilia”, dei dolcetti a base di uova e farina, fritti nel grasso del maiale, venivano preparati dalle donne romane per festeggiare i Saturnali (una sorta di antico Carnevale). Oggi le chiacchiere sono note con diversi nomi (frappe, cenci, bugie, frappole, galani, frittole, crostoli ect.), che variano in base all’area geografica di appartenenza.

Andiamo a scoprire insieme la ricetta delle chiacchiere al limone!

Chiacchiere al limone - l'aPina in cucina
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gfarina 350 w
  • 50 mllimoncello
  • 2uova
  • 25 gzucchero
  • 1 pizzicosale
  • 25 gburro
  • scorza grattugiata 1 limone
  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.olio di semi di arachide o girasole alto oleico (per friggere)

Strumenti

Per le chiacchiere al limone potete utilizzare una planetaria oppure preparare l’impasto a mano. Io ho scelto di affidarmi (come sempre 😂) alla mia fedelissima planetaria, innanzitutto perché molto efficiente e poi per risparmiare tempo e fatica!
  • Planetaria
  • Pellicola per alimenti
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Sfogliatrice
  • Padella per friggere
  • Schiumarola
  • Carta assorbente

Preparazione delle chiacchiere al limone

L’impasto

  1. Chiacchiere al limone - l'aPina in cucina

    Per preparare le chiacchiere al limone, impastate farina, uova, limoncello, scorza di limone grattugiata, sale, zucchero e burro. Se utilizzate la planetaria, aggiungete il burro morbido in due fasi (prima una metà e, quando questa è ben amalgamata, la seconda metà). Se invece impastate a mano, potete utilizzate del burro fuso.

    Impastate tutto per bene e quando il composto vi avrà soddisfatto, formate una palla, avvolgetela con della pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.

    🌟Solitamente io realizzo l’impasto il giorno prima, così il giorno dopo è compatto e facile da sezionare.

    Per evitare che l’impasto si asciughi: tagliatene di volta in volta una parte e avvolgete il resto nella pellicola. Quindi, con l’aiuto di un matterello appiattite il vostro impasto su una spianatoia.

    🌟Per semplificarvi il compito, potete utilizzare anche una sfogliatrice in combinazione col mattarello: la cosiddetta “nonna papera”. Iniziate con il numero 1 (il più basso) e ripassate la pasta 2-3 volte, ripiegandola su se stessa, dopodiché passatela una volta al numero 2 e poi al 3, e così via fino ad arrivare all’ultimo numero utile.

    La vostra pasta dev’essere molto sottile! Le chiacchiere hanno uno spessore di circa 1-1,5 millimetri. A questo punto, tagliate l’impasto a striscioline, dandogli la forma che desiderate. Io ho scelto la classica forma rettangolare con due tagli centrali.

La frittura

  1. Ora le vostre chiacchiere sono pronte per essere fritte!

    Versate in una padella abbondante olio e quando questo diventa caldo iniziate a friggere le chiacchiere (massimo 2 per volta), assicurandovi che l’olio non superi mai i 170°-180°C.

    🌟Friggete i vostri rettangoli d’impasto su un lato e, quando questo si gonfia, rigirateli sul lato opposto. Quando quest’ultimo inizierà a prendere colore, allora la chiacchiera sarà pronta! Riponete le chiacchiere su della carta assorbente o carta per fritti, in modo da rimuovere l’olio in eccesso.

    Infine, fate raffreddare le chiacchiere e servitele con abbondante zucchero a velo. Buon Carnevale!

    Se vi è piaciuta questa ricetta, seguitemi anche sui miei canali social.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.