Un attacco di Montersinite: Paste di Meliga

Biscotti che andrebbero fatti in dosi minime, giusto per il gusto di farli… perchè, quale che sia la dose, finchè non finiscono non si trova pace, è fisiologico continuare a mangiarli… meglio farne pochi!!!! Ovviamente io predico bene e razzolo male!

200 gr di farina debole

200 gr di farina di mais

200 gr di burro

200 gr di maltitolo (va bene anche lo zucchero semolato)

25 gr di tuorli

60 gr di uova intere

3,75 gr di lievito

1 gr di sale

1 bacca di vaniglia

Amalgamare il burro morbido con il maltitolo fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungere quindi le uova e i tuorli, continuare a miscelare e aggiungere il sale e i semi della bacca di vaniglia. Terminare con le farine e il lievito setacciati insieme.

melig1

A questo punto potete scegliere: prendere subito l’impasto, infilarlo in una sparabiscotti e sparare delle mini paste di meliga direttamente sulla teglia imburrata e infornarle a 170° per 7-8 minuti, oppure mettere l’impasto a riposare almeno 2 ore in frigo, stenderlo allo spessore di mezzo centimetro e infornarle a 170° per 15 minuti.  Chi indovina quale strada ho scelto io?????

melig2 melig3

Piccola postilla sull’utilizzo della sparabiscotti. Se è la prima volta che la usate rischiate di farvi venire un tic all’occhio sinistro nel tentativo di far venire delle forme decenti, soprattutto con questo impasto che è molto morbido.

Vi dico subito che le forme che vengono meglio sono i cuoricini e i fiorellini che vedete in foto.

Vi dico anche di non usare la carta da forno, e chi mi conosce sa che io ne uso quantità industriali, ma in questo caso proprio non ci va. Bisogna imburrare le teglie e sparare i biscotti direttamente su di esse. Si imburra, si poggia la sparabiscotti sulla teglia, si spara e si stacca la sparabiscotti dalla teglia, delicatamente ma con decisione. Non abbiate timore, i biscotti si staccheranno senza alcun problema una volta cotti!