Un Attacco di Montersinite: Angel Cake

Albumi… albumi che spuntano da ogni dove… ogni anfratto del freezer nasconde l’insidia dell’albume in agguato… bisogna consumarli!!!! Ecco a voi, come la chiamo io, la torta del palestrato!

Per uno stampo da 20 cm alto (o per uno a cattedrale come il mio)

360 gr di albume

200 gr di zucchero

5 gr di cremor tartaro

150 gr di farina debole

150 gr di zucchero

10 gr di amaretto

2 gr di scorza di limone

2 gr di sale

Intiepidire l’albume e portarlo a una temperatura di 35°, quindi montarlo molto bene con i 200 gr di zucchero.

angel1

Miscelare la farina, i 150 gr di zucchero, il sale, il cremor tartaro e la scorza di limone grattugiata.

Amalgamare il tutto alla meringa, mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto. Aggiungere anche l’amaretto.

Versare il composto nello stampo SENZA imburrarlo e batterlo leggermente per fare in modo che si disponga omogeneamente.

angel2

Infornare a 170° per 25 minuti.

angel3

Lasciare raffreddare completamente prima di sformare.

Io l’ho tagliata a metà e spalmata con confettura di amarene, il maestro Montersino la serve con una crema al burro che io non avevo il tempo di fare.

angel4

Spolverare di zucchero a velo prima di servire.

angel5