Trittico di Spighe

[banner]

Da tanto tempo volevo realizzare le spighette al grano saraceno e timo di Sara Papa, finalmente sono riuscita a impastare un po’ e a farne anche delle varianti a gusto mio!

Per la versione originale di Sara Papa, al timo e grano saraceno:

550 gr Petra 1 (o farina di tipo 1)

150 gr farina di grano saraceno

350 gr di acqua

1 cucchiaio di timo essiccato

30 gr di germe di grano

20 gr di lievito compresso

10 gr di malto (o miele)

14 gr di sale

Per la variante al pomodoro e origano:

500 gr di semola rimacinata di grano duro

200 gr petra 1 (o farina di tipo 1)

350 gr di acqua

2 cucchiai di origano essiccato

50 gr concentrato di pomodoro

10 gr di malto (o miele)

20 gr di lievito compresso

14 gr di sale

Per la variante ai semi di lino e papavero:

500 gr di petra 9 (o farina integrale)

100 gr di petra 1 (o farina di tipo 1)

100 gr di farina di semi di lino

350 gr di acqua

3 cucchiai di semi di papavero

10 gr di malto (o miele)

20 gr di lievito compresso

14 gr di sale

Per tutti e tre gli impasti il procedimento è lo stesso!

Sciogliere il sale in 50 gr di acqua.

Sciogliere il lievito in 100 gr di acqua e malto

Impastare insieme tutti gli ingredienti, lasciando in ultimo l’acqua con il sale.

Lasciare lievitare per due ore in ciotole infarinate e coperte.

spighe1

Suddividere ogni impasto in 3 filoncini.

Partendo dal margine di ogni filoncino, incidere con le forbici delle V a distanza regolare, senza tagliare completamente l’impasto. Spostare i panetti lateralmente, alternandoli a destra e sinistra. Conviene svolgere questa operazione già sulla teglia, in modo da evitare di spostare le spighe che in questa fase risultano abbastanza delicate.

spighe2

Lasciare lievitare coperto per altri 30 minuti.

Cuocere a 200° per 10 minuti, quindi ridurre la temperatura a 180° e cuocere ulteriori 30 minuti.

spighe3

Chiaramente sono sapori molto particolari, per cui ho voluto l’assaggio di molte persone.

A conti fatti ai bimbi sono piaciute di più quelle al pomodoro e origano, per la loro somiglianza alla pizza, mentre soprattutto quelle alla farina di semi di lino risultano vagamente amarognole.

Gli adulti hanno saputo apprezzare anche le altre varianti, ognuno con le proprie preferenze.

Tradotto: se le fate per i bambini fatele al pomodoro e origano altrimenti al massimo le usano come spade!!!!

Eccolo qui, il mio trittico di spighe!

spighe4

[banner]