Triglie di Casa Mia

Potrei chiamarle “Triglie alla Livornese”, ma sono quasi certa che questa non sia la ricetta originale (come praticamente tutte le ricette famose che si riproducono in casa mia)… stavolta l’ispiratore è mio padre, lui le fa così e io riproduco fedelmente!

Per 2 persone:

Triglie 500 gr

Farina q.b.

Olio per friggere

Pomodoro pelato 400 gr

Aglio 1 spicchio

Olio E.V.O., sale e pepe

trig1 copia

Ecco qui le nostre triglie appena pescate (da qualcun altro ovviamente, mi ci manca solo andare a pescare… XD), passarle nella farina e friggerle in abbondante olio. Metterle su un vassoio ricoperto di carta da cucina ad assorbire l’eccesso di olio.

trig2 copia

Preparare quindi un sughetto semplice semplice, mettere in padella uno spicchio d’aglio e due cucchiai d’olio E.V.O., far soffriggere leggermente e aggiungere il pomodoro precedentemente frullato (o almeno io lo frullo, se vi piace intero mettetelo pure così) e mezzo bicchiere d’acqua. Regolare di sale e pepe e portare a cottura.

Un paio di minuti prima di spegnere il fuoco del sugo aggiungere in padella le triglie, lasciare insaporire, spegnere il fuoco e servire in tavola!

trig3 copia