Sorpresa di riso in viola

E che vuol dire? Eh, semplicemente non sapevo come chiamare questo piatto! Potete farlo in mille maniere, con risotti diversi, riciclando gli avanzi, facendolo di proposito… insomma ha un nome strano ma è molto versatile!

Per 6 persone:

400 gr di riso

300 gr di zucca

1 cipolla piccola

30 gr di burro

50 gr di parmigiano grattugiato

100 gr di pancetta a cubetti

1 mozzarella

4 o 5 foglie grandi di verza viola

Burro e farina di mais per la teglia

Sale, pepe, olio E.V.O.

Tagliare la zucca a fette con tutta la buccia e farla cuocere in forno a 200° per circa 1 ora, coperta con alluminio. Farla freddare, togliere la buccia e tagliarla a pezzettini.

Sbollentare per qualche minuto le foglie di verza, quindi utilizzarle per rivestire una tortiera da 20 cm di diametro (di alluminio usa e getta va benissimo) che avrete preventivamente imburrato e ricoperto di farina di mais, lasciando sporgere buona metà delle foglie dal bordo.

Tritare finemente la cipolla, farla soffriggere in due cucchiai di olio, quindi aggiungere la zucca e farla insaporire un paio di minuti. Versare il riso e farlo tostare due minuti. Portarlo a cottura aggiungendo acqua bollente salata, un mestolo alla volta aggiungendo il successivo solo quando il riso ha assorbito il precedente.

Piccola parentesi. Sì, ho scritto proprio acqua bollente e non brodo. I risotti li faccio così, soprattutto quelli che prevedono ingredienti dal sapore delicato come la zucca. Non mi piace che il risotto sappia di brodo invece che di quello che voglio io!!!

Detto ciò, lo so che dopo aver lessato la verza vi sarà venuta voglia di usare quell’acqua meravigliosamente colorata di viola per cuocere il riso… ve lo dico in anticipo perché ci ho provato… il riso non verrà viola… 🙁

Nel frattempo mettere i cubetti di pancetta a tostare in un padellino, senza aggiungere condimenti. Inoltre tagliare a fettine la mozzarella e lasciarla scolare.

Quando il riso sarà quasi cotto aggiungere la pancetta, spegnere il fuoco, mantecare con il burro e il parmigiano e lasciar freddare un po’.

Mettere metà del risotto nella tortiera, pressandolo leggermente.  Fare quindi uno strato di fettine di mozzarella e coprire con l’altra metà del risotto. Coprire il riso con le foglie di verza che sporgevano dalla tortiera e infornare per 20 minuti a 180°.

Far riposare qualche minuto, quindi rovesciarlo su un piatto e servire.

Ho avuto l’ardire di distrarmi al momento di servire, quando sono tornata presente a me stessa e ho agguantato il telefono per fare la foto… ho trovato solo questo!!!! Decisamente hanno gradito!

Appunti01 copia