Polpettine di Radicchio

Pensa che ti ripensa, alla fine ho concepito un piattino leggero ma gustoso per una cena con la mia amichetta Paola, e con lei posso sbizzarrirmi visto che ama le verdure quanto me!

Per circa 22 polpettine

2 cespi di radicchio di Chioggia (quello a palla per intenderci)

2 patate medie

Farina di mais q.b.

1 spicchio d’aglio

1 cucchiaio di aceto balsamico

Mezzo bicchiere di vino bianco

Olio E.V.O., Sale, pepe, noce moscata

Lavare le patate e metterle con tutta la buccia in abbondante acqua fredda, accendere il fuoco e portarle a cottura. {Se come me le cuocete al microonde: bucherellare la buccia dopo averle lavate e cuocere alla massima potenza per circa 10 minuti, ovviamente verificate che siano morbide, altrimenti proseguite la cottura}

Nel frattempo mettere in padella 2 cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio, farlo rosolare e aggiungere il radicchio tagliato a listarelle. Salare, coprire e far appassire 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Bagnare quindi con l’aceto balsamico e farlo evaporare. Eliminare l’aglio.

Sbucciare le patate, schiacciarle in una ciotola e farle raffreddare leggermente. Aggiungere il radicchio, una macinata di pepe, una generosa grattata di noce moscata e circa due cucchiai di farina di mais. Su questo non posso essere molto precisa, dovrete regolarvi in base a quanto sentite umido il composto, deve essere abbastanza asciutto per poter essere appallottolato.

Formare le polpettine, passarle nella farina di mais e disporle in una teglia rivestita di carta da forno, bagnare con un filo d’olio e infornare a 180° per circa 30 minuti.

A metà cottura aggiungere il vino bianco sul fondo della teglia.

Far raffreddare leggermente e servire.

radicchielle

P.S. Io avevo l’esigenza di preparare un piatto estremamente leggero, ma l’aggiunta di un dadino di scamorza o gorgonzola  nel centro delle polpettine costituisce una variante golosa, da provare assolutamente! 😉