Il Ragù di Mamma

Un classico intramontabile… piace a tutti, anche a Valeria che notoriamente schifa qualsiasi cosa abbia una vaghissima sfumatura di rosso…

Ci tengo a precisare che questa non è la ricetta originale del ragù alla bolognese, è semplicemente il ragù che ho sempre visto fare da mia madre, mi piace e quindi lo riproduco!

Per 3 persone:

300 gr di carne macinata  (io di bovino, va bene anche mista di bovino e suino)

400 gr di polpa di pomodoro (1 barattolo piccolo), ovviamente se avete il pomodoro fresco è meglio

Mezza cipolla

Una carota piccola

Una costa di sedano

100 ml di vino rosso

Olio E.V.O.

Sale, pepe, noce moscata

Tritare finemente sedano, carota e cipolla, metterli a soffriggere  in due cucchiai di olio, aggiungere la carne macinata, con un paio di macinate di pepe e una grattatina di noce moscata, e farla rosolare bene a fuoco vivace.

Bagnare con il vino rosso, farlo asciugare un po’, quindi aggiungere il pomodoro e un pochino d’acqua, tanta quanto basta per sciacquare il barattolo del pomodoro.

Portare a bollore, incoperchiare e abbassare il fuoco al minimo. Regolare di sale (non fate come me, che me lo dimentico sempre!!!) e portare a cottura.

Sulla cottura posso darvi un tempo orientativo di 30 minuti per queste quantità, ovviamente per quantità diverse cambierà… ma posso darvi la dritta del mio papà: “il sugo è pronto quanto schizza il muro!”… ovvero, quando togliendo il coperchio  vi riempirà di schizzi tutta la cucina, ivi compresi le piastrelle, il pavimento e le vostre mani, allora è cotto a puntino! Regola generale che vale per tutti i sughi, dai più semplici ai più complessi!

ra3 copia