Semifreddo all’Amarena e Savoiardi

Se state cercando un semifreddo facile, veloce e diverso dal solito, il Semifreddo all’amarena e Savoiardi fa proprio al caso vostro! E’ ottimo per qualunque momento della giornata, sia come colazione golosa che come dolce dopo cena rinfrescante. Si prepara utilizzando pochi ingredienti e pochi strumenti e lo possiamo personalizzare a nostro piacimento in mille modi diversi: bagnando i savoiardi per esempio in una bagna fatta con metà liquore e metà acqua, oppure aggiungendo delle gocce di cioccolato alla crema. Il Semifreddo all’Amarena e Savoiardi si conserva in frigo anche per più giorni. Vediamo la Ricetta!


  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Porzioni:
    6-8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • q.b. Savoiardi
  • 250 g Mascarpone
  • 300 g Panna da Montare Zuccherata
  • q.b. Latte per inzuppare i savoiardi
  • 1 Vasetto da 230g di Amarene (o comunque circa 30 amarene)
  • q.b. Sciroppo e ciliegie per Decorare

Preparazione

  1. 1- Iniziamo la preparazione del Semifreddo all’Amarena e Savoiardi tenendo da parte una pirofila rettangolare, la useremo più tardi.

  2. 2- Scolare le Amarene, tagliarle a metà utilizzando coltello e tagliere, tenere lo sciroppo da parte.

  3. 3- Versare il Mascarpone e la Panna all’interno di una ciotola capiente, montare gli ingredienti usando le fruste elettriche, iniziare piano per poi accelerare, dovremmo ottenere una crema ben soda.

  4. 4- Aggiungere le Amarene precedentemente tagliare a metà ed anche qualche cucchiaio di sciroppo. mescolare nuovamente con le fruste elettriche.

  5. 5- Inzuppare i Savoiardi nel Latte e formare un primo strato di biscotti, aggiungere qualche cucchiaio di crema e livellare. Formare quindi un secondo strato di Savoiardi ed un secondo di crema.

  6. 6- Riporre il Semifreddo all’Amarena e Savoiardi in frigo per almeno 2 ore. Decorare a piacere utilizzando lo sciroppo avanzato e qualche ciliegia intera.

Precedente Semifreddo al Limone Successivo Torta Bounty Senza Cottura

Lascia un commento