Crea sito

TORTA MANTOVANA

Ricetta di Piero Benigni – La torta mantovana è soffice, delicata e di una bontà unica. Non ha latte tra gli ingredienti e per avere il massimo di leggerezza, nella mia ricetta il burro è sostituito dall’olio di mais. È facile da fare e utilizza ingredienti semplici e salutari.

La ricetta originale è di Pellegrino Artusi, che la passò all’amico Antonio Mattei, il famoso pasticciere di Prato che aveva creato i Cantuccini, e che anche con questo dolce riscosse un successo enorme. L’aggiunta del lievito è successiva, perché l’Artusi voleva il dolce piuttosto basso e non lo prevedeva: ci sta però assai bene e rende l’impasto più leggero e delicato.

Ad Arezzo si fa normalmente con i pinoli, mentre la ricetta originale prevedeva un miscuglio di mandorle tritate e pinoli smezzati.  

Torta mantovana
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Torta mantovana

Ingredienti

  • 175 gzucchero
  • 175 gfarina
  • 120 golio di semi
  • 50 gpinoli
  • 1uovo intero
  • 4tuorli
  • lievito per dolci
  • q.b.liquore da dolci
  • mezzo limone non trattato

Vi serviranno

  • Forno
  • Ciotola
  • Frusta elettrica
  • Teglia
  • Leccapentole

Preparazione

Ricetta di Piero Benigni
Imburrate e infarinate uno stampo antiaderente di 24 cm di diametro e col bordo da 4-5 cm.  Montate a lungo in una ciotola quattro tuorli e un uovo intero insieme allo zucchero e alla scorza grattata di metà limone o arancia. Aggiungete il lievito, la farina setacciata, l’olio di mais e un cucchiaio o due di liquore tipo Rhum, Cointreau o Gran Marnier.

Lavorate velocemente, perché la forte presenza di tuorli fa sì che l’impasto, appena aggiunta la farina, diventi rapidamente assai denso. Versatelo subito nello stampo, che dovrete avere già pronto infarinato, e livellatelo con un cucchiaio. Spargete i pinoli sulla superficie in maniera uniforme.
anche
Mettete in forno statico già caldo a 175°, a metà altezza e con calore sopra e sotto. Cuocete la torta per 30-35 minuti, o comunque fino a quando la superficie non avrà assunto un colore beige e circa la metà dei pinoli saranno leggermente tostati. La torta ben cotta deve avere anche la base color beige. Le foto mostrano come devono apparire il sopra e il sotto.

Fate in ogni caso la prova-stecchino. Quando sarà cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare, meglio sull’apposita griglietta, in modo che perda l’acqua. Spolveratela con poco zucchero a velo prima di servirla.
  1. Sopra: la torta appena sfornata. Si notino i pinoli ben affondati, come spiegato nella ricetta.

  2. Torta mantovana

    Sopra: la base della torta deve essere ben cotta anch’essa

NOTE E SUGGERIMENTI

L’aggiunta di liquore è facoltativa, ma allontana l’odore di uovo e rende il dolce più profumato. Chi volesse seguire la ricetta originale, potrà usare 150 g di burro ammorbidito al posto dell’olio.

Una volta distribuiti i pinoli sopra l’impasto da cuocere, suggerisco di prendere la teglia per il bordo a due mani, alzarla di una decina di centimetri e farla ricadere per piatto sul piano di lavoro. Ripetete diverse volte. I pinoli affonderanno un po’ nella superficie e si attaccheranno all’impasto, così quando rovescerete il dolce cotto per toglierlo dalla teglia, non si staccheranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.