Crea sito

STRUDEL DI ZUCCHINE

STRUDEL DI ZUCCHINE – Ricetta di Piero Benigni – Questo è un piatto di mia creazione semplice, sano e digeribile al massimo, che piace e fa bene a tutti. Si può servire come contorno o pietanza, si gusta caldo, tiepido o freddo, si può portare al lavoro, in gita, in vacanza, in viaggio.
È adatto in ogni periodo dell’anno, in particolare nei caldi estivi, quando permette sia di restare in forma che di recuperare il giorno dopo aver abbondato o esagerato col cibo. Il piatto è buono e saporito, ma nella ricetta indicherò anche qualche aggiunta o variante.
Si fa con un foglio di pasta sfoglia rettangolare già pronta. Se volete potete anche usarne una rotonda: la superficie è identica e basterà mettere le zucchine su una metà e piegare sopra il lembo rimasto libero, come si fa con un normale calzone. Ricordate però di fare qualche taglio o di bucherellare il sopra con una forchetta.

Strudel di zucchine
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni2-4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gzucchine
  • 2 cucchiaipassata di pomodoro
  • 1 fogliopasta sfoglia
  • 1 spicchioaglio

Per lo strudel di zucchine vi serviranno

  • Forno
  • Tagliere
  • Coltello
  • Padella
  • Cucchiaio
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

Ricetta di Piero Benigni – La preparazione è semplice e veloce: lavate le zucchine, mondatele alle estremità e fatele a dadini come ben mostra la prima foto. In una padella fate rosolare uno spicchio d’aglio tritato con 2 cucchiai d’olio poi aggiungete le zucchine.

Fatele andare a fuoco vivace e scoperte in modo che facciano vapore per circa 10 minuti, poi aggiungete 2 cucchiai di passata di pomodoro, salate e cuocete ancora un minuto o due. Le zucchine dovranno restare delicatamente al dente, non essere sfatte. Spengete la fiamma, assaggiate e mettete a punto di sale e, se volete, pepe.

Fatele freddare alquanto, perché potrete usarle solo quando saranno fredde o al massimo poco tiepide. Quando la temperatura sarà giusta, tirate fuori la pasta sfoglia dal frigo, aprite la confezione e lasciatela arrotolata per qualche minuto perché si ammorbidisca, oppure passatela 10 secondi in microonde.

Stendete la pasta sfoglia lasciando la carta forno al di sotto e metteteci sopra le zucchine. Con un cucchiaio disponetele ordinatamente come vedete in foto, lasciano liberi i lembi sopra e sotto e le estremità. Aiutandovi con la carta forno piegate il primo lembo sopra le zucchine, poi staccate la carta.

Piegate il secondo lembo, sempre aiutandovi con la carta, in modo che si sovrapponga bene al primo. Staccate la carta riportandola in piano, premete bene sulla commessura tra i due lembi, poi piegate e sigillate le estremità. Fate 3 o 4 tagli poco profondi, che incidano solo la pasta.

Ritagliate la carta ma lasciatene un lembo sul davanti, che vi servirà a tirare lo strudel crudo sopra un tagliere per passarlo sulla leccarda del forno e poi, da cotto, nuovamente sul tagliere per sfornarlo e passarlo sul vassoio di servizio.

Mettete con la carta sulla leccarda del forno già caldo a 200 gradi, statico, con calore sopra e sotto e in posizione sotto quella di metà in altezza come in foto. È la posizione in cui si cuociono le crostate e assicura una perfetta cottura della parte inferiore.

La temperatura a cui si cuoce la pasta sfoglia deve essere quella indicata. Il motivo è semplice: se è inferiore, i vari strati non si staccano bene e la pasta si gonfia poco, restando meno leggera e digeribile. Cuocete fin a raggiungimento del colore, come mostra la foto. Ci vorranno, secondo il forno, da 40 a 50 minuti.

Sorvegliate e sfornate quando necessario, tirando lo strudel sopra il tagliere col lembo di carta. Passatelo sul vassoio di servizio e sfilate la carta forno dal sotto, che verrà via bene. Lo strudel è pronto e potrete servirlo così, di forno, oppure tiepido o freddo.

Se volete aggiungere sapore allo strudel, poco prima della fine cottura potete aggiungere alle zucchine i padella circa 80 g di prosciutto cotto fatto a straccetti o a quadratini, che ci sta molto bene. Come aggiunte potete usare anche circa 50 g di würstel tritato minutamente o 80 g di tonno al naturale ben sgocciolato.

Come varianti potete aggiungere alle zucchine qualche altra verdura, sempre restando sul mezzo chilo di peso totale: ci sta bene la cipolla, lo scalogno, il pomodoro a pezzetti minuti. Potete, insomma, dar sfogo alla vostra fantasia e il risultato sarà sempre un piatto sano e digeribile.
  1. Le zucchine fatte a dadolata minuta

  2. Strudel di zucchine

    Aggiunta del poco pomodoro a cottura quasi terminata

  3. Si mettono le zucchine fredde o tiepide sulla pasta sfoglia

  4. Strudel di zucchine

    Si piega in primo lembo di pasta aiutandosi con la carta forno

  5. Si copre col secondo lembo, sempre aiutandosi con la carta forno

  6. Strudel di zucchine

    Si sigillano i bordi e s accosta bene il sopra, poi si fanno 3 o 4 tagli poco profondi

  7. Strudel di zucchine

    Si inforna a forno statico, 210-220 gradi, calore sopra e sotto e sotto la metà in altezza.

Lo strudel di zucchine si conserva 2 o 3 giorni in frigorifero, ben protetto con pellicola da cucina. Prima di usarlo potete anche scaldarlo brevemente in forno normale o in microonde. Potete infine congelarlo e si conserva 3 o 4 mesi nel freezer. Qui sotto trovate i link di altre ricette di strudel salati.
4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.