Crea sito

CROSTATA DI MARMELLATA

CROSTATA DI MARMELLATA – Ricetta di Piero Benigni – Questo è il dolce casalingo per antonomasia, facile e semplice, che moltissimi prediligono per colazione o merenda.
Si può fare con un rotolo di pasta frolla del commercio, come in questa ricetta, oppure facendo noi stessi la frolla. In proposito potrete consultare la ricetta LA PASTA FROLLA di cui trovate il link in fondo alla ricetta.
Per la marmellata nessun limite: che sia fatta da voi o comprata, andrà sempre bene.

Crostata di marmellata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 rotolopasta frolla pronta
  • 300 gmarmellata
  • 30 gamaretti
  • q.b.burro per lo stampo
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

PER LA CROSTATA DI MARMELLATA VI SERVIRANNO

  • Forno
  • Teglia da cm 24

Preparazione

  1. Crostata di marmellata

    Sopra: lo stampo con la pasta frolla

  2. Sopra: il pavimento di biscotti sbriciolati

  3. Sopra: si mette la marmellata

  4. Crostata di marmellata

    Si fanno le striscine e si tira giù il bordo della frolla

  5. Sopra: la cottura i forno. Notate la posizione in altezza

    CROSTATA DI MARMELLATA – Ricetta di Piero Benigni

    PROCEDIMENTO

    Togliete la pasta dal frigorifero 5 o 10 minuti prima di usarla per darle modo di ammrbidirsi. Per prima cosa imburrate e infarinate con cura lo stampo che userete, e che sarà da cm 24 di diametro.

    Calateci sopra delicatamente la pasta frolla, cosa che sarà più facile se lascerete al di sopra la sua carta da forno e che poi toglierete.

    Mettetela bene dentro lo stampo, facendola aderire ai bordi, usando sempre una certa delicatezza, poi premendo col palmo della mano ritagliate l’eccesso e tenetelo da parte.

    Con i rebbi di una forchetta bucherellate bene il fondo della frolla, per evitare che la crostata gonfi in cottura. Tritate gli amaretti e spargetele briciole sul fondo. Potete usare anche altri biscotti come i Saiwa.

    Questo pavimento di biscotti sbriciolati è necessario quando la farcia della crostata, marmellata o crema che sia, è molto fluida, evitando che passi dai buchini sul fondo.

    Io lo faccio per abitudine perché aumenta lo spessore del fondo e accresce il sapore. Se la marmellata è abbastanza fluida, potrete ora distribuirla a cucchiaiate nello stampo e pareggiarla.

    Se la marmellata fosse troppo soda, passatela in una ciotola e lavoratela con un cucchiaio, aiutandovi con un cicchetto di cognac o altro liquore.

    Cercate di non trascinare via le briciole sul fondo, ma una parte verrà comunque inglobata nella marmellata ed è bene così.

    Con l’eccesso di pasta fate la griglia e poi abbassate il bordo, come ben mostra la fotografia.

    Mettete in forno già caldo a 170-180°, statico e con calore sopra e sotto. La posizione è quella sotto la metà, come vedete in foto.

    Cuocete fino a che il bordo e la griglia non avranno preso un po’ di colore, poi sfornate e fate freddare, meglio sulla griglietta da dolci per fare acqua.

    Spolverate di zucchero velo prima di servire.

LINK UTILI PER LA CROSTATA DI MARMELLATA

https://blog.giallozafferano.it/pierobenigni/la-pasta-frolla/

https://blog.giallozafferano.it/pierobenigni/crostata-di-marmellata/

la cucina di piero

Chi volesse approfondire la conoscenza della cucina toscana, può consultare i siti:

Wikipedia Cucina toscana

Regione toscana alimentazione

Affiliato al blog c’è il gruppo di condivisione  cucina di piero e amici: iscrivetevi e partecipate con le vostre esperienze, ricette e foto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.