Crea sito
Dolci e lievitati dolci

Stroscia ligure per una coppa golosa.

Questo fine settimana mi ero promesso di non preparare nulla e di riposarmi visto le ultime “fatiche” del Tuttofood,  pero’ non ho resistito a due idee che avevo in testa da qualche giorno. Non vi nascondo che non vedevo l’ora che arrivasse il fine settimana perchè volevo realizzare queste due ricettine, percio’ ero in pieno conflitto tra ciò che volevo fare e cio’ che mi ero promesso di non fare . Alla fine mi son messo ai fornelli giusto per restare in allenamento ed ho realizzato un paio di cose che sicuramente vi piaceranno. Partiamo da un bel dolce, ed io non dovrei prepararli per questioni di dieta…ma l’idea di non partecipare alla raccolta di Annaferna-Mordiefuggi “Piacere Extravergine” mi prendeva molto male, volevo qualcosa di diverso di nuovo e non sapevo cosa preparare . La settimana scorsa nel mentre attendevo l’imbarco all’aeroporto di Orio al Serio-Bergamo per tornare a Bari, sento delle signore che parlavano tra loro di un dolce chiamato “stroscia” , ma che sarà mai? Non ho avuto il coraggio di chiedere, perchè era già tanto che stavo ascoltando le cose che si stavano dicendo, capita quando si attende e si è seduti vicino! Al ritorno inizia la mia ricerca su internet e che trovo? Trovo che la stroscia è una frolla all’olio extravergine tipica della Liguria ed in particolare della zona di Imperia e che il suo nome significa spezzare, rompere ovvero si puo’ mangiare solo spezzettandola. Che fortuna! Ho trovato così il dolce per partecipare alla raccolta sull’olio extravergine. Troppo facile copiare la ricetta … ho dato come sempre una mia libera interpretazione sia nella ricetta della frolla che nel suo utilizzo. Non vi nascondo che sono stato piacevolmente colpito del risultato finale, una frolla croccante , profumatissima e dal gusto piacevolissimo, infatti mi sembrava di sgranocchiare quei biscottini inglesi al caramello. Guardate un po’ cosa ho combinato.

Stroscia ligure per una coppa golosa.
 
 
Ingredienti per una teglia di circa 30 cm di diametro.
 
  • 250 g di farina “00”
  • 80 g di zucchero a velo
  • 90 g di olio extravergine di oliva
  • 1 limone grattugiato
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 tazzina di liquore strega
  • un pizzico di cannella
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • ½ tazzina di latte (se occorre)
  • un pizzico di sale
 
Per la coppa Golosa
 
  • 100 ml di panna fresca
  • 50 g di ciliegie
  • stroscia ligure
  • rum scuro
 
Preparazione
 
Versare nella coppa dell’impastatrice la farina, il lievito per dolci , lo zucchero a velo, un pizzico di sale ed un pizzico di cannella ed amalgamare per bene il tutto. Unire i liquidi mettendo prima l’olio extravergine poi il liquore strega ed in fine la scorzetta grattugiata di un limone. Lavorare il tutto velocemente e fino a quando non si crea un impasto compatto. Se necessario aggiungere poco latte per rendere piu’ compatto l’impasto. Stendere subito l’impasto su di un foglio di carta forno ad uno spessore di circa 0.5-1 cm . Riporre l’impasto in una teglia da forno e prima di cuocerlo, distribuire in superficie dello zucchero semolato. Cuocere il tutto in forno caldo a 180° C per circa 30 minuti. Una volta cotto sfornare e lasciar raffreddare.
 
Per la coppa golosa
 
Montare la panna fresca e riporla in una sacca da pasticcere con una bocchetta a stella. In un bicchiere a tulipano creare un primo strato di panna su cui andremo a disporre uno strato di stroscia spezzettata e leggermente imbevuta al rum scuro. Procedere con un altro strato di panna su cui distribuiremo le ciliegie tagliate in due e private del nocciolo. Creare altri due strati alternando la stroscia alle ciliegie. Alla fine avremo 2 strati di stroscia e due strati di ciliegie. Chiudere con ciuffi di panna e decorare con una ciliegia intera ed un triangolino di stroscia imbevuto alla base di rum. Mettere in frigo per 15-20 minuti per far amalgamare tutti gli ingredienti e poi servire.

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Piacere extravergine” del blog  Mordiefuggi e di”Le padelle fan fracasso”.
 
G
M
T
Rileva lingua
Afrikaans
Albanese
Arabo
Armeno
Azero
Basco
Bengalese
Bielorusso
Birmano
Bosniaco
Bulgaro
Catalano
Cebuano
Ceco
Chichewa
Cinese (semp)
Cinese (trad)
Coreano
Creolo Haitiano
Croato
Danese
Ebraico
Esperanto
Estone
Filippino
Finlandese
Francese
Galiziano
Gallese
Georgiano
Giapponese
Giavanese
Greco
Gujarati
Hausa
Hindi
Hmong
Igbo
Indonesiano
Inglese
Irlandese
Islandese
Italiano
Kannada
Kazako
Khmer
Lao
Latino
Lettone
Lituano
Macedone
Malabarese
Malagasy
Malese
Maltese
Maori
Marati
Mongolo
Nepalese
Norvegese
Olandese
Persiano
Polacco
Portoghese
Punjabi
Rumeno
Russo
Serbo
Sesotho
Singalese
Slovacco
Sloveno
Somalo
Spagnolo
Sundanese
Svedese
Swahili
Tagiko
Tailandese
Tamil
Tedesco
Telugu
Turco
Ucraino
Ungherese
Urdu
Usbeco
Vietnamita
Yiddish
Yoruba
Zulu
Afrikaans
Albanese
Arabo
Armeno
Azero
Basco
Bengalese
Bielorusso
Birmano
Bosniaco
Bulgaro
Catalano
Cebuano
Ceco
Chichewa
Cinese (semp)
Cinese (trad)
Coreano
Creolo Haitiano
Croato
Danese
Ebraico
Esperanto
Estone
Filippino
Finlandese
Francese
Galiziano
Gallese
Georgiano
Giapponese
Giavanese
Greco
Gujarati
Hausa
Hindi
Hmong
Igbo
Indonesiano
Inglese
Irlandese
Islandese
Italiano
Kannada
Kazako
Khmer
Lao
Latino
Lettone
Lituano
Macedone
Malabarese
Malagasy
Malese
Maltese
Maori
Marati
Mongolo
Nepalese
Norvegese
Olandese
Persiano
Polacco
Portoghese
Punjabi
Rumeno
Russo
Serbo
Sesotho
Singalese
Slovacco
Sloveno
Somalo
Spagnolo
Sundanese
Svedese
Swahili
Tagiko
Tailandese
Tamil
Tedesco
Telugu
Turco
Ucraino
Ungherese
Urdu
Usbeco
Vietnamita
Yiddish
Yoruba
Zulu
La funzione vocale è limitata a 200 caratteri
Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.