Crea sito
Secondi di pesce

Spigola al cartoccio.

Ore 8.00 squilla il mio telefono, chi sarà mai in prima mattina! E lui…..il mio pescivendolo di fiducia, Roberto che mi dice di essersi aggiudicato al mercato del pesce alcune spigole di mare fantastiche. La mia domanda  ovviamente, quanto fantastiche? beh esemplari da oltre un chilo. Affare fatto! Lasciane una da parte per me…la piu’ bella, la piu’ grande, la piu’……..Tutta la mattinata ho pensato a come cuocerla, a me il pesce non piace cuocerlo  mascherando con troppi ingredienti  il sapore salino del mare, perciò in crosta di sale sarebbe il massimo. Avviso mia moglie di passare in pescheria per ritirare “il bottino” e lei cosa fa? Chiede al pescivendolo di pulire e desquamare la spigola, perchè Lei ha deciso che dovevamo prepararla al cartoccio. Dunque cambio di programma e a mio malincuore ho preparato questo splendido esemplare marino al cartoccio. Non mi sono pentito di questa scelta perchè è stato veramente ottimo e molto delicato. Cio’ che mi ha stupito è stato il suo sapore molto sapido e delicato, una invitante morbidezza delle sue carni ed un profumo  di mare molto persistente. Grazie al fatto che la pezzatura della spigola era molto grande , c’erano poche spine ed è stato molto agevole pulirlo e porzionarlo. Che dire un esperienza da vivere ! Vi lascio la semplice e facilissima ricetta,  ricordandovi che è importante comprare pesce fresco e possibilmente di mare e di farlo cuocere per il giusto tempo,  altrimenti diventa insipido e stopposo.

Spigola al cartoccio.
Ingredienti per 4 persone
  • 1 spigola da 1kg
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 limone
  • ½ tazzina da caffè di vino bianco
  • 4 pomodorini
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
Preparazione:
Pulire per bene la spigola  facendola eviscerare  e desquamare dal vostro pescivendolo di fiducia e poi lavarla sotto acqua corrente. Prendere una teglia capiente ,  distendere una foglio di alluminio che deve contenere il branzino e poi inserire nel ventre del pesce l’aglio, il pomodoro tagliato a filetti, le fettine di limone, il prezzemolo,  il sale, il pepe . All’esterno del branzino metterci qualche pomodorino, delle fette sottili di limone , del prezzemolo,  un po’ di sale , un goccio di vino bianco secco ed un generoso giro di olio extravergine di oliva. Chiudere la stagnola creando un cartoccio , cercando di sigillare bene le estremità per evitare che il brodetto che si crea all’interno possa fuoriuscire. Cuocere in forno a 200°C per circa 50 minuti. Una volta pronto, aprire il cartoccio , recuperare in una ciotolina il brodetto che si è creato e procedere alla  pulitura  della spigola, togliendo prima le spine dorsali, poi quelle vicine alla pancia e poi in ultimo togliete la pelle. Verranno fuori 4 filetti che servirete con l’aggiunta del brodetto, che prima va a nappare il piatto e poi sarà aggiunto su ogni filetto di spigola. Servire rigorosamente caldo subito dopo averlo sfornato altrimenti raffreddandosi perde la sua morbidezza , la sua fragranza ed il suo buon profumo.
Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.