Crea sito
Dolci e lievitati dolci

Il ciambellone classico by Maurizio Santin

Oggi dopo aver visto ogni ben di Dio che voi amici ed amiche blogger avete pubblicato, provo un po’ di vergogna a pubblicare il mio semplice ciambellone perchè è veramente una preparazione elementare e semplice ma come sempre,  partendo da una ricetta di un grande maestro come Maurizio Santin, ho cercato di creare la mia versione variando qualcosina e rendendola abbastanza originale. Veramente ieri di ciambelloni ne ho preparati due perchè dovevo testare un paio di semole rimacinate per dolci, sì avete capito bene ho usato delle semole rimacinate di grano duro per pasticceria sostituendole alla classica farina di grano tenero. I risultati voi li vedete in foto,  ma chi ha avuto il piacere di spazzolarsi i ciambelloni ne ha  assaporato la loro fragranza e la loro bontà. Io pur essendo a dieta ho dovuto assaggiare , perchè altrimenti che test è! Un piccolissimo pezzo !! Quello giusto che serviva per capire quale semola fosse piu’ indicata per questa preparazione. L’esperimento è riuscito alla perfezione, gli assaggiatori hanno gustato e apprezzato compreso il piu’ piccolo e piu’ esigente di tutti,  mio figlio . Sapete cosa mi ha chiesto prima di assaggiare? Papà ma c’è la cioccolata ! Lui farebbe anche il bagno nel cioccolato , tanto è goloso! E potevo non creare un cuore cioccolatoso? Ebbene Sì, il cioccolato c’è! Ora vi lascio la mia ricetta liberamente tratta da un “capolavoro” del maestro Santin. 

Ciambellone Classico by Santin.
Ingredienti
  • 300g di semola rimacinata per dolci oppure farina “00”
  • 240g di zucchero semolato
  • 4 uova intere
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 125g di burro o 1  bicchiere di olio di semi di mais o di extravergine di oliva
  • 1 limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di  lievito per dolci paneangeli
  • 2 cucchiai di nutella o cacao amaro
  • Un pizzico di sale
Preparazione
Separare i tuorli dagli albumi . Montare gli albumi a neve con 60 g di zucchero fino a quando non si otterrà una consistenza cremosa e non a neve ferma. In un’altra ciotola versare il resto dello zucchero ed i tuorli e lavorare con un frullino elettrico. Aggiungere la scorza grattugiata di un limone, la vanillina, un pizzico di sale ed amalgamare il tutto. Setacciare la semola rimacinata per dolci e poi aggiungere il lievito paneangeli. Aggiungere pian piano la semola rimacinata ai tuorli amalgamando per bene il tutto. Se risulta molto denso aggiungere il latte che renderà l’impasto piu’ cremoso e facilmente lavorabile, solo alla fine incorporare il burro fuso o l’olio. Aggiungere  alla fine l’albume a neve che va incorporato con un movimento delicato dal basso verso l’alto. Se volete realizzare un ciambellone variegato al cioccolato allora bisogna prendere 3 -4 cucchiai di impasto base, aggiungere un po’ di latte,  amalgamare per bene un paio di cucchiai di nutella o di cacao amaro  e poi colare per ultimo sull’impasto bianco. Imburrare e infarinare leggermente uno stampo a cimabella, versare l’impasto base e poi colare l’impasto al cioccolato che vi consiglio di distribuire con un cucchiaino con un movimento a zig zag affondandolo nell’impasto.. Questo permetterà al cioccolato di distribuirsi al centro,  percio’ quando taglierete la fetta troverete al centro un cuore cioccolatoso. Cuocere in forno caldo a 180 °C per circa 30 minuti e fino a quando facendo la prova stuzzicadente non risulta asciutto. Lasciar raffreddare e servire a temperatura ambiente con caffè o tè oppure è ottimo a colazione.
Questo è il primo!
 Questo è il secondo !

 

Ecco le fette!
Erano entrambi buoni e fragranti , ma il primo a sinistra ha vinto la sfida.

Con questa ricetta partecipo al contest del blog “due sorelle in cucina” Dolci per Colazione!

 

 

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.