Dolci e lievitati dolci

Frolla double cream

Superato l’imbarazzo di ieri e giustamente motivato da tutti, oggi pubblico la mia semplice ricetta di una torta molto golosa e facile da realizzare. La frolla è stata realizzata non con la farina ma con la semola rimacinata per pasticceria. Chi è stato al Salone del Gusto di Torino,  avrà sicuramente notato che nello stand di una nota azienda pugliese “Selezione Casillo” c’erano delle novità in tema di pasticceria e pizzeria ed a presentarle c’era il famoso e stimato maestro pasticcere Luca Montersino . Durante tutte le giornate di fiera  ha realizzato delle golosità utilizzando proprio queste nuove semole rimacinate studiate per la pasticceria e per la pizzeria. La linea “le semole d’autore” è costituita da 3 tipologie per pasticceria e una per la pizzeria tutte studiate  con l’aiuto di Montersino ed altri specialisti del settore. La semola rimacinata si presenta di un bel colore dorato, setosa al tatto perchè piu’ sottile della solita rimacinata, un buon profumo di grano duro che lascia immaginare la fragranza ed il profumo che avranno i prodotti realizzati con queste semole. Dal punto di vista qualitativo hanno un’ altissima quantità di proteine ed una buona quantità e qualità del glutine che si esprimono diversamente a seconda del prodotto che si utilizza . Ovviamente stando lì non potevo che  caricarmi di qualche pacchetto di semola,  con promessa di utilizzarli nelle mie preparazioni. In verità l’ho provata sia con i dolci che con le pizze,  ed i risultati sono stati evidentissimi,  percio’ bravi a tutti coloro che hanno lavorato per questa linea di prodotti . I dolci sono piu’ fragranti e profumati e le frolle sono anche piu’ croccanti e la croccantezza si mantiene piu’ a lungo. Le pizze invece,  oltre alla fragranza nel profumo e nel gusto,  hanno un morbido -croccante ed una lievitazione impressionante, oltre alla facilità di lavorazione .Mi rendo conto di aver fatto un po’ di pubblicità,  ma quando un’azienda se lo merita,  si puo’ fare questo ed altro. Se volete potete approfondire l’uso e la conoscenza dei loro prodotti facendo una visita al loro sito. Ma torniamo alla frolla di oggi che sicuarmente vi piacerà,  perchè come recitava uno spot pubblicaitario “2 gusti meglio che one” percio’ seguitemi in cucina e promettetemi di non toccare la cioccolata, perchè mi serve!!!

Frolla double cream.
Pasta frolla per teglia da 20 cm di diametro.
  • 300 g di semola rimacinata per pasticceria
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 130 g di burro
  • vanillina
  • scorzetta di limone grattugiata
  • un pizzico di sale
  • 12 savoiardi
  • liquore alchermes
Per la  crema pasticcera (metà bianca e metà al cioccolato)
  • 3 cucchiai di zucchero zefiro
  • 2 cucchiai colmi di farina
  • 2 tuorli di uovo
  • ½ l di latte intero alta qualità
  • vanillina
  • 1 arancia
  • 80 g di cioccolato fondente
  • rum
Preparazione
Preparare prima la crema pasticcera scaldando il latte senza farlo bollire . In una casseruola versare
lo zucchero, la farina, la vanillina ed i tuorli d’uovo e amalgamare per bene tutti gli ingredienti formando una cremina omogenea e senza grumi. Successivamente versare a filo il latte caldo e mescolare cercando di evitare la formazione di grumi. Una volta incorporato tutto il latte , mettere sul fuoco e portare a bollore a fuoco basso mescolando continuamente. Una volta ottenuta la consistenza desiderata togliere dal fuoco. Dividere in 2 ciotole la crema pasticcera, in una ci aggiungeremo la scorzetta grattugiata di una arancia ed il succo di metà arancia e nell’altra ci metteremo il cioccolato fondente,  che avremo sciolto a bagnomaria ed aromatizzato con un goccio di rum scuro. Lasciar raffreddare prima della farcitura.
Per la frolla:
Mettere nella ciotola dell’impastatrice la semola rimacinata per pasticceria, lo zucchero, la vanillina, un pizzico di sale, la scorzetta grattugiata di un limone ed il burro a tocchetti e lavorare il tutto con il gancio velocemente. Una volta formato l’impasto avvolgerlo in un foglio di pellicola trasparente e farlo riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Trascorso questo tempo , riprendere l’impasto dal frigo dividerlo in due parti, stendere la pasta  su carta forno creando due dischi. Aiutandosi con la carta forno, rivestire una teglia a bordi alti precedentemente imburrata e leggermente infarinata, avendo cura di creare un bordo alto ed uniforme. Farcire partendo da un primo strato di crema al cioccolato , poi creare uno strato uniforme di savoiardi imbevuti nell’ alchermes e poi finire con uno strato di crema pasticcera all’arancia. Chiudere con l’altro disco di pasta frolla sigillando per bene i bordi e con i rebbi di una forchetta,  punzecchiare la superficie. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 40 minuti e fino a completa doratura. Togliere dal forno e lasciar intiepidire prima di sformarla. Io ho usato uno stampo a cerniera e l’operazione è stata facilissima . Servire decorando con zucchero a velo vanigliato.
Ecco la linea delle “semole d’autore” Selezione Casillo .
p.s . Non ho nessuna collaborazione con l’azienda Casillo, ma pubblico queste notizie e foto perchè ritengo che i prodotti siano molto validi e innovativi.
Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

  • Valentina

    E questo sarebbe il dolce che non volevi pubblicare? Tu sei matto, amico mio! 😀 E' un dolce straordinario, goloso, godurioso e raffinato… e poi è anche bellissimo! 🙂 Complimenti di vero cuore, queste semole mi incuriosiscono parecchio e se poi c'è anche lo zampino di Montersino… beh, perfetto direi! 😀 Vado subito a curiosare! Grazie per le info e ancora complimenti, segno la ricetta! 🙂 Un bacione 🙂

  • annaferna

    ciao Peppe….e tuuuuuuuu non volevi postare questo dolce e di conseguenza parlarci di questo fantastico nuovo prodotto?????????e io ora dove la trovo questa squisitezza che vado matta per la semola????vado subito a guardare il sito e se non mi dicono dove comprarla mi fiondo direttamente in fabbrica!!!^___^un abbraccioio ti ho seguito in cucina e ti giuro che non ho toccato la cioccolata 😛 però adesso che ho letto di questa goduria ipercalorica mi vado a consolare con un cioccolatino senza zucchero e una tazza di caffè…

  • Patty Patty

    Peppe però non puoi fare così, io sto a dieta!!! … lo so che non la volevi postare perchè hai pensato di farmi un torto… meno male che poi ti sei ripreso per strada perchè tenere neascosta questa delizia era davvero peccato mortale! Complimenti per la collaborazione! Un bascio,

  • Dany Da

    Ciao Peppe, buona questa frolla.. me la segno.C'è un premio- amicizia x i followers da ritirare, se ti fa piacere passaciao Dany :-http://profumo-di-zenzeroecannella.blogspot.it/2012/12/un-premio-per-i-followers.html

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.