Crea sito
Antipasti,  Piatti Unici e verdure,  Primi piatti,  varie

CROCHETTE FILANTI

 

 Solitamente le  crocchette le prepariamo con il riso, con le patate , con le verdure, con il cous cous e se oggi vi propongo di prepararle con la pasta ? Sì , proprio con la pasta! Quando una mia amica mi parlo’ di questa ricetta, restai un po’ basito, ma pensare che si potessero fare delle ottime crocchette utilizzando la pasta  per accontentare un nonno a cui non piaceva il riso,  era per me veramente strano, ma visto il risultato finale mi sono dovuto ricredere. Proviamo a prepararle insieme.

 
Crocchette filanti
  • 500g di filini (io uso i filini di semola Granoro)
  • 300g di besciamella molto densa
  • 100g di mozzarella
  • 100g di mortadella
  • 100g di pecorino grattugiato
  • 100g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • 250g di pangrattato
  • olio extravergine di oliva  per la frittura
  • 1 mazzetto di prezzemolo e basilico sminuzzato
  • sale qb

 

Preparazione
 
Preparare della besciamella  ben densa oppure potete usare quella già pronta.  Versare in abbondante acqua salata i filini facendoli cuocere solo per un minuto, scolarli e lasciarli raffreddare bene.  Nel frattempo tagliate a tocchettini la mortadella e la mozzarella che serviranno per la farcitura delle crocchette. Versate poi i filini già freddi in una ciotola dove verserete le due uova leggermente sbattute, la besciamella , una manciata di prezzemolo e basilico tritato finemente, del sale, il pecorino ed il parmigiano grattugiati ed amalgamate bene il tutto. A questo punto formate delle crocchette col composto preparato del diametro di 6 cm circa. Scavate con le dita una nicchia e metteteci all’interno la mozzarella e la mortadella a cubetti. Chiudete bene compattando e facendo assumere una forma allungata alla crocchetta. Passate poi ciascuna crocchetta nel pangrattato  e friggete  in abbondante olio extra vergine di oliva  ben caldo . Quando saranno dorate scolatele su della carta assorbente e servitele ben calde . Il cuore di mozzarella filerà.
Con questa ricetta partecipo al Contest “e tu di che pasta sei?” del blog le mezze stagioni .
http://blog.giallozafferano.it/mezzestagioni/e-tu-di-che-pasta-sei/
 
 
Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.