Crea sito
Dolci e lievitati dolci

Colomba della Buona Pasqua.

Quest’anno avevo deciso di non preparare la colomba perchè mi ero promesso di rifarla per bene con il lievito madre e non piu’ con il lievito di birra,  ma alla fine ….appena ho visto questa ricetta sul sito di “alberghiera” mi sono deciso a prepararla nella speranza di avere un buon risultato finale. Ho dedicato tutto il sabato a realizzare questo meraviglioso dolce pasquale e stasera finalmente ho sfornato questa meravigliosa Colomba . Non è perfettissima perchè c’è stato un piccolo strabordo laterale ma tutto sommato non è malvagia. Non l’ho ancora tagliata per assaggiarla ma ….ho realizzato 2 pirottini con dei ritagli percio’ appena freddata ho deciso di assaggiare la mia opera d’arte. Morbida, fragrante, non molto dolce da migliorare l’aromaticità, buona alveolatura, cottura buona, come sempre un po’ di autocritica ci vuole per ottenere dei buoni risultati futuri . La ricetta originaria secondo me è migliorabile , io in corso d’opera ho apportato delle piccole modifiche perchè come al solito quando i professionisti ti passano una ricetta non ti dicono proprio tutto !!! Infatti il risultato finale parla chiaro! Comunque siamo in clima di Festa e godiamoci questi giorni! Tanto alla fine la Colomba sparirà in pochissimo tempo e non andranno tanto per il sottile!!!Non mi chiedete di scrivervi oggi la ricetta ed il procedimento per prepararla , lo faro’ appena ho recuperato un po’ di forze ed energie e poi sono a casa con mio figlio che mi salta sul tavolo dove io sto’ cercando di scrivere questo Post! Vi scrivo ,  non solo per condividere questa ricetta golosa,  ma piu’ di tutto per augurarvi una Santa e Serena  Pasqua! A presto per la ricetta!!!
Come promesso eccovi la ricetta che ho usato per realizzare questa Colomba Pasquale.

 

Colomba della Buona Pasqua.

Ingredienti per uno stampo da 1kg circa

  • 500 g di farina manitoba
  • 100 g di acqua
  • 250 g di burro
  • 160 g di zucchero
  • 7 g di lievito di birra secco
  • 2 cucchiai di miele
  • 3 uova intere + 2 tuorli
  • 2 arance
  • 1 limone
  • vanillina
  • un pizzico di sale
  • 200 g di canditi
per la glassa
  • 1 albume
  • 80 g di zucchero a velo
per decorare
  • mandorle tostate
  • zucchero a granella
Preparazione
Prima di tutto preparare un lievitino sciogliendo il lievito
secco in 100 g di acqua tiepida e 60 g di zucchero,  poi  bisogna aggiungere
200 g di farina e lavorare  creando un
impasto morbido che deve lievitare fino al raddoppio (circa 1 ora). Nella coppa
dell’impastatrice versare 2 uova intere , la scorza grattugiata delle arance e
del limone e la bustina della vanillina. Aggiungere il lievitino ed altri 100 g
di farina ed iniziare a lavorare a bassa velocità aggiungendo a filo il burro
fuso ed un pizzico di sale. Lavorare fino a quando l’impasto non diventa elastico ed incordato. Coprire
e lasciar lievitare per almeno 2-3 ore. Trascorso questo tempo aggiungere
all’impasto il resto dello zucchero ed il miele amalgamati ad un uovo intero ed
un tuorlo, creando una crema spumosa. Lavorare sempre a bassa velocità
aggiungendo poco per volta il resto della farina(200g) ed i restanti 2 tuorli
d’uovo uno per volta. Lavorare l’impasto fino ad incordarlo bene. Alla fine se
gradite aggiungete i canditi e lavorate l’impasto qualche altro secondo fino a
che non si sono ben amalgamati. Io ho versato l’impasto (circa 900
g) direttamente nello
stampo per colomba che precedentemente avevo unto con del burro fuso. Con  il resto dell’impasto,  ho riempito altre 4 formine di alluminio.
Lasciar lievitare per almeno 2-3 ore fino a che l’impasto non arriva al bordo
dello stampo. Preparare la glassa montando a neve ferma l’albume con lo
zucchero a velo. Una volta che la colomba è ben lievitata,  distribuire con un pennellino sulla
superficie la glassa e poi decorare con le mandorle intere e zucchero a
granella. Cuocere in forno caldo a 170 °C per circa 40 minuti . Una volta
pronta sfornare e raffreddare su di una gratella . Si puo’ conservare in un
sacchetto di plastica per alimenti per 3-4 giorni.
A distanza di 24 ore era molto morbida e fragrante, molto piu’ dei pirottini che invece ho assaggiato subito appena raffreddati. Oggi era ancora morbida e umida percio’ mi posso ritenere abbastatnza soddisfatto anche se la prossima volta voglio realizzarla con il lievito madre .

 

 

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.