Chiodini trifolati

I chiodini trifolati sono semplicissimi da fare.
I chiodini sono una varietà di funghi molto conosciuta.
Sono buonissimi, soprattutto quelli raccolti in bosco.
Si trovano riuniti in gruppo. Hanno gambi lunghi e sottili. Un particolare è anche il capello piccolo.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kg funghi chiodini freschi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 g burro
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • sale q.b

Preparazione

  1. Per preparare i chiodini trifolati iniziate a staccare i gambi uno dall’altro. 

    Togliete la parte finale del gambo. Pulite ogni residuo eventuale. Se i gambi sono lunghi tagliateli a metà.

    Dopodiché risciacquate i funghi per 2-3 volte in abbondante acqua fredda.

    Risciacquate bene finché l’acqua rimarrà pulita. 

  2. Ponete in una casseruola un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e un spicchio d’aglio. Appena rosolato, aggiungete i funghi.

    Lasciarli cuocere a fuoco dolce, senza coperchio.

    Mescolate continuamente, altrimenti si attaccano nella padella. 

    Quando i funghi avranno lasciato il loro liquido,  alzate leggermente la fiamma e con un cucchiaio togliete la schiuma che si creerà. In questo modo eliminate anche qualche eventuale residuo rimasto. 

  3. Abbasatte la fiamma e continuate la cottura. Se vedrete che il fondo della casseruola è asciutto, aggiungete il burro e l’olio rimasto. Condite con sale e continuate la cottura  in fuoco dolce per 2-3 min.

    I chiodini trifolati sono pronti! 

    Se desiderate gli potete condire con prezzemolo tritato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!