Crea sito

Carciofi alla romana.

Un piatto tipico della tradizione romana, che insieme ai carciofi alla giudia ,si trovano fra i piatti piu’ amati del bagaglio culinario capitolino.Un contorno ma non solo ,si può gustare anche come uno sfizioso antipasto e perché no, con un po’ di fantasia per un aperitivo.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Porzioni4/5
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti:

  • 8Carciofi romaneschi
  • q.b.Mentuccia
  • q.b.Prezzemolo
  • q.b.Pangrattato
  • 1Limone
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Esecuzione :

Partiamo con il mondare i carciofi, eliminiamo le foglie più dure, lo spuntiamo e poi puliamo il gambo tagliando la parte esterna ,lasciandolo di una lunghezza di circa 5cm. Con l’aiuto di un cucchiaino o uno scavino, apriamo leggermente le foglie centrali e se presente la barbetta andiamo ad eliminarla , man mano che finiamo di pulirli, li andiamo a mettere in una bacinella con acqua e limone, per evitare che si anneriscano.
Ora tritiamo la mentuccia, l’aglio e il prezzemolo mettendoli in una ciotola con il pangrattato ,un filo d’olio e un pizzico di sale, mescolando il tutto. Dopodiché, scoliamo i nostri carciofi e allargando leggermente le foglie, andremmo a condirlo con il trito fatto precedentemente.
Prendiamo un tegame e vi disponiamo i carciofi a testa in giù, aggiungendo un bicchiere di olio facendoli rosolare per un paio di minuti ,saliamo e aggiungiamo l’acqua fino ad arrivare al livello di mezzo carciofo, copriamo con un coperchio e continuiamo la cottura a fuoco dolce per 40 minuti.
Buon carciofo …
/ 5
Grazie per aver votato!