Crea sito

Spaghetti tricolore

Era il 2006 quando mi sono inventata questi spaghetti tricolore.

Gli appassionati di calcio capiscono bene perché ricordo precisamente quando ho fatto per la prima volta questi deliziosi spaghetti; per chi non fosse appassionato di calcio e per tutti quelli che, semplicemente, hanno la memoria corta… il 2006 fu l’anno della vittoria dei mondiali di calcio della nazionale italiana.

Si, avete capito bene, questi spaghetti tricolore sono un’esempio di patriottismo culinario.

Li ho cucinati per i miei amici proprio il 9 luglio 2006. Sera della finale dei mondiali di calcio che vide l’Italia vincere, ai calci di rigore, battendo la Francia.

Quanti ricordi… ricordi che il 2018 non saranno rivissuti almeno per la nostra nazionale, ma questo non significa che non possa ricucinare questi spaghetti tricolori.

Una ricetta buona oltre che patriottica 😉

Mi serviva qualcosa di rosso e qui è stato facile… i pomodori; mi serviva qualcosa di bianco… e qui ho avuto un vuoto finchè, al supermercato, i miei occhi non si sono posati su una bella seppia gigante; mi serviva il verde e, ammetto che all’epoca non cucinavo spesso enemmeno molto bene quindi ho preso, istintivamente, la ruchetta.

Quando sono arrivata a casa ho iniziato a pensare e mi sono ricordata che la rughetta non l’ho mai mangiata cotta!!!

A quel punto non potevo fare un passo indietro dal momento che avevo già casa piena di amici-tifosi.

Ho inventato e il risultato è stato ampiamente promosso.

Tre semplici ingredienti e poco sforzo per questa ricettina che ora andiamo a rifare insieme 😉

Spaghetti tricolore
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Pomodori di Pachino 400 g
  • Seppie 250 g
  • Rucola 50 g
  • Spaghetti Quadrati 350 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale q.b.
  • Olio di oliva q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Preparare gli spaghetti tricolore è facile e veloce.

    Quindi, mentre prepariamo il condimento, mettiamo a bollire la pentola con l’acqua salata in cui cuoceremo gli spaghetti quadrati.

  2. Laviamo i pomodorini e tagliamoli a metà.

    Puliamo la seppia e tagliamola a strisce non troppo sottili.

  3. In una padella scaldiamo l’olio con uno spicchio d’aglio tagliato a metà.

    Questa operazione deve essere fatta a fuoco basso così da non bruciare l’aglio, ma solamente aiutarlo a rilasciare tutto il suo sapore.

    Quando l’aglio sarà dorato, togliamolo e mettiamo in padella le strisce di seppia.

    Facciamole saltare e se necessario bagniamole con un pochino d’acqua di cottura della pasta.

  4. Aggiungiamo i pomodorini e facciamoli saltare con le seppie fino a quando non rilasceranno un buon sughetto.

    Spegnere il fuoco e lasciare intiepidire il tutto.

  5. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, mettiamo gli spaghetti e lasciamoli cuocere.

    In una insalatiera mettiamo la rucola e condiamola con un pochino d’olio, del sale e un poco di pepe macinato al momento.

  6. Scoliamo la pasta e saltiamola nella padella con i pomodorini e la seppia.

    Aggiungiamo la pasta con il condimento nell’insalatiera con la rughetta e rimestiamo bene.

    Serviamo i nostri spaghetti tricolore subito in modo che la rucola non si “cuocia” troppo con il calore della pasta.

Consigli

Questi spaghetti tricolore sono l’ideale, a prescindere dalle partite di calcio, per una bella serata tra amici.

La croccantezza della rucola darà quel tocco in più a questo piatto.

Se la ricetta vi è piaciuta seguitemi sulla mia pagina Facebook

Vi piacciono i primi piatti facile e veloci da realizzare? Allora date un’occhiata anche alla ricetta degli spaghetti con vongole e broccoli

Potrebbero interessarti anche queste riette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.