Crea sito

Ravioli dolci di ricotta e cioccolato

Oggi prepariamo una ricetta sfiziosa e facile da preparare: i ravioli dolci di ricotta e cioccolato.

E’ una tipica ricetta di Carnevale, ma io la preparo anche durante il corso dell’anno perché è una di quelle ricette che sta bene in qualsiasi periodo dell’anno e che aiuta ad arricchire buffet di feste a tema o compleanni.

Sono dei piccoli scrigni di pasta croccante ripieni di ricotta e cioccolato… golosità allo stato puro.

Ma non perdiamoci ancora in chiacchiere e andiamo subito a prepararli insieme.

Ravioli di Carnevale
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 30 ravioli circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per l'impasto

  • Farina 00 500 g
  • Zucchero 30 g
  • Burro 50 g
  • Vin santo 30 g
  • Uova 3
  • Scorza d'arancia q.b.

Per il ripieno

  • Ricotta di pecora 250 g
  • Gocce di cioccolato 100 g
  • Zucchero 100 g
  • Cannella in polvere 1 pizzico

Per terminare

  • Olio di semi di arachide q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Per preparare i nostri ravioli dolci di ricotta e cioccolato, iniziamo con il preparare l’impasto della sfoglia esterna.

    In una terrina mettiamo la farina, le uova, lo zucchero, il burro morbido a pezzettini e la scorza d’arancia.

  2. Impastiamo bene fino ad ottenere un composto sodo ed elastico.

    Se l’impasto dovesse risultare troppo duro (dipende da quanto liquido assorbe la farina che stiamo usando) possiamo bagnare con qualche goccia in più di Vin Santo.

    Se preferite, il Vin Santo può essere sostituito con del Marsala, un Passito o del vino bianco secco.

    L’importante che sia un vino di buona qualità e che abbia un buon profumo.

  3. Lasciamo riposare l’impasto avvolto nella pellicola e nel frattempo dedichiamoci alla preparazione della farcia.

  4. In una terrina amalgamiamo insieme la ricotta, lo zucchero e la cannella.

    Amalgamiamo fino ad eliminare ogni grumo formato dalla ricotta e aggiungiamo le gocce di cioccolato o il cioccolato fondente tagliato finemente.

    Mettiamo il composto in una sac a poche e lasciamo riposare qualche minuto in frigo.

  5. Nel frattempo che la farcia riposa un pochino in frigo per rapprendersi leggermente, stendiamo la sfoglia con l’aiuto di mattarello.

    Stendiamola fino allo spessore di un millimetro. Più sottile sarà la sfoglia, più croccante sarà il raviolo.

  6. Con un coppapasta o un bicchiere, ricaviamo tanti dischi.

    Stiamo attenti a non sovrapporli per non doverli spolverizzare con ulteriore farina.

    Con la pasta avanzata dai ritagli possiamo ricavare altri dischi. Ci basterà impastare nuovamente e stendere l’impasto.

    Continuiamo così fino a terminare il nostro impasto.

  7. A questo punto formiamo i nostri ravioli:

    mettiamo un pochino si farcia al centro e spennelliamo i bordi con un pochino d’acqua.

    Richiudiamo il raviolo su se stesso e teniamo da parte.

    Continuiamo fino a terminare i dischi e la farcia.

  8. Quindi, friggiamo i nostri ravioli in abbondante olio di semi di arachidi fino a doratura.

    Lasciamo scolare e intiepidire su carta assorbente.

    Cospargiamo di zucchero a velo e serviamo.

Consigli

I ravioli dolci di ricotta e cioccolato si conservano bene per un paio di giorni al massimo.

Potete congelare i ravioli dolci di ricotta e cioccolato prima della frittura. Per consumarli bisognerà friggerli da congelati per evitare che con lo scongelamento e la perdita dell’acqua si ammorbidisca troppo l’impasto.

Potete provare altre varianti e farcire i ravioli dolci con ricotta e limone o con qualsiasi confettura o, perché no, con della Nutella.

Potete provare anche la ricetta delle castagnole ripiene di crema pasticcera cliccando qui

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi sulla pagina Facebook per non perdere le prossime novità.

Potrebbero interessarti anche queste riette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.