Crea sito

Involtini di peperoni

Gli involtini di peperoni che vi propongo oggi, è la ricetta che più propongo per le mie cene tra amici in primavera o in estate.

Sono facili da preparare e piacciono veramente a tutti.

E’ un antipasto freddo che può arricchire sia le cene al tavolo che i buffet.

Si possono preparare con un giorno d’anticipo e quindi ci permettono di diluirci il lavoro in caso di cena o buffet impegnativi o con più portate.

Sono dei bocconcini di puro sapore… un’esplosione di gioia per le papille gustative.

I colori e il profumo che rilasciano, aggiunti al sapore, fanno di questi piccoli e semplici involtini di peperoni, una gioia per i sensi.

Prepariamo insieme la ricetta e sono sicura che una volta provata non la lascerete più.

Involtini di peperoni
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 12/15 involtini
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Peperoni gialli 1
  • Peperoni verdi 1
  • Peperoni rossi 1
  • Pangrattato 150 g
  • Acciughe (alici) 3 filetti
  • Capperi 1 cucchiaio
  • Aglio 1 spicchio
  • Erba cipollina 12/15 fili
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Per preparare i nostri involtini di peperoni iniziamo proprio dalla cottura dell’ingrediente principale: i peperoni per l’appunto.

    Laviamoli, asciughiamoli e mettiamoli in forno a 200º o sotto il grill.

    Lasciamo cuocere fino a che la pellicina esterna sarà abbrustolita e i nostri peperoni si saranno afflosciati.

    Tiriamoli fuori dal forno e mettiamoli in un sacchetto di carta (quelli per il pane) e lasciamoli intiepidire.

    Spelliamoli da tiepidi perché da freddi sarà più complicato.

    Togliamoli dal sacchetto e noteremo che sarà facilissimo spellarli e che il picciolo verrà via con tutti i semi molto facilmente.

  2. Cerchiamo di mantenere interi i nostri peperoni.

    Apriamoli da un lato e lasciamoli aperti su un tagliere. Con un coltellino priviamoli dei filamenti interni e poi ricaviamo delle strisce per il senso della lunghezza.

    Se i peperoni hanno ancora del succo di cottura all’interno, non buttiamolo ma teniamolo da parte in una ciotolina.

    Lasciamoli sul tagliere e non tocchiamoli troppo per evitare che si rompano.

  3. A questo punto prepariamo la farcia.

    In una ciotola mettiamo il pangrattato e il sughetto dei peperoni se è rimasto altrimenti bagniamo con dell’olio extra vergine d’oliva.

    Stiamo attenti a non esagerare con il liquido… il pangrattato dovrà essere solo leggermente bagnato per consentirci di poi di poter “modellare” la farcia ricavandone delle polpettine.

    Se il pangrattato fosse troppo bagnato, la farcia non rimarrebbe ben ferma nei nostri involtini ma scivolerebbe via.

  4. Su un tagliere e con l’aiuto di un coltello ben affilato, sminuzziamo i filetti di acciuga, i capperi e l’aglio privato della sua anima.

    Aggiungiamo questo trito al pangrattato e amalgamiamo bene.

  5. A questo punto possiamo terminare il nostro piatto.

    Prendiamo, con un cucchiaino, un pochino di farcia e stringiamola forte sul palmo della mano.

    Noteremo che se la farcia è bagnata al punto giusto, si compatterà come fosse una polpetta.

    Se invece notiamo che i granelli del pangrattato non tendono a compattarsi vuol dire che la farcia è poco umida e quindi possiamo aggiungere un pochino d’olio.

  6. Collochiamo la pallina di farcia su una estremità della striscia di peperone e avvolgiamo su se stesso per creare il nostro involtino.

    Terminiamo chiudendo l’involtino con un filo di erba cipollina e disponiamo sul nostro piatto.

    L’erba cipollina ha un valore tipicamente estetico quindi se non la trovate o non vi piace potete ometterla senza problemi.

  7. Disponiamo i nostri peperoni su un piatto e bagniamo con qualche goccia d’olio.

    Per un miglior aspetto del nostro piatto, alterniamo i nostri peperoni in base al colore: uno rosso, uno giallo e uno verde.

    Possiamo servire all’istante o lasciar riposare i nostri involtini di peperoni in frigo per qualche ora.

Consigli

Gli involtini di peperoni possono essere conservati, in frigo per un paio di giorni al massimo.

Ricordatevi di privarli dei filamenti interni che sono quelli che, insieme alla pellicina esterna, rendono i peperoni difficili da digerire.

Se ti piacciono le ricette di involtini con le verdure può interessarti anche la ricetta degli involtini di zucchine e caprino

Se la ricetta ti è piaciuta, seguimi sulla mia pagina Facebook così non perderai le prossime golosità

Potrebbero interessarti anche queste riette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.