Crea sito

Tramonto Piccante

Tramonto Piccante

Tramonto Piccante Aglio
Tramonto Piccante Aglio

Io da sempre vivo sul mare, prima in Sicilia, il militare in Liguria e ora, da qualche anno, in Toscana. I colori del tramonto mi hanno sempre affascinato, ho deciso quindi di ricreare i colori del in questo piatto.

Si tratta di una pasta aglio, olio e Peperoncino, ho deciso di creare delle tagliatelle la maggior parte risse e qualcuna gialla mischiandole si ottiene i colori caldi del tramonto.

Ingrediente per 4 persone

Pasta Rossa

200 gr di farina 0

2 cucchiaio di concentrato

Rustichella Belfiore  q.b.

Pasta Gialla

100 gr di farina 0

1 cucchiaio di curcuma

Un pizzico di pepe Bianco

Acqua q.b.

Sugo

1 peperoncino aji Amarillo

1 testa di aglio

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio EVO q.b.

Preparazione

Iniziamo con la pasta Rossa, in una ciotola mettete la farina, aggiungete in concentrato di pomodoro, e iniziate ad aggiungere la passata di pomodoro e impastate aggiungete la passata fino a quando ottenete una consistenza adatta a tirare la pasta. Lasciate riposare la pasta per circa 10 minuti.

io ho utilizzato la Rustichella Belfiore www.mediterraneabelfiore.it

Tirate la pasta in una sfoglia di circa 1 mm, ripiegatela e tagliatela a strisce di circa 5 mm, aggiungete un po di farina per non far attaccare la pasta. disponete la palla

Ora la pasta Gialla, in una ciotola mettete la farina, aggiungete la curcuma e il pizzico di pepe bianco (il pepe serve perché attiva tutte le proprietà della curcuma, ho utilizzato quello bianco per una questione di aspetto). Iniziate ad aggiungere acqua e impastate aggiungete il liquido fino a quando ottenete una consistenza adatta a tirare la pasta. Lasciate riposare la pasta per circa 10 minuti.

Tirate la pasta in una sfoglia di circa 1 mm, ripiegatela e tagliatela a strisce di circa 5 mm, aggiungete un po di farina per non far attaccare la pasta.

Mettete la pentola per la pasta e una padella per il sugo con qualche cucchiaio di Olio EVO, tagliate l’aglio a metà e poggiate la parte priva di pelle a contatto con l’olio, tagliate a strisce il peperoncino e fate insaporire l’olio a fuoco medio, togliete il peperoncino e l’aglio.

Buttate la pasta in acqua bollente salata, la cottura dovrebbe durare pochi minuti, scolate la pasta e aggiungetela all’olio nella padella, aggiungete qualche cucchiaiata di acqua di cottura e saltate la pasta per farla emulsionare. Impiattate aggiungete qualche pezzetto di peperoncino e servite, Buon appetito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

DSC08311 DSC08306

 

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.