Sponsale, Cipolla Porraia

Sponsale, Cipolla Porraia

Sponsale, Cipolla Porraia
Sponsale, Cipolla Porraia, da Cipolla di Tropea

La cipolla porraia appartiene alla famiglia delle Liliacee e si ottiene dal bulbo della cipolla piantato in estate (e non da seme o da germoglio come la cipolla) ed è praticamente una cipolla raccolta prima dell’ingrossamento. La produzione di sponsali è di nicchia. Spesso vengono venduti o confusi con i porri (allium ampeloprasum) ma sono due cose completamente diverse.

Per realizzarle in casa prendete delle cipolle grosse, io ho utilizzato delle cipolle tropea, le mettete al buoi e ogni tanto controllate, dopo un tempo variabile, dipende da temperatura e umidità, otterrete le tanto sospirate sponsale. Fra poco vi presenterò qualche ricetta.

Molto utilizzato nella cucina povera contadina, ancora oggi lo si trova nei piatti della gastronomia tipica salentina, come una delle erbe più utilizzate per esaltare il sapore delle pietanze con il suo gusto particolare.
Nella cucina contadina viene utilizzato come contorno ai legumi è consumato sia crudo che cotto.
Il contadino, nelle sue dure giornate di lavoro soleva mangiare CIPUDDHA,OSSIA LU SPUNZALE CRUDO COL PANE, non avendo altro companatico. Da lì un vecchio proverbio, o meglio un umile consiglio, dice: è meju manci pane e cipuddha! ovvero ‘è meglio se mangi pane e cipolla’, lasciando sottintesa l’altra parte della frase – invece di sperperare denaro per qualche boccone prelibato. Questo è il senso: è un’ esortazione a condurre una vita semplice, all’accontentarsi di poco, senza andare alla ricerca dell’ eccesso , dell’ esagerazione.
Sponsale è un termine dialettale che indica i bulbi piccoli con la loro parte verde, dal sapore spiccatamente dolce.“Sponsali” viene da “sposalizio” in quanto la pizza rustica ripiena che si produce con questi cipollotti, tempo addietro si mangiava in occasione della “promessa di matrimonio”
(sponsalia) in cui i futuri sposi si impegnavano pubblicamente e nel corso di una festa, a concretizzare la loro unione anche giuridicamente, oltre che affettivamente.
La cipolla porraia o sponsale è complessivamente un’orticola povera dal punto di vista nutrizionale formata da una notevole quantità di acqua di vegetazione, una modesta quantità di fibra e una appena maggiore presenza di carboidrati. Non contiene grassi.
Alla vista si presenta con coste di colore verde, internamente vuote, con sfumature bianche sul fusto, che finiscono con un bulbillo di cipolla.
Rivela sentori di campagna e aromi erbacei che ricordano la cipolla fresca. Gustandolo si riconoscono gli aromi di orto campagnoli e un delicato sapore di cipolla con bassa instensità e persistenza.

Fonte tipicidigusto.it

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Sponsale, Cipolla Porraia Intera
Sponsale, Cipolla Porraia Intera

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.