Spaghetti ai Rossetti olive nere e zeste di Limone all’olio piccante

Spaghetti ai Rossetti olive nere e zeste di Limone all’olio piccante

Spaghetti ai Rossetti olive nere e zeste di Limone all'olio piccante

Spaghetti ai Rossetti olive nere e zeste di Limone all’olio piccante, Il rossetto, Aphia minuta, è un piccolo pesce osseo caratterizzato da una taglia massima di 6 cm. In Italia rappresenta un’importante risorsa della pesca artigianale e la sua cattura, nei mesi invernali, è una consuetudine della flotta artigianale diffusa nel Mar Ligure, Tirreno, Adriatico e Sardegna.
In base alla normativa vigente la pesca viene effettuata dal 1° novembre al 31 marzo, in acque costiere poco profonde, fino a 40 m, con imbarcazioni di dimensioni ridotte.

La pesca al rossetto lungo la costa toscana viene effettuata con la “sciabica” (una rete con particolari caratteristiche costruttive che viene usata esclusivamente per questo tipo di pesca) e rappresenta un’attività molto importante da un punto di vista socioeconomico. Le catture annuali, comprese tra 10 e 30 tonnellate, sono commercializzate solo in minima parte sul mercato toscano (circa il 20%) e per lo più sono inviate in Liguria dove è considerato uno dei prodotti ittici tra i più pregiati e ricercati, qui potete vedere la differena con i bianchetti

Differenza Bianchetti e Rosseetti
Differenza Bianchetti e Rosseetti

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di Rossetti
  • 320 g di spaghetti
  • 1 spiccio d’aglio
  • 1 limone bio
  • Qualche oliva nera al forno
  • Zeste di limone in all’olio piccante
  • Sale q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

Mettete a cuocere gli spaghetti, scaldate qualche cucchiaio d’olio con evo l’aglio, quando l’aglio e rosolato toglietelo e aggiungete i rossetti, un paio di minuti di cottura e spegnete il fuoco, aggiungete la buccia di ½ limone grattugiato, mescolate.
Appena gli spaghetti sono cotti scolateli e aggiungeteli nella padella con i rossetti a fuoco spento.
Completate con le olive nere e le zeste di limone.

Buon appetito

Se volete preparare delle ricette con pesce non perfettamente cotto, qui potete vedere cosa con viene fare per evitare problemi.
https://blog.giallozafferano.it/peperonciniedintorni/anisakis/
calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.