Scalogno Candito

Scalogno Candito

Scalogno Candito
Scalogno Candito

I canditi sono una materia prima di pasticceria solitamente preparata con arance, limoni, cedri e più raramente altra frutta come ciliegie e ananas, io li ho voluto preparare con altre verdure, in questo caso lo scalogno.
L’Autopropulsione casalinga non è difficile, ci vuole solo pazienza, tanta pazienza.
La canditura consiste nel sostituire, per osmosi, i liquidi presenti nella verdura con degli zuccheri, io ho scelto il miele, regalatomi dalla mia collega e amica Marina.
Per motivi organolettici ed estetici conviene preparare i canditi da pezzi interi di verdura, anche se la tentazione, per accelerare il processo sarebbe quella di tagliare finemente i prodotti da candire.

Ingredienti

8 scalogni
1 peperoncino habanero madame jeanette
250ml di miele millefiori
250ml di acqua

Preparazione

Pulire gli scalogni togliere le foglie esterne, tagliare a metà, per lungo, mettere tutte le verdure da candire in dei sacchetti e congelare per due giorni. Il congelamento serve a  lacerare le cellule e quindi un più facile passaggio del miele all’interno.
In una pentola bassa unire l’acqua è il miele, portare a circa 45 gradi immergere le verdure tolte dal congelatore e fate andare per circa 30 minuti.
Disporre le verdure su un piano per farle asciugare per 24 ore.
Cottura e asciugatura vanno ripetute almeno 2-3 volte fino a quando le verdure saranno quasi trasparenti.
Alla fine dei cicli fate asciugare per 48 ore all’aria e poi riporre in un vaso di vetro a chiusura ermetica.
Io ho utilizzato un peperoncino Habanero Madame Jeanette che ha la polpa fine quindi bastano due cicli di cottura asciugatura.
Per lo scalogno sono state necessari almeno 3 cicli, ma dipende dallo spessore.

Buon Candito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Scalogno Candito

Scalogno Candito

Scalogno Candito
Miele Millefiori
Scalogno Candito
Scalogno Candito

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.