Crea sito

#Previenimangiando: la cultura del cibo nella prevenzione oncologica

#Previenimangiando: la cultura del cibo nella prevenzione oncologica

#Previenimangiando: la cultura del cibo nella prevenzione oncologica
#Previenimangiando: la cultura del cibo nella prevenzione oncologica

Sala del Camino – Palazzo Ducale, Genova, Giovedì 14 MARZO ore 17.00

Il mese di marzo è il mese della rinascita, termina l’inverno e la primavera è alle porte. E ogni anno questo passaggio viene celebrato dalla LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori con l’iniziativa della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, quest’anno giunta alla XVIII edizione.

Istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2001, la Settimana ha come obiettivo informare e sensibilizzare la popolazione in generale – e in particolare le giovani generazioni – sul tema della Prevenzione che, come noto, rappresenta l’arma vincente contro i tumori e pone al centro della quotidianità l’importanza di una sana alimentazione e di corretti stili. Secondo recenti proiezioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità solo in Italia, nel 2030, il 20% della popolazione maschile e il 15% di quella femminile sarà obesa. Nel nostro paese, un bambino su 10 con meno di 5 anni risulta obeso, causa questa, secondo gli esperti, spesso riconducibile allo stile di vita dei genitori. Purtroppo un bambino obeso, sarà, con grande probabilità, un adulto malato. E’ opportuno quindi educare i più giovani e sensibilizzarli su quanto sia fondamentale condurre una vita regolare e mangiare bene. Per questo la LILT è impegnata, anche con il MIUR ed il CONI, a portare avanti nelle scuole progetti di educazione ai corretti stili di vita e alla sana alimentazione, buone abitudini efficaci nella prevenzione di numerose patologie, come malattie cardiovascolari, metaboliche e tumorali.

Diversi studi scientifici hanno ormai evidenziato l’esistenza di una relazione tra l’alimentazione e l’insorgenza di tumori. Si stima infatti che circa il 35% dei tumori sia causato da una errata alimentazione, a fronte del 5% circa causato dall’inquinamento atmosferico. La LILT, da 95 anni, è impegnata a potenziare e diffondere la cultura della Prevenzione come metodo di vita, sostenendo nello specifico, con campagne di informazione e sensibilizzazione, il valore della corretta alimentazione, in particolare di quella prettamente mediterranea, costituita da alimenti ricchi di svariate proprietà altamente nutritive e salutari.

E’ importante sapersi nutrire con una dieta ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi, qual è la Dieta Mediterranea, come sempre “regina della prevenzione” e dal 2010 riconosciuta patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco. Il suo alimento principe, l’olio extravergine di oliva, è stato scelto dalla LILT come simbolo della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica: “prezioso” per le sue qualità protettive nei confronti dei vari tipi di tumore, grazie alle sue indiscusse caratteristiche nutrizionali ed organolettiche. La LILT, presente capillarmente sul territorio nazionale con 106 Sezioni provinciali, durante la Settimana tramite i propri volontari distribuirà le bottiglie di olio EVO italiano a fronte di una piccola donazione per contribuire a rafforzare le attività dell’Associazione, accompagnato da un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita contenente i preziosi consigli degli esperti e “le ricette della salute”.

Giocare d’anticipo è fondamentale per la lotta al cancro. Prevenire significa utilizzare gli strumenti principali con cui difendere la nostra salute e, quando questa è minacciata da una malattia, fare in modo di curarla nella maniera meno invasiva e più efficace. Prevenzione vuol dire vivere meglio, più a lungo e con una migliore qualità di vita. LILT è da sempre in prima linea per diffondere la corretta informazione, a promuovere l’educazione alla salute attraverso la realizzazione di campagne di sensibilizzazione a livello nazionale e di eventi a diffusione regionale e provinciale, attività specifiche di intervento come incontri nelle scuole e nei luoghi di lavoro, convegni, seminari e diffusione di materiale didattico-informativo ed azione di lotta al tabagismo strutturata con percorsi per smettere di fumare. campagne informative e la linea verde SOS LILT 800.998877, servizio di consulenza psicologico, legale e di supporto gratuito rivolto a tutta la popolazione, curato da un team di esperti che assicurano tale attività giornaliera dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 15.00.

Ma quali azioni possiamo mettere in atto quotidianamente per la nostra salute? Ecco le 12 regole “d’oro”:

–          NON FUMATE: il 30% di tutti i tumori è collegato al consumo di tabacco. Non consentire che si fumi a casa vostra:

–          MODERATE IL CONSUMO DI ALCOL: l’unica vera bevanda indispensabile per l’organismo è l’acqua. E’ necessario berne almeno 1,5/2 litri al giorno.

–          SEGUITE UNA DIETA SANA ED EQUILIBRATA: consumate regolarmente frutta e verdura; limitate i cibi molto calorici, evitate le bevande zuccherate; evitate le carni conservate; limitate le carni rosse; limitate i cibi ricchi di sale;

–          PRATICATE ATTIVITA’ FISICA MODERATA OGNI GIORNO

–          MANTENETE UN PESO CORPOREO SANO: l’obesità e l’elevata assunzione di grassi costituiscono importanti fattori di rischio da evitare;

–          NON UTILIZZATE LAMPADE SOLARI ED ESPONETEVI AL SOLE CORRETTAMENTE: in questo modo è possibile ridurre il rischio di melanoma e di altri tumori cutanei;

–          PROTEGGETEVI DALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

–          EVITATE L’USO DI SOSTANZE DOPANTI: steroidi anabolizzanti comportano un aumento del rischio di tumori, in particolare a fegato, prostata e reni;

–          FATE PARTECIPARE I VOSTRI BAMBINI AI PROGRAMMI DI VACCINAZIONE per: Epatite virale B, per i neonati, Papillomavirus (HPV), per gli adolescenti.

–          PER LE DONNE: ALLATTARE AL SENO RIDUCE IL RISCHIO DI CANCRO: se puoi, allatta il tuo bambino;

–          LA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA IN POSTMENOPAUSA PUO’ AUMENTARE IL RISCHIO DI TUMORE

–          PARTECIPATE AI PROGRAMMI DI SCREENING ORGANIZZATI DI DIAGNOSI PRECOCE per: tumori del colon-retto, tumori della mammella, tumori della cervice uterina.

 

Oggi, ricorda l’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), grazie alla diagnosi precoce e ad armi sempre più efficaci, nel nostro Paese il 63% delle donne e il 54% degli uomini sconfiggono la malattia. L’Italia infatti si colloca nei primi posti in Europa per numero di guarigioni.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.