Crea sito

Porri Alla Birra

Porri Alla Birra

Porri Alla Birra
Porri Alla Birra

Il porro è una vera e propria pianta medicamentosa per uso alimentare. In cucina impiegatelo crudo, per dare sapore ai soffritti al posto della più “invadente” cipolla, come “base” per i risotti o nelle minestre che, consumate a cena, sono un’ottima cura contro l’insonnia: si affettano due piccoli porri a rondelle (si usa anche la parte verde) e si fa sobbollire con qualche dadino di zucca e un po’ di sedano, aggiungendo sul finale una manciata di orzo biologico, utile a chi ha problemi di evacuazione mattutina. Il porro può essere consumato anche crudo in pinzimonio o in insalata, ma attenzione: va tagliato al momento dell’uso, altrimenti si ossida e si scurisce. Oggi ve li presento stufati nella Birra.

Ingredienti per 4 persone

8 porri Grossi
1 peperoncino hot Lemon
16 olive nere al forno
66 cl di birra chiara
alcuni rametti di Timo lemon
4 cucchiai di olio EVO
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione

Mondate i porri ed eliminate quasi tutta la parte verde.
Incideteli quasi fino alla base e lavateli accuratamente sotto l’acqua corrente, asciugateli.
Tagliate le foglie a strisce larghe circa un centimetro, uso questo tipi di taglio perché anche se più dispendioso in termini di tempo, rende più accattivante il risultato visivo finale.
In una padella antiaderente mettete l’olio EVO, il peperoncino hot lemon tagliato in due per lungo, fate rosolare a fuoco medio e aggiungete i porri.
Quando i porri si saranno imbionditi aggiungete la birra bionda, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere.
A cottura ultimata circa 15 minuti, disponete i porri in un piatto da portata, aggiungete le olive a pezzetti, private dei noccioli, spargete il timo sopra i Porri e servite.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.