Crea sito

Panino Zucchine e pomodori per Fabio

Panino Zucchine e pomodori per Fabio

Panino Zucchine e pomodori per Fabio
Panino Zucchine e pomodori per Fabio

Io ho tanti amici e tanti colleghi, ne ho uno che è un amico è un collega che spesso mi fa delle partacce.
La prima è stata quando “La Cucina Italiana” mi ha pubblicato la ricetta del panino Panino Di Rombo Erotico, mi ha rimproverato dicendo che sicuramente era buono, ma ci volevano 7 ore per prepararlo, era un’esagerazione, ma ho capito il messaggio.
Qualche giorno fa ho pubblicato Panino Tombarello sott’olio e Limone verdello, mi chiama e mi dice che doveva prendere una settimana di Ferie, io ho chiesto è successo qualcosa?
La risposta: no devo preparare il tuo panino, ……… ho deciso allora di studiare un panino adatto anche a Fabio.
Per questo panino ho usato zucchine e pomodori prodotti di stagione come proteina ho usato il pecorino Romano, in omaggio alle origini non proprio Labroniche di Fabio.

Ingrediente per 4 persone

500 gr di zucchine tenere
400 gr di pomodori Pisanelli (potete sostituirli con altri purché ben maturi)
8 panini
2 peperoncini, io ho usato dei cayenna lunghi.
100 gr di Pecorino Romano
2 spicchi d’aglio
Delle foglie di Nepitella
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Pulire le zucchine e tagliatele a rondelle di circa 3 mm di spessore.
In una padella antiaderente fate imbiondire gli spicchi d’aglio e i peperoncini tagliati a bastoncini molto fini, quando l’olio si sarà insaporito togliete i peperoncini e metteteli da parte, vi serviranno per il panino.
Fate cuocere le rondelle di zucchina, si devono colorire ma non diventare troppo scuri, quasi a fine cottura salate e pepate, poco mi raccomando e aggiungete le foglie di nepitella, se no avete la nepitella potete usare al tra erba aromatica a piacimento. Oltre alla nepitella ho usato origano fresco, Maggiorana, Santoreggia, otterrete profumi diversi ma vanno tutte benissimo.
Tagliate i pomodori a fettine tagliate il pecorino romano a fettine finissime.
Agliate i panini, io ho usato panini panificati con farina 2 e lievito madre, voi usate quelli che preferite, sul fondo del panino metterete le zucchine, con il liquido che hanno creato terranno morbido il pane, sopra inserite uno strato di pomodori pisanelli, completate con il pecorino e le striscine di peperoncino e qualche fogliolina di nepitella.
A questo punto strizzate, delicatamente, le due metà del panino, questo panino è adatto anche per essere consumato dopo qualche ora, perfetto da portare al mare, con una buona birra artigianale, alla temperatura adatta è un bel mangiare.
Spero che a Fabietto piaccia.

Buon appetito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Zucchine Ingredienti

 

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.