La Coppa dell’Amicizia con lo Pan Nero

La Coppa dell’Amicizia con lo Pan Nero

La Coppa dell'Amicizia con lo Pan Nero
La Coppa dell’Amicizia con lo Pan Nero

Io sono un tecnico con la passione per la cucina, ma in fondo all’animo, sono un contadino, quindi quando giro, guardo sempre le piante gli animali, la natura in tutto il suo splendore.
In Val d’Aosta, mi hanno colpito, le montagne tutte con impianto d’irrigazione, le mele, le mucche di pezzata alpina, adatte per quel territorio, gli ortaggi e la mancanza di foglie delle barbabietole.
In diversi posti ho visto in vendita le barbabietole, ma sempre solo i bulbi, niente foglie, quando ho avuto modo di parlare con, Simona Chabod, chef, dell’associazioni cuochi della Val d’Aosta, ho chiesto: voi usate tante barbabietole, ma ho visto che li vendono privi di foglie, come mai? La sua risposta io le coltivo e le foglie li do al mio Cavallo.
Chiedo scusa a Red, il cavallo di Simona, ma vi propongo una coppa dell’amicizia, creata con il lo Pan Nero, ripiena di foglie di barbabietole, con dei medaglioni di porro e Fontina, intervallati dalla salsiccia alla barbabietola.
La coppa dell’amicizia (in francese, coupe de l’amitié) è un recipiente di legno con coperchio e vari beccucci usato soprattutto in Valle d’Aosta.
Normalmente viene usata tra amici e/o parenti. Dai vari beccucci di cui è dotata si beve una bevanda a base di caffè e grappa detta caffè alla valdostana.

Ingrediente per 1 Coppa dell’amicizia

  • 1 Pane nero
  • 3 mazzi di barbabietole
  • 200 gr di fontina
  • 1 porro grosso
  • 1 salsiccia con la barbabietola
  • 1 peperoncino Starter, o altro annum
  • 2 spicchi d’aglio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

Pulite il porro tagliatelo a rondelle di circa ½ cm, deponeteli su una teglia salate, una grattatina di pepe e un filo d’olio EVO. In forno per 15 minuti a 180 gradi.
Mentre i porri cuociono, tagliate la fontina a pezzetti, non l’assaggiate, perché se iniziate non ne rimane per la ricetta, deponete dei pezzetti sopra ogni rondella di porro e di nuovo in forno per fare sciogliere la fontina.
Pulite le barbabietole, mettete da parte i bulbi, separate le foglie dalle coste, lavate tutto mettete le foglie a sgocciolare, le coste sbollentatele in acqua calda, per circa 10 minuti, poi in acqua e ghiaccio, per mantenere il colore.
In una padella dai bordi alti fate imbiondire l’aglio, tagliato a pezzetti e il peperoncino, in qualche cucchiaio di olio EVO.
Aggiungete le foglie e coprite, dopo un apio di minuti, aggiungete le coste che avevate sbollentato, fate cuocere, aggiustate di sale.
Scavate il pane a formare la coppa dell’amicizia, la mollica la potete usare per fare il cannolo che ha vinto il concorso la crosta che avanza ci fate i bastoncini con il lardo.
Riempite la coppa con le foglie di bietola e fate riposare in modo che i succhi impregnino il pane, prima di servire, aggiungete i medaglioni di porri e fontina e le fettine di salsiccia.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Medaglie di porri
Medaglie di porri
Sua maestà la Fontina
Sua maestà la Fontina
Medaglie di porri e fontina
Medaglie di porri e fontina
Gambi Barbabietole
Gambi Barbabietole
foglie Barbabietole
foglie Barbabietole
Saltiamo foglie e gambi
Saltiamo foglie e gambi

La Coppa preparazione del Pan Nero
La Coppa preparazione del Pan Nero

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.