Crea sito

Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata

Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata

Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata
Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata

Il 20 maggio è il World Bee Day, la Giornata mondiale delle api.

Dall’attività delle api e di altre creature che, come loro, vanno di fiore in fiore dipendono il 90% delle piante da fiori selvatiche, oltre il 75% dei raccolti alimentari mondiali e la resa del 35% dei suoli coltivati nel mondo.

Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata
Giornata Mondiale delle api, U Cunigghiu ‘a stimpirata

Per far riflettere sull’importanza delle api vi presento una ricetta che una volta veniva preparato con il miele, lo zucchero era un prodotto che solo i nobili potevano permettersi, una ricetta tipica della mia terra di origine, u Cunigghiu ‘a stimpirata comu si priparava na vota, (coniglio in agrodolce come si preparava una volta.

Ingredienti per 4 persone

  • 1,2 kg di coniglio del contadino
  • 100 g di miele millefiori
  • 100 cc di aceto
  • 100 g di olive verdi
  • 40 g di mandorle
  • 30 g di pinoli
  • 30 g di uva passa
  • 10 g capperi dissalati
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 2 foglia di alloro
  • 1 peperoncino arancio di Stromboli
  • Sale q.b.
  • Olio evo q.b.

Preparazione

Tostate i pinoli in padella, poi fate lo stesso con le mandorle, questo esalterà profumo e sapore.
Mettete in ammollo l’uva passa in un po’ di acqua.
Tagliuzzate tutte le verdure, fatele soffriggere bene con dell’olio evo e mettetele da parte.
Asciugate bene la carne e soffriggetela nell’olio dove avete cotto le verdure, insieme soffriggete gli organi interni lavati bene e tagliuzzati.

Appena il coniglio e rosolato, aggiungete le verdure, il peperoncino e l’alloro spezzettato, amalgamate, aggiungete i pinoli, le mandorle e l’uva passa, in fine sciogliete il miele nell’aceto e versatelo piano piano sul coniglio, aggiustate di sale, fate cuocere, se si secca troppo aggiungete dell’acqua tiepida.
A cottura ultimata togliete il coniglio dalla padella, togliete anche le verdure, aggiungete dell’acqua in padella e fate sciogliere tutto quello che è rimasto in padella, rimettete dentro le verdure e fate tirare il sugo.
Servire freddo mettendo sotto il coniglio e sopra una dose abbondante di sughino.

Buon appetito

 

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.