Frittata giapponese, besciamella e peperoncino di 7 anni all’acciuga

Frittata giapponese, besciamella e peperoncino di 7 anni all’acciuga

Frittata giapponese, besciamella e peperoncino di 7 anni all'acciuga
Frittata giapponese, besciamella e peperoncino di 7 anni all’acciuga

Quando ho frequentato il corso di cucina Giapponese, l’insegnante, Eriko Furukawa, ci ha insegnato a preparare, anche la frittata giapponese. Mi riprendeva sempre perché diceva che non ero abbastanza giapponese, io le ho dato retta…. infatti vi presento una frittata NippoSiculoEmiliana.

Ingrediente per 4 persone

5 uova
120 gr di mortadella i.g.p.
150 gr di peperoncino di 7 anni all’acciuga
Qualche goccia di tabasco
50 g di burro
50 g di farina
1/2 litro di latte
Qualche fogliolina di maggiorana
Sale q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Rompete le uova in una ciotola salate, aggiungete qualche goccia di tabasco regolatevi secondo i vostri gusti, sbattete velocemente con una frusta.
Scaldare una padella antiaderente con un cucchiaio di olio EVO.
Versare un terzo dell’uovo battuto nella padella, mantenendo una fiamma media fate rapprendere la frittata.
Non appena la frittata si rassoda, stendete una fetta di mortadella e iniziate ad arrotolarla aiutandovi con una paletta, cercate di non romperla.
Lasciate una parte della frittata da arrotolare, dunque unite la seconda parte di uovo e dopo un minuto circa, ripetete l’operazione fino alla fine degli ingredienti.
Prendete la frittata e avvolgetela in carta forno e ponete un piccolo peso per farla rassodare, fate raffreddare.
Mentre la frittata di raffredda preparate la besciamella, in un pentolino lasciate fondere il burro a fuoco moderato, aggiungete la farina, setacciata, mescolando con la frusta.
versate il latte, piano piano al composto continuando a mescolare finché inizia a bollire. Salate, abbassate la fiamma e cuocete ancora per una ventina di minuti, mescolando spesso.
se vi sembra troppo soda aggiungete un pochino di latte caldo, se troppo liquida un po’ di burro e farina, sempre con misura.
A questo punto prendete i peperoncini tagliateli a striscioline, cercate di non far uscire l’acciuga.
Prendete la frittata tagliatela a striscioline, disponetele a formare un sole, al centro versate un po’ di besciamella, al centro dei raggi disponete le striscioline di peperoncino di 7 aani, sopra tutto qualche foglioina di maggiorana.
Fiammeggiate la parte centrale del piatto e poi sopra mettete un pezzetto di peperoncino.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.