Fagiolini di Sant’Anna, Tonno rosso e pomodorini

Fagiolini di Sant’Anna, Tonno rosso e pomodorini

Fagiolini di Sant’Anna, Tonno rosso e pomodorini
Fagiolini di Sant’Anna, Tonno rosso e pomodorini

Sant’Anna è considerata dalla tradizione cristiana la moglie di Gioacchino e la madre di Maria Vergine ed è venerata come santa.
La festa nella Chiesa Cattolica ricorre il 26 luglio, mentre la Novena di Sant’Anna si recita il 17 luglio. Il periodo in cui si festeggia Sant’Anna è lo stesso di quello in cui si raccolgono i fagiolini stringa, chiamati anche fagiolini serpente, fagiolini metro hanno assunto il nome di Fagiolini Sant’Anna.
In questa settimana vi ho presentato 4 ricette di contorni e antipasti, oggi completo la serie e vi presento un piatto unico, saporito, nutriente e completo.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Pulite i fagiolini eliminate i piccioli, lavateli, bolliteli in acqua calda per 15 minuti circa, scolateli.
Tagliate il pane a creare dei cilindri con un diametro di circa 4 cm, poi tagliate delle fettine di 1, 5 cm, mettete tutto il pane in una teglia, un filo d’olio infornate per 10 minuti a 150 gradi, riformate i cilindri, e fermateli con uno stecco.
Avvolgete i fagiolini intorno ai cilindri di pane, con il pane che avevate tolto create una culla, poggiate sopra il cilindro di pane eliminate lo stecco.

Fagiolini di Sant'Anna, Tonno rosso e pomodorini Preparazione cilindro di pane e Fagiolini
Fagiolini di Sant’Anna, Tonno rosso e pomodorini Preparazione cilindro di pane e Fagiolini

Pulite i peperoncini tagliateli entrambi a fettine, tagliate a pezzetti il sedano lasciando le foglie per guarnire, tagliate la cipolla di Tropea a fettine fini, mettete tutto in una ciotola.
Tagliate le pattate a pezzetti di circa 1 cm, i pomodori rossi in 4, quelli gialli a metà. Il resto dei fagiolini spezzettateli e aggiungetelo alle altre verdure, condite le verdure a piacere.
Create una vinaigrette con 2 cucchiai di succo di limone l’olio del tonno e un cucchiaio di colatura di alici di Cetara.
Cominciate a disporre intorno al cilindro di pane e fagiolini, il tonno dopo le verdure e finite con le foglie di sedano e le olive nere.
Servite l’insalata e la vinaigrette a parte, ogni commensale condirà il cilindro di fagiolini.
FAGIOLINI DI SANT’ANNA, PEPERONCINI VERDI DI FIUME AL POMODORO E BASILICO
LA BATTAGLIA DELLA FORNARINA PARTICOLARE DELLO STEMMA DI SAN GINESIO

PANINO FAGIOLINI DI SANT’ANNA, JALAPENO, AJI AMARILLO, POMODORO PISANELLO E BASILICO

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici
https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.