Crea sito

Cunigghiu ‘a stimpirata

Ricetta du Cunigghiu ‘a stimpirata

Cunigghiu ‘a stimpirata
impiattamento Cunigghiu ‘a stimpirata

Una ricetta tipica della mia terra di origine, u Cunigghiu ‘a stimpirata, il coniglio in agrodolce. Un piatto buono da consumare subito ma ancora meglio il giorno dopo. Un piatto che veniva preparato per gli uomini che andavano a lavorare fuori, grazie all’aceto e allo zucchero si conservava anche per un paio di giorni.
Vengono usati degli ingredienti spesso presenti nella cucina siciliana come mandorle, uvetta, pinoli, capperi e olive.

Ingredienti per 4 persone

1,2 kg di coniglio del contadino
100 grammi di olive verdi
100 + 100 cc di aceto di vino bianco
40 g di mandorle
30 grammi di pinoli
30 grammi di uva passa
10 g capperi dissalati
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
2 foglia di alloro
50 g di zucchero di canna
1 peperoncino arancio di Stromboli
Sale q.b.
Olio evo q.b.

Preparazione

Tagliate a pezzi coniglio, lavatelo bene, mettete in ammollo con l’aceto e dell’acqua a coprire, aggiungete qualche foglia di alloro e fate marinare per 1 ora circa.
Tostate i pinoli in padella, poi fate lo stesso con le mandorle, questo esalterà profumo e sapore.
Mettete in ammollo l’uva passa in un po’ di acqua.
Tagliuzzate tutte le verdure, fatele soffriggere bene con dell’olio evo e mettetele da parte.
Asciugate bene la carne e soffriggetela nell’olio dove avete cotto le verdure, insieme soffriggete gli organi interni lavati bene e tagliuzzati. Appena il coniglio e rosolato, aggiungete le verdure, il peperoncino e l’alloro spezzettato, amalgamate, aggiungete i pinoli, le mandorle e l’uva passa, in fine sciogliete lo zucchero nell’aceto rimasto e versatelo piano piano sul coniglio, aggiustate di sale, fate cuocere, se si secca troppo aggiungete dell’acqua tiepida.
A cottura ultimata togliete il coniglio dalla padella, togliete anche le verdure, aggiungete dell’acqua in padella e fate sciogliere tutto quello che è rimasto in padella, rimettete dentro le verdure e fate tirare il sugo.
Servire freddo mettendo sotto il coniglio e sopra una dose abbondante di sughino.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici
https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.