Crea sito

Cibus 2021 la ripartenza dell’agroalimentare si materializza

Cibus 2021 la ripartenza dell’agroalimentare si materializza

Cibus 2021 la ripartenza dell'agroalimentare si materializza
Cibus 2021 la ripartenza dell’agroalimentare si materializza

Cibus 2021 in presenza a Parma dal 31 agosto al 3 settembre

Rappresenta un pass per la ripartenza e per l’export dell’agroalimentare Made in Italy l’edizione di Cibus 2021, la prima grande fiera internazionale italiana che si terrà in presenza a Parma dal 31 agosto al 3 settembre, dopo essere stata cancellata lo scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria. “Voglio pensare a Cibus come al momento simbolico della ripresa dell’industria alimentare italiana”, ha detto il presidente di Federalimentare Ivano Vacondio, presentando l’evento insieme al numero uno di Agenzia ICE Carlo Ferro e ai vertici di Fiere di Parma. Valutazione condivisa da Antonio Cellie, ceo del polo fieristico, secondo il quale “fare Cibus a settembre era una sfida ma anche un dovere e saremo i primi nello scenario europeo per offrire, insieme al Governo, un vantaggio competitivo ai nostri espositori”. Secondo Ferro “il ritorno di Cibus in presenza testimonia il coraggio degli organizzatori, la tenacia delle imprese e il supporto del Sistema Paese, e sarà anche l’occasione per riaffermare la qualità e la salubrità della dieta mediterranea, combinata alla biodiversità del territorio, all’eccellenza della filiera e all’unicità dello stile di vita italiano”. Sarà la prima edizione che Gino Gandolfi inaugurerà nelle vesti di presidente di Fiere di Parma, dove saranno in esposizione tutte le merceologie, dai salumi ai formaggi, dalla pasta al pomodoro, dall’olio ai prodotti da forno, dal beverage ai surgelati e ai prodotti local. Tra le novità l’area dedicata al canale dell’Horeca in collaborazione con Dolcitalia e un’altra alle birre artigianati con Unionbirrai e Birra Nostra. Assicurata la presenza di buyer italiani, europei e di operatori provenienti da Usa, America Latina, Asia, grazie anche al programma di incoming di ICE Agenzia. Verranno organizzati dei ‘tour per visitare stabilimenti produttivi della food valley e punti vendita distributivi, come anche percorsi dedicati a produzioni tipiche alla scoperta dei nuovi trend dell’Authentic Italian.

Fonte Ansa.it

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi

https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici
https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.