Crea sito

Chi non lavora non fa l’amore

Chi non lavora non fa l’amore

Chi non lavora non fa l’amore
Chi non lavora non fa l’amore

Il molleggiato e la moglie Claudia Mori, nel 1970 vincono il festival cantando:
“Chi non lavora non fa l’amore”
Questo mi ha detto ieri mia moglie
A casa stanco ieri ritornai
Mi son seduto, niente c’era in tavola
Arrabbiata lei mi grida che ho scioperato due giorni su tre”
Quindi se non si fa l’amore si va in bianco in tutti i sensi, il piatto è vuoto.
Per ricreare il piatto vuoto, ho pensato ad un raviolone di farina di riso, all’inizio volevo fare un ripieno con un sugo di acciughe, ma visto che Adriano Celentano segue una dieta vegetariana, ho creato un sugo con pomodorini cipolle capperi e olive verdi in salamoia.

Peperoncino usato: Starter

questo è il link i video per giocare a quanto ne sai di Sanremo

Ingredienti per 4 persone

  • 150 g farina di riso
  • 50 g amido di mais
  • 25 g fecola di patate
  • 1 cipolla bionda
  • 150 g di pomodorini maturi
  • 50 g di olive verdi
  • 30 g di capperi dissalati
  • ½ peperoncino Starter
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

Preparate il ripieno, tagliate la cipolla a fettine molto fini, appassite in una padella con poco olio.
Quando la cipolla si sarà appassita aggiungete i pomodorini tagliati in 4, le olive private dei noccioli, ½ peperoncino Starter e i capperi dissalatati.
Aggiustate di sale e pepe e fate cuocere, schiacciate i pomodori con un cucchiaio di legno, se volete togliete il peperoncino.
Amalgamate la farina di riso, l’amido di mais, la fecola di patate e un pizzico di sale con 150 cc di acqua, fino a ottenere un composto liscio ed elastico.
Stendetelo su un piano infarinato e tirate una sfoglia sottile un paio di millimetri, prendete il piatto in cui servirete e utilizzatelo per tagliare la sfoglia in due dischi per persone.
Mettete un disco nel piatto, versate ¼ del ripieno, e con un altro disco chiudete a mo’ di raviolone.

Chi non lavora non fa l’amore Interno
Chi non lavora non fa l’amore Interno

Cuocete il raviolo al vapore per qualche minuto, impiattate e servite, nessun impiattamento perché il raviolo deve simulare un piatto bianco.
questo è il link i video per giocare a quanto ne sai di Sanremo

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Testo

“Chi non lavora non fa l’amore”
Questo mi ha detto ieri mia moglie
Questo mi ha detto ieri mia moglie
A casa stanco ieri ritornai
Mi son seduto, niente c’era in tavola
Arrabbiata lei mi grida che ho scioperato due giorni su tre
Coi soldi che le do non ce la fa più
Ed ha deciso che, lei fa lo sciopero contro di me
“Chi non lavora non fa l’amore”
Questo mi ha detto ieri mia moglie
Allora andai a lavorare
Mentre eran tutti a scioperare
E un grosso pugno in faccia mi arrivò
Andai a piedi alla guardia medica
C’era lo sciopero anche dei tranvai
Arrivo lì, ma il dottore non c’è
È in sciopero anche lui, Che gioco è! Ma?!
Ma come finirà
C’è il caos nella città
Non so più cosa far
Se non sciopero mi picchiano
Se sciopero mia moglie dice
“Chi non lavora non fa l’amore”
Dammi l’aumento signor padrone
Così vedrai che in casa tua
E in ogni casa entra l’amore

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.