Crea sito

Cheese 2019 Programma del Sabato 21 settembre

Cheese 2019 Programma del Sabato 21 settembre

A Cheese 2019 si immagina il futuro del cibo
Cheese 2019 Programma del Sabato 21 settembre

Ore 9:30 – Cortile Scuole Maschili – Casa della Biodiversità

Gwell, il latte fermentato bretone al centro di un progetto partecipativo contadino di agricoltura contadina

Un progetto di caratterizzazione e condivisione di un lievito naturale ha riunito alcuni produttori bretoni di Gwell, nonché allevatori del Presidio della razza bovina locale “bretonne pie noire”, e tecnici dell’INRA. L’obiettivo è produrre in modo naturale un latticino unico, tradizionale di queste aree della Bretagna. Modera: Raffaella Ponzio, Slow Food. Intervengono:

  • Nicolas Guerin e Lucia Penazzi, produttori di Gwell (Francia)
  • Lucas Von Gastrow, INRA (Institut National de la Recherche Agronomique) Elise Demeulenaere, CNRS-Muséum National d’Histoire Naturelle

 

Ore 10:00 – Via Cavour – Il Caffè delle Parole

LaStampa cheeseblog: l’evento raccontato dai ragazzi

Una redazione di studenti delle scuole superiori braidesi coordinati da un giornalista de La Stampa ogni giorno narra l’evento Cheese dal suo interno raccontando l’universo del formaggio attraverso immagini e parole. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 10:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Colazione col produttore

Degustazione – Eventi Unisg

Siete pronti a godervi la giornata a Cheese nel modo migliore? Cosa c’è di meglio che iniziare direttamente col pasto più importante della giornata per darsi la giusta carica in termini di energie e di stimoli? Vi aspettiamo alla colazione con il produttore! Tutti i giorni gli studenti Unisg propongono incontri inusuali tra due o più piccoli produttori in abbinamento, per iniziare la giornata con una sana colazione. Ogni giorno produttori differenti: allo stand Unisg potete prenotarvi e scoprire quali.

21 settembre: protagonisti tre alumni Unisg. Nicola Robecchi co-fondatore di Wilden, piccola azienda che seleziona erbe e piante per infusi speciali; Marta Miolo del Frutteto di Marta e Maria che recupera vecchi frutteti semiabbandonati; Luca Grasselli della Cascina Lago Scuro che produce formaggi esclusivamente con il latte di animali al pascolo. Evento a pagamento.

 

Ore 10:30 – Piazza XX Settembre – Piazza del Gelato Latte, uova e… Di cosa è fatto un buon gelato?

Attività per Le famiglie – Laboratorio del Gelato Bra

Sai riconoscere il buon gelato? Sai quali ingredienti dovremmo trovarci e quali dovremmo evitare? Proviamo a fare un passo in più… Sai fare il gelato? Sei un degustatore provetto? A tutte queste domande risponde Marlena Buscemi, esperta di educazione alimentare e cuciniera per passione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Ore 10:30 – Area baby pit stop Piazza Roma

Latte di mamma: alla scoperta del primo latte, naturale ed ecologico

Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

Ore 11:00 – Cortile Scuole Maschili – Casa della Biodiversità

Apicoltura e agricoltura: il ruolo degli impollinatori nella politica agricola comune Conferenze

Oltre il 75% delle colture alimentari che arrivano sulle nostre tavole dipendono dagli impollinatori. Benché se ne riconosca l’importanza per la conservazione della biodiversità e la produzione alimentare, gli impollinatori e la loro diversità sono minacciati da agricoltura intensiva, pesticidi, monocolture. In che modo il processo di riforma della PAC (che dovrebbe entrare in vigore nel 2021) sta affrontando la minaccia della sopravvivenza degli impollinatori? Come si configurerebbe una PAC favorevole agli impollinatori? Quali sarebbero le sue ricadute sulla salvaguardia della biodiversità e sull’ambiente? Rappresentanti della UE dialogheranno con associazioni ed enti italiani ed europei. Al termine dell’incontro verranno presentati gli apicoltori dei Presìdi Slow Food premiati nel concorso 3 Gocce d’oro 2019, dedicato ai mieli prodotti in Italia. Modera Francesco Sottile, Comitato Esecutivo Slow Food Italia. Intervengono:

  • Fabien Santini, Direzione generale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Commissione Europea
  • Henriette Christiansen, Pan-Europe
  • Francesco Panella, BeeLife
  • Alberto Contessi, Osservatorio Nazionale Miele
  • Peter Neumann, Presidente Coloss Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 11:00 – Principi di Piemonte – Auditorium CRB

I formaggi naturali. Pascoli, razze, latte crudo, liberi fermenti Conferenze

Formaggi naturali e formaggi industriali rappresentano due mondi agli antipodi. Mentre i primi – una percentuale minima di quelli che si trovano sul mercato – raccontano un rapporto complesso con il territorio e infinite sensazioni aromatiche e di sapori, i secondi – la stragrande maggioranza di quelli diffusi in commercio – rappresentano la standardizzazione del gusto, l’omogeneità. All’origine dei formaggi naturali c’è il foraggio fresco o affienato dei pascoli e dei prati, una razza animale che ha instaurato un rapporto ottimale con il territorio in cui vive, un latte che naturalmente ricco di batteri lattici che viene lavorato crudo, a poco tempo dalla mungitura. E c’è la perizia del casaro, che per innescare il processo di fermentazione non usa fermenti in bustina, ma l’innesto ricavato dal latte o dal siero delle lavorazioni dei giorni precedenti. I formaggi industriali partono spesso dal latte di poche razze selezionate per la maggiore produttività e alimentate a insilati di mais. Quest’ultimo è trasportato lontano dai luoghi di produzione, pastorizzato per eliminarne la carica batterica, infine addizionato di fermenti lattici selezionati per integrarne la flora microbica. Quali sfide e rischi produttivi affronta chi sceglie di produrre un formaggio naturale? Quali i vantaggi per un consumatore disposto a pagare un prezzo più alto? E, al di là del gusto, cosa c’è dietro un formaggio naturale in termini di ambiente, salute, aspetti sociali? Intervengono:

  • David Asher, divulgatore e autore del libro The art of cheesemaking Nicola Bertinelli, Presidente Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano Andrea Cavallero, Università di Torino
  • Giampaolo Gaiarin, tecnologo caseario e referente di Presidi Slow Food in Trentino
  • Patrick Mercier, produttore del Presidio Camembert fermier naturale
  • Bronwen Percival, direttrice tecnico presso Neal’s Yard Dairy, co-autore del libro Reinventing the Wheel: Milk, Microbes and the Fight for Real Cheese e co-fondatrice di MicrobialFoods.org
  • Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus Modera Luca Martinelli, giornalista.

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Auditorium CRB Bra: via Adolfo Sarti, 8.

 

Ore 11:00 – Via Audisio – Cortile di Slow Food Editore Libri viventi

Eventi Speciali – Incontro

Parlare di cibo implica anche narrare le mille relazioni che da esso derivano. Relazioni con paesi lontani, con nuove case e con le persone incontrate lungo la strada. Quale modo migliore per approfondirle se non affidarsi alle biblioteche viventi, dove i libri sono donne e uomini in carne e ossa pronti a raccontarsi? Seduti l’uno di fronte all’altro, il visitatore e i migranti avranno a Cheese un’occasione per dialogare e confrontarsi senza barriere sulle proprie tradizioni culinarie e i percorsi di vita. Un’esperienza unica di incontro per favorire una maggiore comprensione della diversità e della coesione sociale, affrontando i temi della migrazione, dell’identità e dell’intercultura. La biblioteca vivente è realizzata nell’ambito del progetto Food is Culture, promosso da Slow Food in partnership con altre quattro organizzazioni europee (Kinookus,Transpond AB, Nova Iskra Creative Hub e Europa Nostra). Il progetto è co-finanziato dal Programma europeo Europa Creativa, con il contributo della Fondazione CRC. Slow Food ringrazia Inalpi per il sostegno offerto alle attività migranti a

Cheese 2019. Cortile di Slow Food Editore, Via Audisio 5. Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’evento si ripete alle ore 15:00.

 

Ore 11:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Personal Shopper

Eventi Unisg – Visite guidate

Personal Shopper: tour guidati alla scoperta dei prodotti di questa edizione di Cheese, con la possibilità di conoscere i produttori e il loro lavoro, partecipare a degustazioni e farsi consigliare le migliori prelibatezze da acquistare. Affidatevi agli studenti Unisg per sfruttare al meglio la vostra visita a Cheese 2019.

Evento itinerante con partenza dallo stand Unisg. Costi 10€, 8€ per i soci Slow Food.

Ore 11:00 – Eventi Unisg – Visite Guidate Pollenzo

Get into the Future of Food: visita l’Università di Scienze Gastronomiche

In occasione di Cheese, l’Università di Scienze Gastronomiche è aperta e offre l’opportunità di conoscere l’offerta didattica UNISG e di visitare il campus. La prenotazione è obbligatoria per tutti. Si ripete alle ore 14:00 e 16:00.

 

Ore 11:00 – Cortile Scuole Maschili – Fucina pizza pane e pasticceria A colazione col casaro – Milk trend Degustazione – Presentazione

Dove vanno le forme del latte? Come e quanto si comunicano oggi pane e formaggio sui social network? Se ne parla alla Fucina pizza pane e pasticceria con Paola Migliorini, coordinatrice del corso Alto Apprendistato Pane e Pizza all’Università di Scienze Gastronomiche, il panettiere e pizzaiolo di Tre Spicchi Pasquale Polito e Liliana Lombardi, produttrice di conciato romano, Presidio Slow Food. In collaborazione con Agugiaro&Figna Molini. Incontro con degustazione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 11:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco Spuntino in famiglia

Attività per le famiglie – Degustazione

Non c’è modo migliore di conoscere un territorio che attraverso il racconto di chi se ne prende cura. Dalle ore 11 alle 16, le fattorie didattiche selezionate dalla Regione Piemonte accolgono le famiglie raccontando come si prendono cura della nostra terra, come producono i loro squisiti prodotti e quali sfide affrontano per mantenere un armonioso rapporto con animali e ambiente, soffermandosi in particolare sulle caratteristiche del latte. Segue golosa merenda. A cura di Regione Piemonte e Assopiemonte DOP & IGP in collaborazione con le aziende dell’elenco regionale delle fattorie didattiche della Regione Piemonte. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Si ripete alle ore 11:00, 12:00, 13:00, 14:00, 15:00.

 

Ore 11:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte

Anch’io lo so fare! L’arte della caseificazione

Attività per le famiglie – Workshop

Non sai nulla di caseificazione e ti senti una capra? Abbiamo ci  che fa per te: una dimostrazione in diretta per scoprire tutti segreti sulla produzione del formaggio.

Attività a cura di AgenForm – Agenzia dei Servizi Formativi della Provincia di Cuneo. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Si ripete alle ore 12:00, 13:00, 14:00, 15:00, 16:00, 17:00.

 

Ore 11:00 – Piazza Spreitenbach – Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della Biosfera del Monviso

Facciamo nascere un Re

Attività per le famiglie – Laboratorio

Il Castelmagno, il re dei formaggi, nasce in valle Grana da sapienti mani che da secoli ne tramandano storia, tradizioni e sapore… Guidati dagli operatori di EmotionAlp, dopo l’introduzione e l’illustrazione del processo produttivo, vivrete una vera e propria esperienza di creazione del più famoso formaggio del Piemonte. Aiutati dalla guida vi cimenterete in alcune fasi della lavorazione: dalle operazioni necessarie per far cagliare il latte, alla produzione del primo tomino… L’obiettivo di questo laboratorio è quello di portare i più piccoli a riflettere sulle produzioni alimentari e sulla qualità, entrando in contatto con uno dei prodotti storici delle valli occitane piemontesi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 11:00 – Via Cavour – Regione Puglia

I prodotti pugliesi naturali – Eccellenze naturali: Caciocavallo podolico e Canestrato

Virginio Frumenzio Dott. In Scienze e Tecnologie delle produzioni Animali Allevatore di capra Garganica e Vacca podolica Sannicandro Garganico Fg.

 

Ore 11:30 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Raw Milk and Cheese: il nuovo master dell’Università di Scienze Gastronomiche Eventi Unisg – Presentazione

L’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo dedica al tema del latte crudo e della caseificazione un nuovo corso di studi: il master in Raw Milk and Cheese. Il master, progettato insieme a Slow Food, tratta tutta la filiera del latte, dalla sua produzione – focalizzandosi sull’animale e l’importanza della sua alimentazione e benessere – alla trasformazione in formaggio e prodotti caseari, fino all’affinamento. Senza trascurare la fase finale: la vendita e la percezione del consumatore verso la grandissima varietà di prodotti esistenti. A cura di Maria Piochi, coordinatrice del Master. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 11:30 – Piazza XX Settembre – BBBell Lounge Bolle da re e un panino per te!

Degustazione – Eventi dei Partner

Il Monfrà è un panino talmente piemontese che racchiude al suo interno anche la massima espressione spumantistica del territorio, una salsa a base di metodo classico Alta Langa Docg.

Showcooking e degustazione a cura dello chef Domenico Sorrentino e food talk con la partecipazione del Consorzio Alta Langa.

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Iscrizione obbligatoria presso lo stand BBBell. 

Ore 11:30 – Bra – Bra-Piazza XX Settembre – Parmigiano Reggiano

La biodiversità del Parmigiano Reggiano: la vacca rossa Degustazione – Eventi dei Partner

I caseifici produttori di Parmigiano Reggiano presenti a Cheese si raccontano. Il Consorzio vacche rosse di Reggio Emilia presenta la propria realtà con degustazione guidata di Parmigiano Reggiano di vacche rosse. Degustazione gratuita su prenotazione presso lo stand.

 

Ore 12:30 – Piazza Spreitenbach – Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della Biosfera del Monviso

Cooker Girl: dal blog alla cucina, il territorio protagonista

Laboratorio

Aurora e Alessandro sono due amici giovanissimi – sono appena diventati maggiorenni – che da qualche tempo, a partire da un blog di cucina e di viaggio, che è anche una raccolta di tutti i ricordi che si celano dietro ad ogni ricetta e ingrediente, raccontano e condividono momenti della loro vita attraverso i sapori e i profumi della loro terra. Il laboratorio vedrà protagonista una versione piemontese della “cacio e pepe” e una cheesecake al caprino.  Ingresso libero fino a esaurimento posti. 

Ore 12:00 – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop Le piramidi della Campania: la mozzarella nella mortella Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 12:30 – Pollenzo – Unisg – Lab Analisi sensoriale 

Gorgonzola: lo ami o non lo ami? Scopriamo se dipende dal tuo DNA! Eventi Unisg – Test di analisi sensoriale

Gorgonzola: lo ami o non lo ami? Scopriamo se dipende dal tuo DNA! Partecipa a un test sensoriale all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Assaggerai diversi gorgonzola e imparerai a valutarne le qualità sensoriali. Inoltre scoprirai quanto sei sensibile ai gusti e sarai protagonista di un progetto di ricerca scientifica! Ingresso su prenotazione fino a esaurimento posti. Laboratorio di Analisi Sensoriale dell’Università di Scienze Gastronomiche: via Amedeo di Savoia 8, Pollenzo. Si ripete alle ore 14:00, 15:30, 17:00, 18:00.

 

Ore 13:00 – IPC Velso Mucci

Lombardia: le forme del latte dalle Alpi alla pianura

Laboratorio Del Gusto

Spesso hanno un nome che ci riconnette immediatamente alla loro identità, ma altrettanto spesso sono semplicemente “formaggi”, “caci”, “misto capra”, “formaggelle” o “formaggette”. Non per questo, per , sono privi di carattere, e non per questo non sono in grado di raccontare una storia produttiva fatta di paesaggi, razze, tecniche e persone, dall’arco alpino fino alla pianura. Ne abbiamo scelti cinque, accomunati dalla lavorazione a latte crudo con fermenti autoctoni e dall’essere prodotti con latte di vacche alimentate a erba e fieno. In degustazione:

  • formaggella del Parco Sud, Zelo Buon Persico (Mi);
  • formaggella di Stagno Lombardo (Cr);
  • formaggio di Prati Parini di Sedrina (Bg);
  • misto capra della Val Veddasca (Va);
  • formaggio di Case di Viso, Ponte di Legno (Bs).

In abbinamento Sforzato di Valtellina DOCG 2016 e Sassella Valtellina Superiore DOCG

2016, selezione del Gruppo Italiano Vini, Bardolino (Vr). Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Velso Mucci: Via Craveri, 8 

Ore 13:00 – Liceo Scientifico Giolitti – Gandino – Aula Laboratori | Workshop Rooms

Paesi Bassi: i formaggi dei polders

Laboratorio del Gusto

Non si possono non associare i celebri polders olandesi alla produzione di latte. È qui, in una sconfinata prateria solcata da una fitta rete di canali che percorrono appezzamenti ricchi di trifoglio bianco e loietto che l’allevamento di bovine si è storicamente affermato come attività agricola fondamentale e spesso esclusiva. Oggi, nei Paesi Bassi, il latte è quello dei grandi o grandissimi numeri, e solo una percentuale esigua del prodotto caseario nazionale proviene da fattorie di piccola scala. Un laboratorio focalizzato su due Presìdi Slow Food, proposti in diverse stagionature, e alcuni prodotti dell’Arca del Gusto:

  • il boeren leyden tradizionale, formaggio vaccino cui vengono aggiunti semi di cumino per facilitare il taglio della pasta, e di annatto per conferire alla crosta il classico colore marrone-rossiccio.
  • il gouda artigianale stravecchio, che matura da un minimo di due fino a quattro anni e che più di altri “colleghi” deve combattere contro le imitazioni industriali;
  • il boeren edammer a latte crudo;
  • il formaggio di pecora frisona zelandese.

In abbinamento Cometa 2018 e Etna Bianco 2018 della cantina siciliana Planeta di Menfi (Ag). Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Liceo Scientifico Giolitti – Gandino: Via Fratelli Carando, 43.

 

Ore 13:00 – Pollenzo-Banca del Vino

Gargano, Friuli Venezia Giulia e Monferrato: formaggi dei Presìdi e vini del territorio

Laboratorio del Gusto

Il caciocavallo da latte di vacca podolica e caprini come il cacioricotta e il canestrato da latte di capra garganica danno l’inizio a un viaggio che, di Presidio in Presidio, risale dalla Puglia verso il nord. Dopo il Gargano, ci spostiamo in Friuli Venezia Giulia, con il çuç di mont prodotto esclusivamente con il latte estivo delle vacche che pascolano in malga e il formaggio di latteria turnaria prodotto senza l’utilizzo di fermenti industriali, per poi dirigerci nel Monferrato, con la robiola di Roccaverano, l’unico caprino storico d’Italia e il montébore, dalla classica forma di torta nuziale. A ogni prodotto è abbinato un vino che racconta la stessa regione di origine:

  • Gargano, Catapanus bianco ’18 da uve bombino e Casteldrione ’16 da uve Nero di Troia delle storiche Cantine D’Alfonso Del Sordo
  • Friuli Venezia Giulia, Rosazzo Bianco Terre Alte ’13 di Livio Felluga e Merlot Vistorta ’02 Vistorta Monferrato
  • Alta Langa Metodo Classico Pas Dosé Cocchi e Barbera d’Asti Alfiera ’03 Marchesi Alfieri Da Bra a Pollenzo sono previste navette speciali, affinché possiate costruirvi un programma bello e intenso, spostandovi con facilità ed evitando di usare l’auto. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Banca del Vino: Piazza Vittorio Emanuele 13, Pollenzo.

 

Ore 13:00 – Via Cavour – Vicino DiVino

Latti d’Oltremanica e vigne del Barolo

Laboratorio

Cinque formaggi britannici – Highfields, Hafod, Stoneback Wensleydale, St James e Stitchelton a latte crudo (Presidio Slow Food) – maturati dall’iconica casa di affinamento inglese di Neal’s Yard Dairy messi vis à vis con i grandi vini di G.D. Vajra, cantina storica con sede a Barolo. Da un lato, un percorso di degustazione di ampio respiro a rappresentare una tradizione casearia rivisitata in chiave moderna. Dall’altra, una serie di etichette a rappresentare la grande tradizione vitivinicola della Langa del Barolo. A guidare la degustazione, Brownwen Percival, buyer di Neal’s Yard, e Francesca Vaira. Evento a pagamento. Vicino DiVino, via Cavour 43.

 

Ore 13:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Valle d’Aosta: una montagna di eccellenze Degustazione – Eventi Unisg

La Valle d’Aosta vanta una grande tradizione e storia nel processo di produzione di prodotti lattiero-caseari. Oggi, molti formaggi valdostani sono riconosciuti in tutto il mondo, grazie alla loro qualità e al lavoro di produttori locali. Andrea Mantegazza, studente Unisg del primo anno della magistrale in Food, innovation and management, racconta l’alto potenziale di sviluppo di questo territorio in termini di storia e cultura, troppo spesso sottovalutato. Segue una degustazione di formaggi tipici valdostani. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 13:00 – Cortile Scuole Maschili – Fucina pizza pane e pasticceria

Petra Antolini: la regina della pizza Eventi dei Partner – Laboratorio

Si definisce scherzosamente la regina della pizza ed è stata tra le prime pizzaiole a partecipare agli eventi internazionali di Slow Food. Non poteva mancare a questa narrazione in rosa la signora che porta tutti al Settimo cielo (questo il nome della sua pizzeria a Settimo, Vr): Petra Antolini. A Cheese porta:

  • la Deavina, una pizza con impasto realizzato con farine macinate a pietra, datterino del Vesuvio, spuma di bufala campana, misticanza fresca e deavina (coppa affumicata all’Amarone); • la Cotto della Lessinia, un impasto bio condito con fior di latte di Agerola, prosciutto cotto della Lessinia,vmonte veronese di malga, Presidio Slow Food, e funghi freschi.

In abbinamento le birre Roog e Cornet di Quality Beer Academy. In collaborazione con Agugiaro&Figna Molini.Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Cortile scuole maschili: Via Vittorio Emanuele II, 200.

 

Ore 13:00 – Piazza Carlo Alberto – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

Le sorelle di bufala Dop: come conoscere e riconoscere la Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

Eventi dei Partner – Laboratorio

Come si riconosce una buona mozzarella di bufala? Che caratteristiche deve avere? E la ricotta di bufala, come si ottiene? Un Laboratorio dedicato a due sorelle illustri, eccellenze campane e rappresentanti del made in Italy nel mondo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 13:00 – Piazza XX Settembre – Parmigiano Reggiano

La rinascita è possibile

Eventi dei Partner – Presentazione

Presentazione del progetto che vede il Consorzio del Parmigiano Reggiano impegnato attivamente con Slow Food nella rinascita di alcune aree rurali di Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio colpite dal terremoto. Grazie al contributo dei Caseifici del Parmigiano Reggiano saranno avviati nuovi Presìdi Slow Food e sostenuti gruppi di giovani produttori custodi di biodiversità. Incontro gratuito su prenotazione presso lo stand.

 

Ore 13:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco Formaggi e legame con la montagna e con il sacro: l’esperienza della Toma Piemontese Dop e del Castelmagno Dop

Degustazione – Proiezione

Incontro con proiezione di video emozionali sul tema, è prevista degustazione. A cura di Assopiemonte Dop & Igp.

 

Ore 13:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco

Formaggi e legame con la montagna e con il sacro: l’esperienza della Toma Piemontese

Dop e del Castelmagno Dop Degustazione – Proiezione

Incontro con proiezione di video emozionali sul tema, è prevista degustazione. A cura di Assopiemonte Dop & Igp.

Ore 13:30 – Piazza XX Settembre – Quality Beer Academy

Food pairing – Le birre QBA e i formaggi selezionati da Guffanti

Degustazione – Eventi dei Partner

Degustazione guidata di formaggi selezionati dal mitico affinatore Guffanti di Arona, in abbinamento con diverse birre. Evento su prenotazione sul sito Quality Beer Academy o presso lo stand QBA nei giorni della manifestazione. Costo €10,00.

 

Ore 13:30 – Via Cavour – Regione Puglia

Interviste al naturale – I formaggi naturali: la giuncata e il fagottino di ricotta

Augustin Denous affinatore francese – Autore di Fromages Sauvages

 

Ore 14:00 – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop Le piramidi della Campania: la comunità del contadino dell’agro sarnese Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 14:30 – Piazza Spreitenbach – Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della Biosfera del Monviso

Facciamo nascere un Re

Attività per le famiglie – Laboratorio

Il Castelmagno, il re dei formaggi, nasce in valle Grana da sapienti mani che da secoli ne tramandano storia, tradizioni e sapore… Guidati dagli operatori di EmotionAlp, dopo l’introduzione e l’illustrazione del processo produttivo, vivrete una vera e propria esperienza di creazione del più famoso formaggio del Piemonte. Aiutati dalla guida vi cimenterete in alcune fasi della lavorazione: dalle operazioni necessarie per far cagliare il latte, alla produzione del primo tomino… L’obiettivo di questo laboratorio è quello di portare i più piccoli a riflettere sulle produzioni alimentari e sulla qualità, entrando in contatto con uno dei prodotti storici delle valli occitane piemontesi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 14:30 – Piazza XX Settembre – Piazza del Gelato

Scopri l’ingrediente: il burro nel gelato Laboratorio del Gelato

Il non pu  essere considerato un ingrediente vero e proprio nel gelato, rappresenta piuttosto un sapore da tradurre in gusto. Nei vari appuntamenti ogni coppia di Maestri Gelatieri ne darà la sua interpretazione. Sabato 21: Francesca Marrari – Gelateria Golosia (Orbassano) e Nicol  Arietti – Gelati d’Antan (Torino). In collaborazione con Inalpi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Cortile Scuole Maschili – Casa della Biodiversità Naturali di Francia Conferenze

I Presìdi Slow Food in Francia scoprono il naturale. Dal nuovo Presidio del Camembert fermier a latte crudo, che riunisce i primi produttori del formaggio francese piùfamoso intorno a un progetto di caseificazione naturale, al Gwell di vacca Pie Noire, che valorizza il latte crudo di un’antica razza locale bretone grazie alla produzione di un latte fermentato unico, ottenuto con lieviti naturali. Senza tralasciare i formaggi d’alpeggio dei Pirenei baschi, che lavorano da tempo alla produzione di fermenti naturali. Modera Gilles Fumey, geografo e giornalista di Libération. Intervengono:

  • Patrick Mercier e Janine Lelouvier, Presidio del Camembert fermier naturale (Francia)
  • Jean-Bernard Maitià – Presidio dei formaggi d’alpeggio dei Pirenei baschi (Francia)
  • Nicolas Floret, Referente progetto formaggi naturali Francia
  • Thibaut Fagonde, regista

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Cortile Scuole Maschili – Casa Libera del Burro

Dolce burro: cacao e cioccolato

Degustazione

La famiglia Zogno è ricchissima di talenti e così, dopo avere conosciuto nella passata edizione di Cheese il panettiere Davide, è ora il momento di farsi coccolare dalla pasticceria portata alla Casa libera del burro di Latterie Inalpi, da sua sorella. Chiara Zogno, 30 anni, dalla piccola azienda familiare di Conselve (Pd) porta a Bra il suo Marilù, un impasto morbido al cacao con glassa di cioccolato. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Via Cavour – Il caffè delle parole

Le Ipa: la leggendaria storia dello stile più famoso del mondo Eventi dei Partner – Presentazione

Le India Pale Ale, nate a Londra nel XVIII secolo per il lontano mercato coloniale (da cui hanno poi tratto il nome), hanno rischiato concretamente l’estinzione. Ma l’esplosione dei birrifici craft americani le ha fortunatamente fatte rinascere, rendendole più moderne, grazie soprattutto ai luppoli autoctoni. Oggi le Ipa – con tutte le loro sottocategorie – sono le birre più diffuse tra i produttori artigianali di tutto il mondo. Con Matt Brynildson, head brewer di Firestone Walker, ripercorriamo la storia, l’attualità e le tendenze future di queste birre… a tutto luppolo! Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Pastorizia nomade e caseificazione: nuove frontiere e casi studio dal mondo Eventi Unisg – Presentazione

Una tavola rotonda che ha l’obiettivo di mettere in luce aspetti critici e innovativi, implicazioni sociali, culturali ed etnografiche di progetti di pastorizia nomade virtuosa. A cura di Maria Piochi e Gabriele Volpato, docenti Unisg. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Piazza XX Settembre – Quality Beer Academy

La fermentazione mista

Degustazione – Eventi dei Partner

La famiglia Rodenbach annovera tra i suoi membri alcuni dei protagonisti assoluti della storia belga. Parteciparono alle guerre napoleoniche, alla successiva indipendenza e, naturalmente, alla creazione a inizio Ottocento di un birrificio, che ancora oggi produce in modo unico e inimitabile birre che maturano fino a due anni in botti di rovere. Evento su prenotazione sul sito Quality Beer Academy o presso lo stand QBA nei giorni della manifestazione.

 

Ore 15:00 – Piazza Carlo Alberto – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

La Ricotta di bufala campana Dop: guida alla degustazione

Degustazione – Eventi dei Partner

La zona di provenienza del latte, l’area di trasformazione e di produzione della ricotta di bufala campana Dop coincidono con quella di origine della mozzarella di bufala campana. La ricotta di bufala si ottiene dal “primo siero”, o “siero dolce”, ottenuto dalla rottura della cagliata destinata alla produzione della mozzarella di bufala, con eventuale aggiunta di latte di bufala e/o panna fresca, sieroinnesto naturale, acido lattico o acido citrico. Il risultato è un prodotto dalla pasta fine, morbida, fondente e granulosa, di colore bianco porcellanato. Con la guida degli esperti del Consorzio della Ricotta di bufala campana Dop impariamo ad apprezzare le caratteristiche di questo prodotto tipico di un territorio comprendente: le province di Caserta e Salerno e alcuni comuni della provincia di Napoli e Benevento; alcuni comuni in provincia di Frosinone, Latina e Roma (Lazio); parte della provincia di Foggia (Puglia); il comune di Venafro, in provincia di Isernia (Molise). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:00 – Piazza XX Settembre – Sigaro Toscano

Il Club amici del Toscano incontra la Compagnia dei Caraibi

Un viaggio tra le affumicature del Sigaro Toscano e le proposte della Compagnia dei Caraibi che, in una serie di incontri, presenta: lo Champagne Frerejean Frères, il Cognac Ferrand e una selezione di distillati di Agave. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Si ripete alle ore 22:30.

 

Ore 15:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Incontri Gli Ecomusei per il territorio. Da presìdi a luoghi abitati. Dialogo-laboratorio sulla sostenibilità

Degustazione – Presentazione

Alcuni ecomusei piemontesi e italiani dialogano con Slow Food, alternando il racconto dei percorsi condivisi alla degustazione dei prodotti dei territori coinvolti. Obiettivo dell’incontro è mettere a sistema tali percorsi in un progetto di paesaggio che ricollochi i “presìdi” (intesi come progetti slow food ma anche come comunità/ecomusei che presidiano i territori) in una rete di “luoghi abitati” nuovamente produttivi e accoglienti. Un progetto condiviso con le comunità locali, che riconoscendosi in tali luoghi se ne prendono cura conservandoli, governandoli e rigenerandoli.

È prevista una degustazione di prodotti legati al territorio degli itinerari. Partecipano:

  • Ecomuseo dell’Alta Val Maira (Cn)
  • Ecomuseo della pastorizia (Cn)
  • Ecomuseo della segale (Cn)
  • Ecomuseo Terra del Castelmagno (Cn)
  • Ecomuseo Valle Elvo e Serra – Ecomuseo del Biellese (Bi)
  • Ecomuseo del Casentino (Ar)
  • Ecomuseo delle Acque del Gemonese (Ud)
  • Alleanza Mondiale per i Paesaggi Terrazzati – Sezione italiana Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Ore 15:00 – Cortile delle Scuole Maschili – Confartigianato Cuneo

Creatori di Eccellenza Degustazione

Confartigianato Cuneo, rinnovando anche in questa edizione la collaborazione con Cheese 2019, tra le altre attività porta nella prestigiosa rassegna braidese i “Creatori di Eccellenza”, che diventano protagonisti di esclusive “lezioni-degustazioni”, organizzate per accompagnare i visitatori alla scoperta dei gusti, dei sapori, delle tradizioni e dei piatti tipici del territorio cuneese. Cuochi e imprenditori si cimentano nella preparazione di squisite ricette, che coniugano tradizione e innovazione, accontentando così la curiosità e i palati dei visitatori. Il calendario di sabato 21 settembre:

  • ore 15:00 – L’ sto ‘d Na V lta (Savigliano) – Gnocchi di patate al ragù di oca
  • ore 16:00 – Casa Pellico (Saluzzo) – Ravioles della Val Varaita con Zafferano del Monviso ore 17:00 – Cioccolateria Fagiolo Peirano (Busca) – Il Bacio Blu di Busca scomposto Costo lezione-degustazione: 15,00 € a persona. Nel prezzo è compreso: il piatto cucinato nel corso della lezione; Acqua S. Bernardo – acqua ufficiale dell’iniziativa; calice di vino; dolci tipici della tradizione. Le lezioni sono anche acquistabili on-line sul sito www.creatoridieccellenza.it. Ogni 2 biglietti acquistati sul sito internet si ha in omaggio 1 copia della guida Creatori di Eccellenza nel food.

Ore 15:30 – Piazza XX Settembre – Parmigiano Reggiano

La biodiversità del Parmigiano Reggiano: il territorio di montagna – Bardi

Degustazione – Eventi dei Partner

I caseifici produttori di Parmigiano Reggiano presenti a Cheese si raccontano. Il Caseificio

Brugnoli di Bardi (Pr) presenta la propria realtà con degustazione guidata di Parmigiano Reggiano di montagna. Degustazione gratuita su prenotazione presso lo stand.

 

Ore 15:30 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco Marchiatura del formaggio Plaisentif

Laboratorio

Marchiatura in diretta del Plaisentif, un formaggio unicamente prodotto in alpeggio e chiamato anche “formaggio delle viole” perché il periodo di produzione coincide con il momento di maggior fioritura delle viole sui pascoli alpini. A seguito di controllo a fine stagionatura, se ritenute idonee per la vendita le forme sono marchiate a fuoco su una delle due facce. Il marchio Plaisentif è proprietà del Comune di Perosa Argentina e gestito dall’Associazione produttori Plaisentif. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 15:30 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Airbnb Experience a Cheese 2019

Eventi Unisg

Come assicurarsi una visita perfetta a Cheese 2019 e non rischiare di perdere i formaggi più inconsueti e deliziosi?

I nostri “Personal Shopper” sono tour guidati dagli studenti di Scienze Gastronomiche alla scoperta dei prodotti di questa edizione, con la possibilità di conoscere i produttori e il loro lavoro, partecipare a degustazioni e farsi consigliare le migliori prelibatezze da acquistare. Un percorso che vi condurrà alla scoperta del mercato di Cheese, intervallato da piccole pillole su Slow Food e su i formaggi naturali, dalla chimica della caseificazione alle curiosità più sorprendenti. Una degustazione speciale all’Enoteca concluderà il vostro tour nel migliore dei modi.

 

Ore 16:00 – Liceo Scientifico Giolitti – Gandino

I formaggi dell’Arca del Gusto e i Presìdi europei

Laboratorio del Gusto

A oggi i formaggi e i latticini saliti a bordo dell’Arca del Gusto sono oltre 450 da tutti i continenti, e 102 i Presìdi dedicati al mondo lattiero e caseario. In questo laboratorio offriamo una piccola panoramica dei formaggi dell’Arca e dei Presìdi europei. In degustazione: • Spagna: il tupi, formaggio tradizionale fermentato della regione dei Pierenei, è preparato con i resti della cagliata del formaggio serrat (latte ovino), aguardiente (o un altro liquore molto forte) e olio di oliva, miscelati e posti a fermentare in piccoli vasi di argilla (tupi, appunto)

  • Regno Unito: il cheddar artigianale del Somerset, prodotto con latte vaccino crudo, che ha una crosta ricca di muffa, di colore grigio brunastro. La pasta è di un giallo intenso, con aromi complessi e note di erba secca, fieno, sentori tostati e una sfumatura affumicata. Oggi solo tre casari conservano la tecnica tradizionale.
  • Norvegia: il pultost, formaggio a fermentazione acida ottenuto dal latte crudo vaccino senza l’uso di caglio. Il latte è scremato subito dopo la mungitura, quando è ancora tiepido, e la coagulazione si innesca mediante l’aggiunta di una coltura di batteri lattici. Tradizionalmente, la fermentazione aveva luogo in tinozze di legno chiamate nøler. Il sapore unico di questo formaggio è dovuto anche all’aggiunta di sale e semi di cumino, che servono inoltre a bloccarne la fermentazione.

Li accompagniamo con il pane Lesachtal, Presidio Slow Food. In abbinamento: Chardonnay “Vigna San Francesco”; Perricone “Guarnaccio”; Grillo “Mozia” e Syrah “La Monaca” della cantina siciliana Tasca d’Almerita. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità posti presso la Reception Eventi. Liceo Scientifico Giolitti – Gandino: Via Fratelli Carando, 43. 

Ore 16:00 – IPC Velso Mucci

Bufale e cioccolato

Laboratorio del Gusto 

Il cioccolato va bene con tutto! Lo si pu  abbinare alla carne rossa, al pesce, alle spezie, alla frutta fresca e secca, e ovviamente al formaggio. A Silvia Federica Boldetti, Pastry Queen 2016, e una vita dedicata alle due grandi passioni, la pasticceria e la scrittura, il compito di guidarci in un food pairing per nulla scontato, facendoci sperimentare gli abbinamenti fra diverse tipologie di cioccolato e altrettante forme di latte di bufala. Tipologie in degustazione (cioccolato): bianco, gold (caramellato), ruby (la quarta categoria di cioccolato, naturalmente rosa e acidulo), al latte, elipse (un cioccolato al latte con solo l’1% di zucchero, quasi sapido), fondente, massa di cacao (senza zucchero). L’abbinamento al latte di bufala e i suoi derivati, prodotti dal caseificio Barlotti, pu  prevedere: burro, ricotta, mozzarella, treccia, treccia affumicata, scamorza, scamorza affumicata. In abbinamento una selezione di Vermouth dell’Istituto del Vermouth di Torino. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini

  1. IPC Velso Mucci: Via Craveri, 8

 

Ore 16:00 – Pollenzo-Banca del Vino

Artigiani del gusto: Vittorio Beltrami incontra Ampelio Bucci

Laboratorio Del Gusto

Accompagnati dal grande Vittorio Beltrami di Il Covo dei Briganti che all’arte casearia ha dedicato tutta la sua vita, assaggiamo alcuni dei prodotti freschi e stagionati di questo artista del formaggio. In abbinamento, i vini di un altro grande artigiano, Ampelio Bucci, famoso nel mondo per le sue selezioni di Verdicchio adatte anche a un lungo invecchiamento. Non mancherà la selezione del rosso prodotto in azienda. Insieme ai formaggi degustiamo:

  • Rosso Piceno Pongelli ’07 Bucci Rosso Piceno Pongelli ’14 Bucci Rosso Piceno Pongelli ’16 Bucci
  • Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Villa Bucci ’07 Bucci
  • Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Villa Bucci ’10 Bucci
  • Verdicchio Dei Castelli di Jesi Classico Riserva Villa Bucci ’14 Bucci

Da Bra a Pollenzo sono previste navette speciali. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2.  Banca del Vino: Piazza Vittorio Emanuele 13, Pollenzo.

 

Ore 16:00 – Piazza Caduti per la Libertà – Sala del Consiglio comunale

Le Ricette del dialogo: la strada dell’inclusione Conferenze

C’è una migrazione di cui si sente parlare poco sui media. È quella che interessa le ragazze nigeriane vittime di tratta, coinvolte in un sistema criminale che le obbliga a prostituirsi una volta arrivate in Italia. L’incontro di sabato 21 settembre sarà l’occasione per stimolare una riflessione collettiva sulle potenzialità di un percorso di inclusione sociale delle comunità migranti, proprio a partire dal cibo. Tra i numerosi progetti nazionali e territoriali, una particolare menzione va all’iniziativa Le ricette del dialogo, co-finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, dove il cibo si rivela uno strumento chiave di riscatto e cittadinanza attiva. Intervengono:

  • Grace Aigbeghian, mediatrice nigeriana per le vittime di tratta
  • Elena Perlino, fotografa e autrice di Pipeline, Human Trafficking in Italy
  • Inalpi, per la promozione di processi di inserimento lavorativo
  • Abderrahmane Amajou, coordinatore dell’Ufficio migranti di Slow Food

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Slow Food ringrazia Inalpi per il sostegno offerto alle attività dei migranti a Cheese 2019.

 

Ore 16:00 – Via Cavour – Vicino DiVino

Tra grandi: formaggi britannici e vini dal continente

Laboratorio

Scoprite le moltissime sfumature della produzione casearia del Regno Unito in una degustazione guidata da Bronwen Percival, buyer di Neal’s Yard Dairy, storico affinatore con sede a Londra, in collaborazione con i sommelier della nuova enoteca di Bra, Vicino DiVino. Cinque formaggi d’Oltremanica in abbinamento a cinque vini dal continente. In degustazione:

  • Highfields, latte caprino – Langhe Nascetta 2017, Rivetto dal 1902;
  • Hafod, latte vaccino – Champagne Bdn Armorial, Waris Hubert;
  • Stonebeck Wensleydale, latte vaccino – Mersault 2016, Christian Bellang & Fils;
  • Stichelton a latte crudo, Presidio Slow Food, latte vaccino – Le Serre Nuove, Tenuta Ornellaia; St James, latte ovino – Riesling 2010, Querbach.

Evento a pagamento.

 

Ore 16:00 – Piazza XX Settembre – Piazza del Gelato

Scopri l’ingrediente: le uova nel gelato

Laboratorio del gelato

In quanti maniere possono esprimersi le uova nel gelato? Dalle più classiche delle creme alle più ambiziose delle destrutturazioni. Non si pongono limiti, perché ogni uovo è un universo di possibilità. Sabato 21: Luca Pannozzo – Gelato 100% naturale (Sestri Levante) e Martina Francesconi – Gelateria Gelatina (Genova). In collaborazione con Inalpi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 16:00 – Cortile Scuole Maschili – Fucina pizza pane e pasticceria Chiara Zogno: dolce o salato?

Eventi dei Partner – Laboratorio

La famiglia Zogno è ricchissima di talenti e così, dopo avere conosciuto nella passata edizione di Cheese il panettiere Davide, è ora il momento di farsi coccolare dalla pasticceria salata portata a Cheese da sua sorella. Chiara Zogno, 30 anni, nella piccola azienda familiare di Conselve (Pd), è la regina della pasta frolla che a Bra preparerà con il Parmigiano Reggiano in un delizioso biscotto perfetto per soddisfare la fame del pomeriggio. E se non vi bastasse sappiate che porta anche il tiramisù! Due dolci per conoscere due anime di una pasticciera straordinaria! In abbinamento le birre Norbertus Edelstark e Darkon di Quality Beer Academy. In collaborazione con Agugiaro&Figna Molini. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Cortile scuole maschili: Via Vittorio Emanuele II, 200.

 

Ore 16:00 – A qualcuno piace cruda Degustazione – Eventi dei Partner

Piazza XX Settembre – BBBell Lounge

A qualcuno piace cruda. Il panino piemontese Monfrà, il cui ingrediente principe è la carne cruda di razza piemontese, è un omaggio all’enogastronomia del Piemonte. Showcooking e degustazione a cura dello chef Domenico Sorrentino e food talk con la partecipazione di La Granda. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Iscrizione obbligatoria presso lo stand BBBell.  

 

Ore 16:00 – Piazza Spreitenbach – Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della Biosfera del Monviso

La fienagione nelle valli occitane

Attività per le famiglie

Un laboratorio dedicato ai bambini per raccontare come il fieno sia una parte fondamentale nella produzione del formaggio. A cura di Remo Giordano – Lou Porti. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 16:30 – Cortile Scuole Maschili – Casa Libera del Burro

Lievitati e gelati: la golosità del burro oltre il cono e la coppetta

Degustazione

Simone de Feo, gelatiere e panificatore della Cremeria Capolinea di Reggio Emilia porta a Cheese l’arte dell’abbinamento “lievitati e gelati”. Educational mirati a scoprire l’arte della lievitazione al servizio del gelato artigianale. Artigiano appassionato, Simone de Feo anima insieme ai gelatieri ospiti della Piazza del gelato gli appuntamenti della Casa Libera del Burro di Latterie Inalpi per scoprire come, il burro sia ingrediente imprescindibile nella preparazione di sfoglie, panettoni, veneziane, brioche e altre soffici golose fantasie.  Ingresso libero fino a esaurimento posti. Si ripete alle ore 21:00.

 

Ore 16:30 – Piazza XX Settembre – Quality Beer Academy Viaggio in Pajottenland – A lezione da Karel Boon

Degustazione – Eventi dei Partner

Il Pajottenland è una regione agricola, a sud della città di Bruxelles, che custodisce una delle produzioni birrarie più complesse e apprezzate in tutto il mondo, il Lambic. Karel Boon, di Brouwerij Boon, racconta storia e caratteristiche attraverso la degustazione di alcuni delle birre più particolari prodotte dalla sua famiglia. Evento su prenotazione sul sito Quality Beer Academy o presso lo stand QBA nei giorni della manifestazione.

 

Ore 16:30 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco

Merenda… on Cheese

Attività per le famiglie – Gioco

Famiglie di Cheese unitevi! Vi aspettiamo alla merenda-gioco per conoscere i prodotti d’eccellenza del Piemonte. Cercate le coperte da pic-nic, mettetevi alla prova con le domande sui formaggi e sul sistema alimentare della regione, e… assaggiate!

A cura di Regione Piemonte e Assopiemonte DOP & IGP in collaborazione con le aziende dell’elenco regionale delle fattorie didattiche.

 

Ore 16:30 – Via Cavour – Regione Puglia

I pugliesi naturali – I salumi naturali della Valle D’Itria Salvatore Ciociola Slow Food Italia

 

Ore 17:00 – Cortile Scuole Maschili – Casa della Biodiversità

Alle cinque della sera… naturalmente aperitivo

Degustazione

Dal Vermont alla Bretagna e alla Val Sabbia, terra del Bagoss di Bagolino, l’occasione è buona per conoscere e gustare una ricchissima selezione di formaggi naturali da tutto il mondo, accompagnati da pani con lievito madre e dai vini dell’azienda agricola Carussin di San Marzano Oliveto (AT). Modera Piero Sardo, Presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità.

Offerta libera a supporto dei progetti della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus.

Ore 17:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Sostenibilità ambientale e benessere animale, la tempesta perfetta Eventi Unisg – Presentazione

In quanto tempo e come si produce la carne che portiamo sulle nostre tavole? Come vivono i suini, i polli e i bovini negli allevamenti? Qual è il livello del benessere animale? Quali sono le ricadute ambientali degli allevamenti? A cura di Silvio Greco, biologo marino e docente Unisg. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 17:00 – Piazza XX Settembre – Sigaro Toscano

Il Sigaro Toscano incontra il Moscato passito di Loazzolo e le selezioni di Eros Buratti Laboratorio

È la Doc più piccola d’Italia, riconosciuta nel 1992. Il Moscato passito di Loazzolo è un vino dolce rarissimo, vinificato e imbottigliato esclusivamente da uve moscato, appassite ed eventualmente attaccate dalla muffa nobile, coltivate solo nel territorio comunale di questo paese della Langa astigiana. A presentare il Piasa Rischei, Moscato passito da vendemmia tardiva, Gianni Scaglione di Forteto della Luja. Lo proponiamo in abbinamento all’holzhofer a latte crudo vaccino, maturato oltre 15 mesi, e alla robiola a latte caprino, entrambi selezionati da Eros Beuratti, affinatore di La Casera. A completare il tutto, le affumicature del Sigaro Toscano. Degustazione riservata ai maggiorenni fumatori. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2.

 

Ore 17:00 – Piazza XX Settembre – Parmigiano Reggiano

La Parmigiano Reggiano Night

Eventi dei Partner – Presentazione

Presentazione dell’edizione 2019 della Parmigiano Reggiano Night, organizzata in collaborazione con i ragazzi del Master in Communication, Digital Media, Social Strategy di Sole 24 Ore Business School. A seguire degustazione di Parmigiano Reggiano in abbinamento a un cocktail ideato appositamente per l’evento. Incontro gratuito su prenotazione presso lo stand.  

Ore 17:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Incontri Tre Docg per un vitigno da professionisti

Degustazione

Approfondimento ed excursus storico e degustativo alla (ri)scoperta del Dolcetto, un importante vitigno piemontese, declinato nelle sue tre Docg che ne valorizzano le differenti peculiarità e le sorprese, in base a territori e a storicità differenti, e le difficoltà di lavorazione dalla vigna alla bottiglia. Durante l’incontro è prevista la degustazione di sei vini:

  • Diano d’Alba 2017 e Diano d’Alba Superiore 2016
  • Dogliani 2017 e Dogliani Superiore 2006
  • Ovada 2015 e Ovada Riserva 2007

Intervengono i rappresentanti delle tre denominazioni in degustazione. Modera Jonathan Gebser, guida Slow Wine, Slow Food.

 

Ore 17:00 – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

Allevare il futuro: l’esperienza di Teverolaccio Rural Hub e i progetti di Slow Food Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 17:30 – Cortile Scuole Maschili – Casa Libera del Burro

Il mondo del gelato

Degustazione – Presentazione

Siamo inondati da preparati freddi chiamati indistintamente gelato e che spesso sono altro. Per riconoscerne la qualità e stabilire una metodologia di degustazione efficace, occorre comprendere a fondo il prodotto e le sue declinazioni territoriali, il suo percorso storico, le leggi fisiche e matematiche che si nascondono dietro alla sua apparente semplicità. In un appuntamento guidato da Roberto Lobrano, autore del libro Il mondo del gelato, un percorso che mette insieme la storia, la composizione chimica, le caratteristiche, le tecniche produttive e la degustazione del gelato. Al termine una prova di analisi sensoriale per riconoscere il buon fiordilatte, preparato con latte delle vallate piemontesi della filiera controllata e certificata di Inalpi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 17:30 – Via Vittorio – Cinema Impero

Latte nostro Proiezione

Latte nostro: le latterie e i caseifici turnari rappresentano una delle più antiche forme di cooperazione agro- alimentare in Italia. Il sistema turnario, abbandonato progressivamente negli ultimi 40 anni per via della diffusione dei grandi allevamenti e delle centrali del latte funzionali alla grande distribuzione, resta il modello di lavorazione casearia più adatto alle esigenze dei piccoli allevatori, legati all’agricoltura familiare da sempre fonte di sostegno per le comunità rurali. Il documentario mette in primo piano animali, allevatori, pastori e casari che contribuiscono alla realizzazione di straordinari formaggi a latte crudo e senza utilizzo di fermenti selezionati, come il formaggio della latteria turnaria di Campolessi (Friuli) e il casolét del Caseificio Turnario di Peio (Trentino), entrambi Presìdi Slow Food e sostenuti da due ecomusei che operano per preservare la cultura e le tradizioni dei territori. Il film è stato realizzato da Trotzdem Film in collaborazione con l’Ecomuseo delle Acque del Gemonese, dell’Ecomuseo della Val di Peio “Piccolo Mondo Alpino”. Regia: Michele Trentini. Durata: 45’ Anno: 2018. Lingua originale: italiano. Sottotitoli: Inglese.

Il biglietto ha un costo di 4,50€ ed è acquistabile alle casse del cinema. Michele Trentini partecipa al dibattito. Cinema Impero Multisala: Via Vittorio Emanuele II, 211.

 

Ore 17:30 – Piazza XX Settembre – Piazza del Gelato

Scopri l’ingrediente: le croste di formaggio, la frutta troppo matura e… Laboratorio del Gelato

I migliori gelatieri d’Italia e del mondo interpretano il Gelato del recupero. Recuperando la tradizione di un territorio o un gusto della memoria, utilizzando prodotti a fine vita come la frutta troppo matura o i biscotti rotti, usando prodotti secondari come le croste di formaggio o impiegando frutti dimenticati ed erbe spontanee, valorizzando così la biodiversità. Tutti i giorni, insieme a Carlo Catani ideatore del progetto Tempi di recupero, una gelateria diversa. Sabato 21: Fioca, Melle.In collaborazione con Inalpi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 17:30 – Piazza XX Settembre – Pastificio Di Martino

Pasta, burro e parmigiano

Degustazione – Eventi dei Partner

In collaborazione con Latterie Inalpi e il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano, il Pastificio Di Martino vi aspetta per un laboratorio che approfondisce uno degli abbinamenti più classici ed evocativi della cucina italiana, quello tra pasta, burro e parmigiano. Due piatti in degustazione, due formati di pasta per due diverse stagionature di parmigiano, 24 e 36 mesi, per parlare di Pasta di Gragnano Igp e del suo corretto utilizzo a seconda dell’intensità del formaggio. Ad arricchire il percorso, inoltre, la voce dell’esperto Roberto Parodi di Quality Beer Academy accompagnerà il visitatore alla scoperta dell’incontro tra pasta e birra, guidandolo nel riconoscimento di profumi e sapori. Evento a pagamento.

 

Ore 18:00 – Via Cavour – Cinema Vittoria

In questo mondo Proiezione

In questo mondo di Anna Kauber ci accompagna nella vita delle donne pastore – di età compresa tra i 20 e i 102 anni – incontrate lungo un viaggio in Italia di due anni e 17.000 chilometri. La figura del pastore, nell’immaginario e nella simbologia più diffusa, è sempre stata associata al genere maschile. Ma nell’ambito dell’allevamento ovi-caprino sempre più donne scelgono di svolgere questo lavoro tradizionalmente maschile. Le donne pastore impegnate quotidianamente nella loro attività vivono spesso sole, ma anche con la loro famiglia, pienamente coinvolte nelle attività sociali e economiche della comunità in cui vivono. Il documentario è la rappresentazione di questo insolito mondo, dove il distintivo approccio femminile accentua l’elemento di cura per gli animali, ma anche la tutela dei maestosi paesaggi italiani d’alta quota.

Regia: Anna Kauber Anno: 2018 Durata: 97’ Lingua originale: italiano/dialetti. Sottotitoli dei dialoghi in dialetto: italiano. Il biglietto ha un costo di 4,50€ ed è acquistabile alle casse del cinema. La regista partecipa al dibattito.

 

Ore 18:00 – Piazza Caduti per la Libertà – Sala del Consiglio comunale

La tutela della proprietà intellettuale in enogastronomia

Presentazione

Benché l’enogastronomia sia una risorsa di importanza strategica per il nostro Paese, la protezione della proprietà intellettuale in questo settore è praticamente assente. In Italia il panorama delle possibilità per proteggere il diritto d’autore è variegato ma si tratta di soluzioni che, nella maggior parte dei casi, sono inadeguate per far fronte alle sfide poste dai processi di produzione artigianale e dalla nuova economia della conoscenza che Internet ha reso possibile. Cosa ci attende per il futuro? La tecnologia blockchain pu  diventare uno strumento per valorizzare le produzioni artigianali difendendo la proprietà intellettuale del creatore e della collettività all’interno della quale le tradizioni vengono riscoperte e innovate. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Intervengono:

  • Antonio Cherchi, Comitato Esecutivo Slow Food Italia
  • Massimo Maggiore, docente Università Bocconi
  • Baldo Baldinini, liquorista e profumiere
  • Roberto Messineo, Torrefattore artigianale

Modera: Marcello Esposito, Ceo & founder CreativitySafe Srl

 

Ore 18:00 – Suoni e gusti di oggi: incontro La Stampa  Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:00 – Piazza XX Settembre – BBBell Lounge

BBBell Party

Con la partecipazione del dj Luca Bernascone e la violinista Simona Mana. Dalle ore 18.00 alle ore 20.00: musica live, dalle ore 20.00 alle ore 24.00: special show: dj & electric violin. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:00 – Piazza XX Settembre – Quality Beer Academy

Le Ipa e la storia del movimento Craft Usa – A lezione da Matt Brynildson

Degustazione – Eventi dei Partner

Gli Stati Uniti sono senza dubbio la patria della new wave birraria. Scopriamo insieme a Matt Brynildson, head brewer di Firestone Walker, la storia del birrificio e dello stile che ha rivoluzionato il movimento craft americano, attraverso la degustazione di quattro birre diverse tra i suoi successi e le ultime novità. Evento su prenotazione sul sito Quality Beer Academy o presso lo stand QBA nei giorni della manifestazione.

 

Ore 18:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco Slow Food Beirut presenta i produttori di formaggio di montagna Proiezione

Proiezione del video realizzato da Slow Food Beirut sui produttori di formaggi di montagna. L’appuntamento si ricollega idealmente a un ulteriore e diverso video proiettato domenica

  1. Presentazione a cura di Barbara Massaad, Slow Food Beirut. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:00 – Via Craveri – Museo civico di storia naturale

Orizonte: il viaggio di Ettore e Federico Craveri Eventi Speciali – Presentazione

«A mezzogiorno l’Europa ci sparì dagli occhi, non potei trattenere le lacrime». È l’inizio di un viaggio che nel XIX secolo port  Ettore e Federico Craveri a percorrere via mare e via terra varie regioni delle Americhe. Quel viaggio diventa oggi un progetto editoriale, un libro che la fotografa Francesca Marengo ha composto dopo lo studio dei documenti conservati presso l’archivio del Museo Civico Craveri di Storia Naturale a Bra. Stralci da taccuini e fotografie elegantemente orchestrati che si trasformano in percorso allestitivo visivo-sonoro. Per una sera, il museo diventa la scenografia per rivivere attraverso proiezioni, letture e suoni l’orizzonte largo, senza tempo, che Federico Craveri ha raccontato così: «Il mare era furioso e fu un momento un po’ solenne per noi […]. L’orizzonte si coprì di nebbia ed ora siamo in questo porto molto tranquilli e vediamo sull’orizonte le onde che spummeggiano». Orizonte:

  • progetto editoriale di Francesca Marengo mostra a cura di Emanuela Genesio
  • tracce sonore originali di Matteo Nistic Voce narrante Realizzato grazie al contributo dell’Ass. Amici dei Musei di Bra. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
  • Museo Civico di Storia Naturale via Craveri 15, Bra.

Realizzato grazie al contributo dell’Ass. Amici dei Musei di Bra. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Museo Civico di Storia Naturale via Craveri 15, Bra.

 

Ore 18:00 – Piazza Carlo Alberto – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

La Mozzarella di bufala campana Dop dalla filatura alla mozzatura: guida alla degustazione Degustazione – Eventi dei Partner

Presente già nel Duecento, la mozzarella di bufala si produce su vasta scala dal XVII secolo. Formaggio fresco a pasta filata, con sfoglie sottili, leggermente elastico nelle prime 8-10 ore, poi sempre più fondente, si ottiene addizionando al latte intero di bufala il sieroinnesto del giorno prima e il caglio di vitello. L’operazione di filatura è fatta con acqua bollente, tirando continuamente la pasta con un bastone. Infine si passa alla formatura, tagliando la pasta in pezzi di peso diverso secondo le esigenze di produzione. Il formaggio si presenta di colore bianco perlaceo, con gusto acidulo e odore di muschiato o di selvatico. Con la guida degli esperti del Consorzio della Mozzarella di bufala campana Dop impariamo ad apprezzare le caratteristiche di questo prodotto tipico di un territorio comprendente: le province di Caserta e Salerno e alcuni comuni della provincia di Napoli e Benevento; parte della provincia di Latina e Frosinone e alcuni comuni della provincia di Roma (Lazio).  Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:00 – Consorzio Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop

Allevare il futuro: i formaggi di Modestino Silvestri, i grani di Giovanni Civitillo, le ricerche di Roberto Maturi

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:00 – Stand Occelli

Il burro incontra le bollicine Alta Langa

Degustazione

Il burro Beppino Occelli è fatto con panna dolce di centrifuga scremata da latte italiano. Lo troviamo in abbinamento alle bollicine del Consorzio Alta Langa. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 18:30 – Via Vittorio – Cinema Impero

Dancing with horned ladies Proiezione

Cosa succede se una coppia di agricoltori come Jan Dirk e Irene smettesse di trattare i propri animali con gli antibiotici da un giorno all’altro? E se non vaccinassero più le loro vacche? E se lasciassero loro le corna? Cosa succede alla terra quando la si fertilizza solamente con il letame naturale? E quali sono le conseguenze di tutte queste scelte sul formaggio prodotto con latte crudo, caglio e latte innesto? La “danza con le ragazze con le corna” di Onno Gerritse è la risposta a queste domande, e mostra come si possano allevare animali rispettandone il benessere e lavorando in equilibrio con la terra. Basta il ripristino del ciclo naturale e tutto cambia in modo irreversibile. Regia: Onno Gerritse Anno: 2017 Durata: 55’ Lingua originale: tedesco Sottotitoli: italiano. Il biglietto, acquistabile alle casse del cinema, ha un costo di 4,50€. Onno Gerritse e l’allevatore protagonista intervengono al dibattito.

 

Ore 18:30 – Piazza XX Settembre – Sigaro Toscano

Aperitivo del Toscano

Il Club Amici del Toscano ospita i vini del Consorzio del Prosecco e i formaggi del caseificio Quattro Portoni di Cologno al Serio (Bg) che, oltre alla mozzarella, produce formaggi freschi e stagionati legati alla tradizione lombarda, ma realizzati al 100% con latte di bufala. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Si ripete alle ore 19:30.

 

Ore 19:00 – Cortile Scuole Maschili – Casa della Biodiversità | Biodiversity House I formaggi nel sacco: caci dimenticati alla riscossa Conferenze

I formaggi nel sacco, stagionati nella pelle di pecora, rappresentano probabilmente la più antica categoria di formaggi al mondo, e sono ancora oggi prodotti in una vasta regione geografica che va dai monti Elburz in Iran alle aspre colline della Bosnia-Erzegovina, e che ha nell’Anatolia il proprio centro e cuore pulsante. Questa tradizione

 

casearia è ovunque sempre più a rischio, minacciata dall’abbandono degli alpeggi, dalla migrazione dalle campagne, e dall’iper-igienismo. Dall’altra parte, il lavoro svolto da una vasta alleanza tra attivisti del settore, produttori e accademici, sta portando i primi importanti risultati, come il riconoscimento della Dop al formaggio di Divle (a latte crudo, conservato nella pelle di pecora e stagionato in grotta). Salvaguardare questi prodotti e mantenere viva questa tradizione che ci racconta la storia della caseificazione è oggi quanto mai importante. Ne parliamo con produttori e attivisti dal Libano, Bosnia-Erzegovina, Turchia e Grecia, attraverso le loro storie di resistenza casearia. Modera Michele Rumiz, Slow Food. Intervengono:

  • Marbara Abdeni Massaad, giornalista e scrittrice (Libano)
  • Ilhan Koçulu, Presidio del Gravyer di Boğatepe (Turchia)
  • Babs Perkin, potografo e scrittore photographer and writer (USA) Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 19:00 – IPC Velso Mucci 

Il latte nelle vene

Laboratorio del Gusto 

Il latte nelle vene. Una degustazione di eccellenze casearie elaborate da quattro giovani produttori che portano avanti antiche tradizioni di famiglia tra sacrifici e passione. Dal Trentino al Molise, passando per Toscana e Marche. Un breve tour che ci porta a scoprire le loro storie e la loro visione del futuro in un laboratorio tutto italiano. In degustazione:

  • crosta lavata al pino mugo e il blu delle Dolomiti presentati da Irene Piazza, malga Cavallara, Castello Tesino (Tn);
  • manteca e caciocavallo semistagionato presentati da Serena Di Nucci del Caseificio Di Nucci, Agnone (Is);
  • pecorino il Coccolo e Blugian, presentati da Salvatore e Gianfranco Mesina dell’azienda agricola Le Fabbrie, Cavriglia (Ar);
  • cremoso del Montefeltro e robiola selvaggia presentati da Emilio Spada di Cau e Spada, Sassocorvaro (Pu).

In abbinamento: Barbera d’Asti La Bogliona 2011, Barbera d’Asti La Bogliona 2008, Barbera d’Asti La Bogliona 1996 e Monferrato Rosso Rouchet 2007 della Cantina Scarpa (At). Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. IPC Velso Mucci: Via Craveri, 8.

 

Ore 19:00 – Liceo Scientifico Giolitti – Gandino 

Irlanda e Australia: latte crudo e casari resistenti

Laboratorio del Gusto

In molti Paesi del mondo, il latte crudo è più pericoloso delle armi. Sembra un’assurdità bella e buona – non troppo bella e non troppo buona, per la verità –, eppure è così. In alcuni Paesi, come gli Stati Uniti, l’Australia, l’Irlanda, la possibilità di poter produrre formaggi a latte crudo è stata una conquista, in molti altri è ancora illegale. Slow Food, da sempre si impegna nell’affiancare i produttori di tutto il mondo in una battaglia che è innanzitutto politica, in cui sono in gioco sistemi produttivi opposti, la tutela della biodiversità e il sapore. Una degustazione dedicata ai produttori resistenti, che Cheese sostiene nel loro impegno quotidiano. In degustazione:

  • Cloonconra Moiley Organic e l’erborinato Young Buck, entrambi parte del Presidio dei formaggi irlandesi a latte crudo;
  • il formaggio Monforte da Section 28 Artisan Cheeses (latte crudo vaccino, a pasta semidura) prodotto nelle colline di Adelaide, Australia;
  • sempre da Woodside Cheese di Adelaide un formaggio di bufala, “Picasso”, coperto da fiori selvatici australiani;
  • tomme de Chèvre da Cupitt di New South Wales, Australia.

In abbinamento le bollicine del Consorzio Alta Langa.

Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Liceo Scientifico Giolitti – Gandino: Via Fratelli Carando, 43.  

Ore 19:00 – Banca del Vino

Quando i formaggi d’alpeggio incontrano una grande annata di Amarone

Laboratorio del Gusto

Come amano autodefinirsi, i Guffanti, affinatori ad Arona dal 1876, sono una «famiglia cementata dal caglio». Oggi Carlo Guffanti Fiori e i figli Giovanni e Davide ne rappresentano la quarta e la quinta generazione. A loro il compito di selezionare il meglio degli alpeggi, da proporre in abbinamento agli Amarone della strepitosa annata 2010. Dalla cantina:

  • Amarone della Valpolicella Classico ’10 Allegrini Amarone della Valpolicella Case Vecie ’10 Brigaldara Amarone della Valpolicella ’10 Santi
  • Amarone della Valpolicella Classico Riserva Caterina Zardini ’10 Giuseppe Campagnola Amarone della Valpolicella Classico ’10 Lorenzo Begali
  • Amarone della Valpolicella Campo dei Gigli ’10 Tenuta Sant’ Antonio

A sei chilometri da Bra, Pollenzo costituisce l’altro grande polo delle attività di Cheese 2019. Da Bra a Pollenzo sono previste navette speciali.

Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Banca del Vino: Piazza Vittorio Emanuele 13, Pollenzo.

 

Ore 19:00 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Aperitivo col produttore

Degustazione – Eventi Unisg

Quale miglior modo di terminare la vostra giornata a Cheese, se non concedendovi un delizioso aperitivo? Assaggiate cibi inconsueti e degustate bevande sopraffine, mentre i produttori di queste prelibatezze vi raccontano tutto quello che nel piatto finito non si vede! Venite a scoprire la storia di produttori unici per comprendere com’è possibile che realizzino prodotti tanto buoni e scoprite tutte le loro curiosità.

Sabato 21 settembre: L’Arca del Gusto è un progetto di Slow Food e dell’Università di

Pollenzo, che raccoglie i prodotti che appartengono alla cultura, alla storia e alle tradizioni di tutto il pianeta. Alcuni studenti UNISG pugliesi vi fanno assaggiare i formaggi della loro regione, entrati a far parte dell’Arca. I formaggi sono accompagnati con vini del territorio.

 

Ore 19:00 – Cortile Scuole Maschili – Fucina pizza pane e pasticceria

Jessica De Vivo: Napule è

Eventi dei Partner – Laboratorio

Ha 24 anni ma fa pizze da quando ne aveva 7. Con una presentazione così non pu  che essere napoletana! Si chiama Jessica De Vivo ed è una delle più interessanti protagoniste del nuovo corso della pizza a Napoli. Il suo locale è il Mary Rose, nella zona universitaria di Corso Vittorio Emanuele, una delle strade più lunghe della città che congiunge Mergellina al Vomero. La passione per il territorio si combina con una saggia rilettura della tradizione che trova casa a Cheese:

  • in una strepitosa pizza fritta con ricotta, mozzarella, pomodoro, provola e pepe;
  • nella Napulè, una pizza napoletana con cornicione farcito di ricotta e condita con polpette e mozzarella.

In abbinamento le birre Norbertus Weissbock e Soleya di Quality Beer Academy. In collaborazione con Agugiaro&Figna Molini. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2. Cortile scuole maschili: Via Vittorio Emanuele II, 200.

 

Ore 19:00 – Piazza XX Settembre – Parmigiano Reggiano

Parmigiano Reggiano e Compagnia dei Caraibi: un cocktail vincente! Degustazione – Eventi dei Partner

Parmigiano Reggiano e Compagnia dei Caraibi: un cocktail vincente! Performance di mixology abbinata a degustazione di Parmigiano Reggiano in collaborazione con Compagnia dei Caraibi. Degustazione gratuita su prenotazione presso lo stand.

 

Ore 19:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco I giovani e la montagna – Omaggio a Mario Gala

Proiezione

I giovani produttori che hanno incrociato la vita e l’operato di Mario Gala si raccontano. Mario Gala, pastore e casaro dell’Alta Langa, anima del Finocchio Verde di Murazzano e responsabile del Presidio Slow Food della tuma di pecora delle Langhe ha incontrato numerosi giovani che hanno deciso di dedicarsi alla terra. Presso la sua cascina centinaia di giovani e meno giovani hanno trovato ospitalità e guida nell’acquisizione di consapevolezza, saperi e pratiche agricole. Visionario e sostenitore di un’agricoltura della “socialità”, ha cambiato le vite di questi agricoltori che oggi portano avanti, in tutto il mondo, il suo amore per la terra. A seguire la proiezione del cortometraggio a lui dedicato, realizzato da Giacomo Piumatti, e degustazione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Ore 19:00 – Piazza Spreitenbach – Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della Biosfera del Monviso

C’è Fermento – Le birre delle Terres Monviso incontrano i formaggi

Degustazione

Nell’anno del decimo anniversario di C’è Fermento, il salone della birra artigianale a cura della Fondazione Bertoni a Saluzzo, un incontro in cui alcune tra le più rappresentative birre del territorio del Monviso vengono presentate in abbinamento con i formaggi locali. Moderano Francesco Nota e Luca Giaccone. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 19:30 – Via Cavour – Regione Puglia

I prodotti pugliesi naturali – Il Pallone di Gravina Presidio Slow Food Michele Sozio Nutrizionista

 

Ore 19:30 – Piazza XX Settembre – Piazza del Gelato

Il gelato gastronomico Laboratorio del gelato

Un piatto che diventa gelato, sorbetto oppure granita, attingendo dal grande bagaglio gastronomico italiano e internazionale. Con maestria tecnica, capacità di bilanciamento e abbinamento dei sapori, ogni ricetta, dolce o salata, pu  vestire il suo abito da gelato. Tutti i giorni, insieme al gelatiere Stefano Guizzetti di Ciacco, un gelatiere diverso fornisce la propria interpretazione. Sabato 21: Simona Carmagnola – Pavé (Milano).  In collaborazione con Inalpi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 20:30 – Piazza XX Settembre – Università di Scienze Gastronomiche

Come nasce il gelato del recupero Degustazione – Eventi Unisg

Alcuni tra i migliori maestri gelatieri italiani e del mondo ci raccontano la loro idea del gelato del recupero. Tre i temi trattati: i frutti dimenticati o le erbe spontanee; il recupero della tradizione o il gusto della memoria; i prodotti a fine ciclo di vita. Oltre a questo, ci propongono anche un gelato aperitivo alcolico recuperando tradizioni e cocktail classici. Con noi Stefano Guizzetti di Ciacco e tanti altri protagonisti del gelato italiano. A cura di Carlo Catani, ex-direttore dell’Università di Scienze Gastronomiche e autore del libro e del progetto Tempi di recupero. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Ore 21:00 – Società Gastronomica

Cena con la Comunità educativa gastronomica Etnea

Eventi Unisg

Quando un siciliano si siede a tavola avviene una trasposizione di spirito. L’abbondanza e il piacere diventano regola, nei piatti, nell’offrire, nello stare insieme. Vi invitiamo a cena con la Sicilia come commensale, la Sicilia delle ricette mobili e mutanti, la Sicilia come approccio culinario al servizio del piacere. Accompagnati dall’Alumni Unisg Ambassador Mario Traina, protagonisti di questa serata sono Simone Furnari, Luana Torre, Jennifer Porto e Domenico Di Grazia, della Comunità Slow Food educativa gastronomica Etnea, che raccontano la loro realtà attraverso il potente mezzo che è il cibo. Evento a pagamento. Società Gastronomica: Strada Montenero, 42, Bra.

 

Ore 21:00 – Piazza XX Settembre – Sigaro Toscano

Il Sigaro Toscano incontra i vini d’Italia e le selezioni di Guffanti

Laboratorio

Come amano autodefinirsi, i Guffanti, affinatori ad Arona dal 1876, sono una «famiglia cementata dal caglio». Oggi Carlo Guffanti Fiori e i figli Giovanni e Davide ne rappresentano la quarta e la quinta generazione. A loro il compito di selezionare le tipologie casearie da abbinare a:

  • Erbaluce di Caluso Doc Passito 2006 – Gnavi Carlo;
  • Vernaccia di San Gimignano Docg Riserva I Mocali 2015 – Vagnoni Fratelli;
  • Aglianico del Taburno Doc Riserva Vigna Cataratte 2010 – Fontanavecchia.

A completare il tutto, le affumicature del Sigaro Toscano. Degustazione riservata ai maggiorenni fumatori. Nei giorni di Cheese verifica l’eventuale disponibilità di posti presso la Reception Eventi, Vicolo Chiaffrini 2.

 

Ore 21:00 – Piazza Spreitenbach – Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte | Palco Passachariera della Grande Orchestra Occitana

Spettacoli

Gli allievi e gli insegnanti dei corsi di musica occitana coordinati dall’Associazione Lou Dalfin hanno formato, a partire dal 2008, la Grande Orchestra Occitana, vale a dire una formazione composta da numerosi elementi che presenta in concerto brani, strumenti e atmosfere della ricchissima tradizione d’ c. Si tratta di una delle più grandi orchestre popolari di tutta l’area occitana e non solo, basata su un corpo centrale di organetti e ghironde, gli strumenti più utilizzati nelle nostre valli, cui si aggiungono basso, batteria, flauto traverso, clarinetti, fisarmoniche cromatiche, arpa, galoubet, fifre, cornamuse, oboi popolari e violini in un insieme unico nel suo genere. I corsi su cui questo lavoro si è basato sono stati tenuti nelle valli e in Liguria da Simonetta Baudino, Chiara Cesano, Roberto Avena e Sergio Berardo, che ha curato coordinamento e direzione. Nel concerto, che si avvale della partecipazione di Riccardo Serra (batteria) e Carlo Revello (basso), viene presentato un repertorio di brani della tradizione occitana delle valli e dell’Occitania transalpina, nonché nuove creazioni. Per l’occasione alcuni musicisti della Grande Orchestra sfileranno per le strade cittadine, dando vita alla cosiddetta “Passacharriera” occitana suonando brani della tradizione d’Oc. A cura di Terres Monviso – Riserva Transfrontaliera della biosfera del Monviso. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 NOTA: Tutti gli appuntamenti in programma si tengono in Bra, salvo diverse indicazioni.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.