Crea sito

Carnaroli riserva San Massimo alla Norma

Carnaroli riserva San Massimo alla Norma

Carnaroli riserva San Massimo alla Norma
Carnaroli riserva San Massimo alla Norma

Carnaroli riserva San Massimo alla Norma, la Norma è un’opera in due atti di Vincenzo Bellini su libretto di Felice Romani.
Il risotto sarà mantecato con ricotta salata e una crema di melanzane, il piatto sarà saporito, ma leggero.

Ingrediente per 4 persone

    • 320 g di g di Carnaroli Riso Buono
    • 1,5 litri di brodo vegetale
    • 150 g di melanzane
    • 100 g di ricotta salata
    • 350 g di polpa di pomodoro
    • ½ bicchiere di vino bianco
    • 1 cipolla media
    • 1 Spicchio d’aglio
    • Diavolicchio di Diamante
    • Alcune foglie di basilico
    • Sale q.b.
    • Pepe q.b.
    • Olio EVO q.b.

    Preparazione Risotto

    Pulite le melenzane tagliatele a cubetti, fate rosolare la cipolla tritata, l’aglio e il peperoncino tagliato a metà in una padella con un paio di cucchiai di olio EVO, aggiungete la melanzana, fate friggere bene.
    Aggiungete la polpa di pomodoro, sale, pepe e cuocere per 15-20 minuti circa.
    Fate tostare il riso a secco, sfumate il vino, mettete un paio di mestoli di brodo, che avrete tenuto in caldo, dopo 10 minuti, aggiungete il sugo della norma, amalgamate bene, appena cotto, togliete dal fuoco e mantecate con metà della ricotta salata, e la crema di melanzane.

    Crema di melanzane ingredienti

    • 2 melanzane
    • 4 cucchiai olio EVO
    • sale q.b.
    • pepe q.b.

    Crema di melanzane Preparazione

    tagliate a metà le melanzane, tagliuzzate l’interno salate pepate e un filo d’olio, infornate le melanzane a 200 gradi per circa 35 minuti.
    togliete la polpa, mettetela in un frullatore e create la crema con dell’olio evo.

    Impiattamento

    Mettete il risotto Poi una bella manciata di ricotta al forno.

    Buon appetito

    calogero@peperonciniedintorni.it
    https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
    http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
    https://twitter.com/@calorifi
    https://www.pinterest.it/calorifi/
    https://www.instagram.com/calorifi/
    https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.