Crea sito

Cacio all’argentiera

Cacio all’argentiera

Cacio all'argentiera
Cacio all’argentiera

Cacio all’argentiera, amo le ricette tradizionali, se poi al piatto tradizionale è legata una storia bella come quella del cacio all’argentiera, bisogna prepararla immediatamente.
La storia della nascita di questo piatto è legata ad una famiglia di argentieri e alle doti culinarie della padrona di casa, che creò questo piatto per far morire d’invidia le vicine.
La storia, o la leggenda, dice che questa famiglia abitasse proprio in via dell’Argenteria, una traversina nel quartiere del mercato della Vucciria in cui anticamente lavoravano gli argentieri, a Palermo e non solo, molti nomi di strade nascono dalle professioni che vi si svolgevano.
La situazione economica non era rosea, ma la signora cucinando questo piatto, faceva sentire al vicinato che loro avevano la possibilità di mangiare spesso il coniglio una volta molto costoso in citta.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 fette di caciocavallo semistagionato
  • Origano secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

se non avete già le fette, tagliate il caciocavallo semistagionato a fette di circo 1 cm.
In una teglia mettete il caciocavallo con poco olio evo, ricordate che non avevano molti soldi, uno spicchio d’aglio, una spuzzata di aceto e spargete il tutto con l’origano,
Infornate a 180 gradi per otto- dieci minuti, il finto coniglio è pronto.
In alternativa potete usare dei tegamini di coccio, che poi porterete direttamente in tavola.
Io ho utilizzato un tegamino di terracotta e portato in tavola con un oggettino in argento.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

 

 

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.